Autore:
Marco Congiu
PAGA, PAGA Un vanto di Tesla, da sempre, era la gratuità della ricarica dei suoi modelli ai Supercharger. Dal lancio della Model 3, invece, la casa di Elon Musk ha deciso di rivedere i piani: dato che la Model 3 dovrebbe essere lo strumento che elettrificherà il mondo dell'auto, il costruttore californiano ha optato per offrire una soglia di 1.000 miglia di ricarica gratuita all'anno, esaurita la quale il cliente avrebbe dovuto oagare quanto effettivamente ricaricato. Come se stesse facendo benzina alla pompa, anche se molto più lentamente. 
 
CHE È SUCCESSO? Il tutto è nato da una segnalazione di un utente americano che, trovatosi a fare rifornimento di energia alla sua Model 3 alla Harris Ranch Supercharger station tra San Francisco e Los Angeles, si è visto addebitare il costo complessivo relativo ai 43 kWh effettivamente ricaricati. 8,60 dollari, ovvero 20 centesimi al kw.
 
QUANTO COSTA IN ITALIA? Anche da noi, chi sceglierà di acquistare una Tesla Model 3, non potrà godere dei benefici di ricarica gratuita a vita riservati agli acquirenti di Model S e Model X. Nello specifico, il costo al kw nel nostro mercato è fissato a 25 centesimi. Più conveniente rispetto alle tradizionali tariffe dell'Enel, nettamente più caro rispetto invece alla ricarica dei Supercharger di New York: appena 19 centesimi al kW. 

TAGS: tesla supercharger tesla model x tesla model 3 supercharger tesla