Guida sportiva

Guida in pista: prima lezione. La giusta posizione dietro al volante


Avatar di Simone  Dellisanti , il 24/04/17

4 anni fa -

Dopo aver affrontato il corso di guida sicura e sportiva by BMW, ho capito una cosa importantissima. Per godersi la guida veloce in pista bisogna sottostare ad alcune semplici regole

USIAMO LA TESTA Dopo essermi fatto tirare le orecchie dagli istruttori del BMW Driving Experience 2017, ho capito una cosa importantissima: per godersi veramente una sessione di guida veloce in pista, magari a bordo di una bella BMW M4, bisogna sottostare ad alcune semplici tecniche e regole di guida.
 
QUI DOCET MAGISTER La prima fondamentale regola che il mio istruttore BMW ha voluto inculcarmi ben bene nella testolina, è stata l'importanza di assumere una giusta posizione di guida. E come continuava a ripetermi Lorenzo, pilota di prototipi e istruttore, "un guidatore consapevole, prima di schiacciare a tavoletta, deve sapere come sedersi dietro al volante".
 
NON HAI CAPITO UNA MAZZA Diciamocelo francamente, chi pensa che per guidare veloce sia necessario aver bisogno di una poltrona per stare stravaccato come i piloti di F1, non ha capito una beata mazza di guida sportiva. Questo perché, sia nella guida su pista sia nella guida con vetture da Rally (un discorso a parte meritano le Formule, che per la loro struttura necessitano di una guida sdraiata) bisogna avvicinare il sedile allo sterzo e tenere lo schienale abbastanza dritto. Certo, non dobbiamo rosicchiare il volante ma trovare la giusta distanza con lo sterzo è fondamentale per permetterci di afferrare bene il volante, con le mani che vanno tenute in posizione 9:15. Le braccia non devono essere tese ma leggermente flesse e le mani devono impugnare saldamente il volante con i pollici all'interno delle razze. In pista, come in strada, è necessaria una bella presa ma senza mai stringere troppo il volante. Non prendete sottogamba l'importanza di questo aspetto, perché una bella presa è sinonimo di sicurezza e ci da la possibilità di correggere prontamente la traiettoria.
 
SEMPRE APPOGGIATI Le spalle devono essere attaccate al sedile in qualunque situazione, anche se si sta curvando. Le gambe, come già detto per le braccia, non devono arrivare alla loro massima estensione anche quando si pigia sul freno o sulla frizione, ma devono assumere una posizione semi flessa per permetterci di assumere una posizione comoda e raccolta.
 
C'E' BISOGNO DI DIRLO?! Hey...mi raccomando! Io non mi sono dimenticato di scriverlo perché lo do per scontato, ma ricordatevi la cintura e di sistemare gli specchietti retrovisori prima di partire!
 
Stay Tuned!

Pubblicato da Simone Dellisanti, 24/04/2017
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox