Anteprima:

Opel Meriva 2010


Avatar di Luca Cereda , il 05/01/10

11 anni fa - La nuova generazione della Meriva è pronta. La Casa ha diramato le prime foto ufficiali e al prossimo Salone di Ginevra ne celebrerà il debutto in società: stesso posto stessa ora di due anni fa, quando Opel portò al Salone svizzero la concept che ne pref

La nuova generazione della Meriva è pronta. La Casa ha diramato le prime foto ufficiali e al prossimo Salone di Ginevra ne celebrerà il debutto in società: stesso posto stessa ora di due anni fa, quando Opel portò al Salone svizzero la concept che ne prefigurava le nuove linee.

COME LA CONCEPT Dal prototipo alla versione destinata alla catena di montaggio non è cambiato molto. E per una volta, gli effetti speciali non sono scomparsi con un tocco di bacchetta magica. Su tutti uno in particolare: quelle portiere che si aprono a libro (in gergo tecnico flex-doors), con quelle posteriori incernierate dietro e spalancabili a 90 gradi: un vezzo da limousine Rolls-Royce o da supersportive (si pensi alla Mazda RX8, ad esempio) ma anche di vetture meno impegnative come la Mini Clubman, che sconfina ora nel meno pirotecnico e più economico segmento delle familiari, facilitando di molto alcune operazioni di carico e scarico nel salottino. Mamme e papà alle prese con figli e seggioloni da agganciare al sedile ringrazieranno di cuore.

SU E GIU' Assieme alle portiere rimane della concept anche l'insolito profilo "saliscendi" dei finestrini, che regala a quelli posteriori una visuale più ampia. Confermare anche il mega-parabrezza a "U" che sconfinava sul tettuccio sarebbe stata fantascienza, in compenso l'idea di offrire come optional un tetto panoramico appare un buon compromesso

VEDI ANCHE



SEGNI DI FAMIGLIA Per il resto, sulla nuova Meriva si intravede quello che è il nuovo corso del design Opel, già avviato dall'Insignia, e la nervatura che attraversa la fiancata ne è il segno inequivocabile. Rispetto alla precedente generazione, l'architettura spigolosa lascia spazio ad angoli più smussati tali da renderla più filante, oltre a passaruota anteriori bombati e linee più dinamiche. Di tutto ciò non dovrebbe pagare dazio la spaziosità interna: a quanto pare, la nuova versione godrà di un passo allungato e di una carreggiata più larga. I sedili posteriori possono scivolare di lato lasciando campo al centro per portabicchieri e portaoggetti.

MOTORI? Per quanto concerne i motori, infine, ci si deve affidare alle voci di corridoio, perché la Casa non ha ancora fatto trapelare nulla di ufficiale. Le indiscrezioni prevedono una gamma che comprenderà sei motori turbocompressi con potenze da 78 a 138 cavalli. Ovviamente si tratterà anche di versioni più pulite ed economiche, capaci di abbassare i consumi nell'ordine del 15% e le emissioni di circa 25 g/km.  


Pubblicato da Luca Cereda, 05/01/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox