Pubblicato il 05/12/2019 ore 13:29

C'È CORRENTE? Quindi nel 2020, stando ai piani FCA, la "ritardataria" 500 elettrica vedrà la luce in fondo al tunnel e popolerà le strade dell'intera Europa. E se invece la scadenza fosse un po' più in là? Il dubbio sorge in seguito alle ultime news da Mirafiori, lo stabilimento che di 500 EV ospiterà la catena di produzione, e i cui dipendenti apprendono ora del prolungamento del contratto di solidarietà. Lo stato di crisi sarebbe dovuto rientrare proprio ora, a dicembre 2019. Cambio di programma, si va avanti un altro anno: Mirafiori tornerà a pieno regime soltanto a dicembre 2020. La solidarietà serve a difendere l'occupazione, ma che succederà una volta terminata? E soprattutto, quali effetti sulla (ancora misteriosa) 500 a batterie?

Fiat 500 elettrica, Mirafiori si prepara alla conversione

VIA CRUCIS L'unica certezza (salvo correzioni dell'ultima ora) è quella della world premiere, in programma per il Salone di Ginevra 2020 (marzo). Ma un conto è preparare un lancio statico, ben altra cosa è implementare produzione, vendita e distribuzione al pubblico. Il ricorso a nuovi ammortizzatori sociali per la fabbrica di Mirafiori lascia ora immaginare come anche ordini e consegne di Fiat 500 elettrica slitteranno almeno qualche mese, rispetto alla deadline originale dell'estate del prossimo anno. Autunno 2020? Primi mesi del 2021? Sono solo ipotesi, il Lingotto non si è sbottonato. Limitandosi a comunicare l'accordo con il Ministero e i sindacati sulla solidarietà ai 2.698 dipendenti del polo torinese FCA.

500 elettrica, tempi di arrivo ancora incerti

TEMPO E DENARO L'investimento da 750 milioni di euro per la conversione delle linee di montaggio a Mirafiori è in ogni caso confermato e in pieno svolgimento. Non sarebbero in pericolo né il prodotto 500 elettrica, né il Battery Hub attorno al quale nascerebbero non solo l'edizione ad emissioni zero dell'utilitaria a marchio Fiat, ma anche (successivamente) la futura supercar elettrica di Maserati. Tuttavia la grana di un 2020 senza ancora elettriche è ora per FCA un'eventualità tutt'altro che remota. Questo mentre il mercato internazionale corre proprio in direzione elettrificazione spinta, e il mercato domestico inizia a chiedere più elettriche a catalogo. Ultima riflessione: che il probabile ritardo centri con gli accordi con PSA?


TAGS: fiat mirafiori fiat 500 elettrica fca psa