Autore:
Massimo Grassi

FERRARI PER IL TERREMOTO Il Presidente del Consiglio Mattero Renzi e la cancelliera tedesca Angle Merkel si sono incontrati nel quartier generale di Ferrari a Maranello per un vertice bilaterale Italia-Germania. All’incontro era presente anche il padrone di casa Sergio Marchionne, amministratore delegato del Cavallino, che ha annunciato l’intenzione di Ferrari di aiutare le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso mettendo all’asta un’auto davvero speciale.

UNA IN PIÙ Marchionne ha infatti annunciato che dalle linee produttive di Maranello uscirà la Ferrari LaFerrari numero 500, che verrà messa all’asta, base di partenza 1 milione di euro, con il ricavato che verrà interamente devoluto in favore dei terremotati. Si tratta di un modello davvero speciale: la produzione della hypercar di Maranello si era infatti fermata con la numero 499, rispettando una regola non scritta voluta da Enzo Ferrari in persona: “Produrre sempre una vettura in meno rispetto a quella che sarebbe la richiesta del mercato”. Di mezzo questa volta c’è una buona causa e anche le tradizioni più radicate possono, per una volta, essere messe da parte. 


TAGS: ferrari terremoto asta ferrari laferrari