FABBRICA 4.0 La rivoluzione elettrica ha inizio dove esplose la rivoluzione industriale. Mirafiori si converte a "sala parto" di Fiat 500 BEV (Battery Electric Vehicle), FCA si immerge in un settore ancora in buona parte inesplorato, quello dell'auto a zero emissioni. A 80 anni dall'inaugurazione della storica fabbrica torinese, Fiat getta le fondamenta delle linee di montaggio della prima elettrica del Gruppo. Appuntamento al Salone di Ginevra 2020 per la "world premiere": la produzione scatterà qualche settimana più tardi, ad aprile, o comunque entro il secondo trimestre 2020

IO, ROBOT La costruzione di Fiat 500 elettrica vedrà mai come in passato uomo e macchine collaborare fianco a fianco. 1.200 operai assistiti da 200 robot Comau, più altri co-bot (robot dalle mansioni semplici) a completare una catena di comando "ibrida" e flessibile. 80.000 pezzi all'anno la capacità prevista per l'impianto, con l'opzione di un "upgrade" qualora le richieste superassero le aspettative. E sul successo del Cinquino in salsa EV, FCA scommette somme ingenti: dei 5 miliardi di euro di investimenti per il piano industriale 2019-2021 in Italia, oltre 700 milioni sono stati destinati proprio a lei, la citycar che si leva di dosso il motore a combustione, e abbraccia la filosofia zero emissioni con il cuore colmo di speranza.

OCCUPAZIONE Come prevedibile, la forza lavoro sarà dunque inferiore a quella richiesta sino a poco tempo fa per assemblare Alfa Romeo MiTo, un'auto che è ormai un ricordo. Intervenuto alla cerimonia dello "start" della riconversione di Mirafiori, il Coo di FCA per la regione Emea Pietro Gorlier rassicura in ogni caso la platea: "Nuova 500 elettrica è solo il primo tassello degli investimenti che abbiamo in programma per il polo produttivo di Torino. Seguiranno - svela Gorlier - il rinnovamento dei modelli Maserati, a partire da Levante, e anche altri prodotti, come previsto dal nostro piano triennale".

500 APRIPISTA L'auto elettrica è nulla, senza le infrastrutture ad hoc, e così ancor prima che Fiat 500 BEV veda la luce, il Gruppo le prepara il campo. Dei giorni scorsi l'accordo con Enel X per l'installazione di circa 3.000 colonnine di ricarica nei concessionari e nei parcheggi delle fabbriche entro breve. Nuovi prodotti, dice Gorlier: sia Levante, sia Maserati Ghibli e Quattroporte, come Jeep Renegade e 500X riceveranno la tecnologia ibrida plug-in. Da qui al 2021, nel complesso i nuovi modelli ammonteranno a 13, tra restyling e novità in senso stretto. Da Mirafiori, FCA lancia la sfida. Con ritardo, ma altrettanta determinazione ed ottimismo.


TAGS: fiat auto elettrica mirafiori fiat 500 elettrica fiat 500 bev