Autore:
Marco Rocca

E DUE... La prima volta che la carrozzeria Castagna mise le mani su una 508 fu nel 1935. Si trattava però di una Fiat Balilla Spider 4 marce sapientemente ricarrozzata dall’atelier milanese. A circa ottant’anni di distanza, e dopo la prima Peugeot 508 RXH (2014), la carrozzeria Castagna torna alla riscossa con la seconda reinterpretazione della wagon ibrida dall'accento francese, la 508 RXH Gris.

SELLERIA INEDITA Chi conosce le creazioni Castagna sa che è il dettaglio a fare la differenza e, manco a dirlo, la Peugeot 508 RXH non fa eccezione. Prima ancora di osservare la carrozzeria, buttate un occhio alle impunture degli interni, in filo azzurro di grosso calibro, che sottolineano ogni accoppiamento di materiale e sono le indiscusse protagoniste dell’inedita tecnica di sellatura usata per il cruscotto, i dettagli del tunnel e delle imbottiture. Il resto è dominato dall'Alcantara e dai tessuti suede.

INTARSIO DI LEGNI Esteso anche l’uso di legno per il vano bagagli rivestito con tre pannelli in essenza scura e per i due inserti della plancia. Per le fiancate due colori: Bleu Agatha per il conducente e Blanc de Paris per il lato passeggero, impreziosito tra l'altro da un intarsio in legni colorati, metallo e madreperla.

CUORE IBRIDO Sotto pelle, invece, la Peugeot 508 RXH rimane di serie. Davanti c'è diesel HDi 2.0 litri da 163 cavalli mentre dietro il motore elettrico da 37 cavalli. Il loro lavoro congiunto sforna 200 cavalli tondi tondi e la possibilità di muoversi su terreni accidentadi grazie alla trazione integrale. 


TAGS: peugeot 508 castagna