Autore:
Simone Dellisanti

CES Al CES 2018, a Las Vegas, Bosch ha presentato un innovativo cockpit che consente al conducente di concentrarsi sulla guida con gli occhi ben rivolti e concentrati sulla strada.

HUMAN TECH "Più la tecnologia diviene complessa nei veicoli moderni, più semplici e intuitivi devono essere i sistemi di controllo" ha dichiarato Steffen Berns, presidente di Bosch Car Multimedia. "L'intelligenza artificiale aiuta a trasformare l'interfaccia uomo-macchina (HMI) in un centro di comando che pensa in anticipo. Questo consente una regolazione attiva dei display e dei comandi in qualsiasi condizione di guida"

CERVELLONE La HMI rappresenta l'elemento centrale che consente l'interazione ottimale tra le persone e i veicoli. Il cuore della HMI è rappresentato da un assistente vocale che risponde al linguaggio uano ed è persino in grado di comprendere i dialetti. I conducenti possono comunicare con l'assistente Casey come farebbero con un passeggero.

ADATTABILE Un'altra virtù di Casey è la sua capacità di pensare in anticipo. Attingendo all'intelligenza artificiale, può imparare a prevedere probabili destinazioni in base all'ora del giorno, oppure se le viene chiesto di accendere la radio, lei conosce le preferenze del conducente, sintonizzandosi sulle notizie al mattino e sulla musica alla sera.


TAGS: tecnologia auto bosh CES 2018 auto guida assistita