Autore:
La redazione

PUNTO E A CAPO Da qualche tempo a questa parte, di Fiat Punto non si è più parlato. Morta, sepolta, pace all'anima sua. Salvo, ora, tornare al centro dell'attenzione. Vuoi vedere che Mike Manley cala l'asso, e all'utilitaria Fiat per eccellenza regalerà un'erede? Secondo gli ultimi rumors, il Ceo di Gruppo FCA avrebbe in mente di confezionare un'auto molto simile, imporle con ogni probabilità un nome di battesimo diverso, trasformarla in un modello 100% elettrico, infine costruirla in uno stabilimento oltre confine. Tychy, in Polonia, oppure in Serbia, a Kragujevac.

PUNTO, ALZATI E CAMMINA Supposizioni per ora prive di conferme, anzi sconfessate dal piano industriale FCA sul medio termine. Quello cioè in base al quale la famiglia Fiat verrà asciugata e ruoterà attorno al brand 500, con Tipo che emigrerà in Sud America e Punto che in teoria dovrebbe rimanere soltanto un ricordo. Ma la sua scomparsa lascerebbe pur sempre un vuoto, ecco allora che Sr Manley, smentendo i disegni del suo predecessore, potrebbe spiazzare i bookmakers e resuscitarla. Ipotesi suggestiva, ma da percorrere ancora coi piedi di piombo. 

WORK IN PROGRESS Sempre secondo i rumors: la copertura economica sarebbe stata individuata, ma i lavori sull'auto non sarebbero ancora cominciati. Sappiamo per certo che nei mesi scorsi in FCA circolavano rendering e tenevano banco discussioni sulle linee guida del progetto, ma sul tavolo rimasero irrisolte questioni non proprio di dettaglio. Fingiamo tuttavia che nuova Punto si faccia per davvero. Che caratteristiche avrebbe? 

PISTA ELETTRICA In un'intervista all'agenzia Bloomberg, Manley avrebbe lasciato intendere che una Punto di nuova generazione è possibile, e che il suo destino sarebbe quello di auto elettrica su piattaforma PSA, il Gruppo cioè col quale Fiat Chrysler ha rafforzato la partnership sui veicoli commerciali, e del quale si rumoreggia come possibile socio in affari anche in prospettiva passenger cars. PSA ha esperienza nell'elettrico, per il Lingotto l'accesso alla tecnologia francese sarebbe un'occasione d'oro per recuperare il gap nella categoria. Vedremo. 

PUNTO VERDEORO Altra tesi è quella di una Punto su base meccanica Fiat Argo, compatta a due volumi lunga 4 metri già proposta sul mercato brasiliano. Ma con significativi aggiornamenti. Infatti ai motori già previsti per Fiat Argo, tutti a benzina e aspirati, si aggiungerebbe una nuova motorizzazione ibrida, che andrebbe quindi ad affiancare in gamma il 3 cilindri di 1.0 litro da 77 cv, il 4 cilindri 1.3 da 109 cv e il 1.8 da 139 cv della versione HGT, offerti anche in abbinamento al cambio automatico EAT6 a 6 rapporti.

IPOTESI 3 PORTE Il passo della Argo di 2,51 metri già consente un bagagliaio di 300 litri e un'abitabilità ai vertici della categoria ed è solo 5 cm più corto di quello della piattaforma MQB A0 su cui Volkswagen costruisce Polo, Ibiza, Arona e la futura Audi A1. Dai bozzetti che circolavano, della nuova Fiat Punto 2019 sarebbe al vaglio anche una versione a 3 porte, la cui entrata in produzione è tuttavia ancor meno probabile, in un quadro di razionalizzazione dei costi.

ELETTRONICA AGGIORNATA Sempre in quest'ottica, anche nuova Punto adotterebbe lo schermo da 7 pollici del sistema U-Connect, compatibile con gli standard Apple CarPlay e Android Auto, e la telecamera posteriore di parcheggio. Oltre alla strumentazione con integrato lo schermo a colori da 3,5 pollici già visto su Jeep Renegade. D'obbligo, per debuttare sul mercato europeo, l'introduzione di serie della frenata automatica di emergenza, del mantenimento di corsia e di tutti quei dispositivi di assistenza alla guida la cui assenza ha penalizzato l'attuale Punto negli ultimi test EuroNCAP. Ora armiamoci di pazienza, e chissà.


TAGS: nuova fiat punto 2018 fiat punto 2019 nuova fiat punto caratteristiche nuova fiat punto data di lancio nuova fiat punto prezzo nuova fiat punto motori nuova fiat punto dotazioni nuova fiat punto ibrida nuova fiat punto 3 porte