Autore:
Alessandro Codognesi
Pubblicato il 01/02/2013 ore 12:53

TA-DAN! Maranello, 1 febbraio, ore 10:30 circa. Dopo Lotus e McLaren, anche la Casa italiana toglie i veli alla propria monoposto, la nuovissima Ferrari F138. Che, rispetto al modello che sostituisce (meno male!), smussa parecchio la gobba sul muso e sfoggia con orgoglio il primo sponsor cinese nella storia della Ferrari. Commozione di Montezemolo alla presentazione, che tra ricordi e speranze, fa i suoi migliori auguri ai due piloti, Felipe Massa e Fernando Alonso.

NOMEN OMEN D’altronde, il nome della Ferrari F138 non è casuale: il numero 13, infatti, fa riferimento all’anno di partecipazione al Campionato di Formula 1, mentre il numero 8 rispecchia la configurazione del motore (V8), che, guardacaso, è alla sua ottava e ultima stagione. Rispetto all’anno scorso, però, la F138 rappresenta un’evoluzione, non una rivoluzione, visto e considerato che il regolamento è rimasto sostanzialmente invariato. Confermato quindi il reparto sospensioni, con sistema a tirante sia all’anteriore sia al posteriore, ma cambia la carrozzeria, più rastremata nella parte posteriore e in generale più attenta all’aerodinamica.

MECCANICA IN AZIONE Il motore della Ferrari F138 è un’evoluzione di quello che equipaggiava la vettura dello scorso anno e non potrebbe essere altrimenti visto che il regolamento tecnico vieta modifiche degli organi interni. Anche quest’anno, poi, molti sforzi sono stati dedicati alla riduzione del peso e del volume, migliorando l’efficienza di alcune delle sue componenti pur mantenendo il KERS. Con soli dodici giorni di prove disponibili prima dell’inizio del Campionato ha assunto ancora maggiore importanza il lavoro ai banchi prova che precede il debutto in pista. Le tre sessioni di prove – a Jerez de la Frontera e a Barcellona – serviranno a conoscere il comportamento della F138 e ad adattarla alle nuove gomme Pirelli.

SCHEDA TECNICA DELLA F138

Autotelaio: in materiale composito a nido d’ape con fibra di carbonio
Cambio: longitudinale Ferrari
Comando: semiautomatico sequenziale a controllo elettronico con cambiata veloce
Marce: 7+Rm
Freni: a disco autoventilanti in carbonio Brembo
Sospensioni: indipendenti a tirante e molla di torsione anteriore/posteriore
Peso: 642 kg (con acqua, olio e pilota)
Ruote:  OZ  13"
Motore: tipo 056
Cilindri: 8
Blocco cilindri in alluminio; fusione in sabbia: V90°
Numero di valvole: 32
Distribuzione pneumatica
Cilindrata totale: 2398 cm³
Alesaggio e pistoni: 98mm
Peso > 95 kg
Iniezione e accensione elettronica
Benzina Shell V-Power
Lubrificante Shell Helix Ultra


TAGS: ferrari f138 formula uno