Autore:
Simone Valtieri

NO AGGIORNAMENTI La stessa SF90 che ha performato in maniera discreta a Silverstone e molto buona in Austria, si presenterà sulla griglia di partenza del Gran Premio di Germania, dove viste le somiglianze di pista e temperature con Spielberg, a Maranello sperano di poter volgere a proprio favore il weekend alle porte. Mattia Binotto, team principal del Cavallino, lo ha dichiarato sul sito internet ufficiale della Ferrari, spiegando come dopo i dati raccolti in Gran Bretagna, si sia deciso per confermare le soluzioni portate sulla monoposto scesa in pista nelle occasioni recenti.

CASA SEB "Il Gran Premio di Germania per noi è prima di tutto la gara di casa di Sebastian" - ha spiegato Binotto - "Per questo teniamo particolarmente a ben figurare a Hockenheim, soprattutto dopo che l’anno scorso ci è sfuggita l’opportunità di concludere bene un fine settimana nel quale le nostre prestazioni erano state di livello. Per questa gara non sono previste novità particolari ma dall’analisi del GP di Silverstone abbiamo tratto utili informazioni per conoscere meglio la vettura."

UPGRADE UP&DOWN Negli ultimi appuntamenti la Ferrari ha portato aggiornamenti praticamente sempre, con risultati alterni. In Francia il fondo piatto non ha funzionato al meglio, ed è stato accantonato per poi essere riprovato con maggiore fortuna in Austria, dove però a fare la differenza in favore della Ferrari sono state le alte temperature. In Gran Bretagna gli uomini in rosso hanno ottimizzato il pacchetto già portato in Austria con piccoli update aerodinamici, mentre è probabile - visto il caldo atteso nel weekend tedesco - che saranno riproposte le aperture sul telaio già viste a Spielberg.

FATTORE GOMME Le gomme saranno ancora una volta il fattore determinante per conquistare la vittoria a Hockenheim. Lo scorso anno durante la gara iniziò a piovere e Vettel stava vedendo sfumare il suo vantaggio nei confronti di un rimontante Hamilton, prima di finire nella ghiaia e inaugurare uno dei periodi più neri della sua carriera. Stavolta la pioggia è prevista per il sabato di qualifiche, e potrebbe favorire macchine dal maggiore carico come Mercedes e Red Bull, ma domenica, con temperature sui 30°, dovrebbero risalire le quotazioni delle Ferrari di Vettel e Leclerc e calare quelle delle Frecce d'Argento. Resteranno pericolosissime invece le Red Bull, che nella prima metà di stagione ha mostrato di aver costruito la monoposto che fa lo step più grosso dal sabato alla domenica.


TAGS: ferrari formula 1 vettel mattia binotto binotto leclerc f1 2019 Ferrari SF90