Nuova BMW 3.0 CSL (2023): il motore, il telaio, il prezzo. Video
Special edition

Nuova BMW 3.0 CSL, reincarnazione della "Batmobile". Video


Avatar di Lorenzo Centenari , il 24/11/22

2 giorni fa - Solo 50 esemplari per la BMW col 6 cilindri più potente di sempre

Rivive la mitica coupé sportiva degli anni Settanta. Solo 50 esemplari per la BMW stradale col 6 cilindri più potente di sempre

Mezzo secolo di vita val bene uno strappo alla routine. Si sfoglia l'album dei ricordi, si pesca quell'episodio emozionante (e che ''episodio'', BMW 3.0 CSL), lo si replica al tempo presente con ancora più passione e consapevolezza rispetto alla prima volta. Come risaputo, la divisione M di BMW festeggia nel 2022 i suoi 50 anni di esistenza. Un regalino se lo è già concesso sottoforma del SUV ibrido plug-in da 740 cv, BMW XM, tuttavia la sorpresa più emozionante arriva proprio in conclusione della festa: nuova BMW 3.0 CSL la BMW stradale con il 6 cilindri più potente della storia. E fosse solo quello. Intanto, un video omaggio.

INDIZI Di nuova BMW 3.0 CSL verranno costruiti solo 50 esemplari, facendone un oggetto assai più raro dell'originale. Modello del quale l'erede riproduce l'ethos non solo in chiave design, ma anche in termini di ingegneria. Il reveal non è esattamente un fulmine a cielo sereno. L'Elica coltivava l'idea sin dal 2015, da quando cioè mostrò 3.0 CSL Hommage al Concorso d'Eleganza Villa d'Este. E a ben guardare, le somiglianze visive tra la concept di sette anni fa e il prodotto attuale sono molteplici, benché la Casa non insista troppo sul collegamento tra i due singoli progetti.

BMW 3.0 CSL Hommage R (2015) e BMW 3.0 CSL (1971-1973) BMW 3.0 CSL Hommage R (2015) e BMW 3.0 CSL (1971-1973)

CONTAMINAZIONI Design contemporaneo, ma con allusioni all'auto degli anni '70 e differenze con l'altro nuovo modello BMW ''Coupé Sport Lightweight'', cioè M4 CSL, della quale 3.0 CSL è la variante ''hardcore''. La distintiva calandra a doppio rene è abbinata a una grembialatura inferiore con due prese d'aria circolari, simili a quelle montate sulla ''Batmobile'' 3.0 CSL. La firma luminosa a LED di colore giallo è invece un tributo alla M4 GT3 attualmente in competizione nel DTM.

LATO B Anche la sezione di coda, col classico gomito di Hofmeister sul montante, assume una forma simile all'originale 3.0 CSL. Completano il quadro posteriore le spalle squadrate, il piccolo spoiler sul tetto e il grande alettone fisso. Altro tocco specifico sono le ruote con bloccaggio centrale - da 20 pollici all'anteriore e da 21 pollici al posteriore - che indossano pneumatici Michelin sviluppati ad hoc.

VEDI ANCHE



MATERIALI Fedele alla filosofia CSL di massima leggerezza, quasi ogni parte della carrozzeria è realizzata artigianalmente in fibra di carbonio o in CFRP (plastica rinforzata con fibra di carbonio). Lo spoiler sul tetto è in plastica rinforzata con fibra di vetro, mentre l'esclusivo sistema di scarico è realizzato in titanio. Il tutto è rifinito con una distintiva livrea BMW Motorsport.

IL MOTORE Sotto la superficie, BMW M ha fatto di tutto per allontanare 3.0 CSL da M4 CSL. Dello stesso 6 cilindri in linea biturbo da 3,0 litri, la potenza aumenta fino a 560 CV e la coppia a 550 Nm: per una BMW omologata per la strada, è il record assoluto. E per accontentare i puristi, la potenza viene scaricata esclusivamente all'asse posteriore tramite un cambio manuale a 6 marce accuratamente calibrato e un differenziale posteriore Active M. BMW non ha ancora rivelato dati precisi sulle prestazioni, tuttavia dal rapporto peso/potenza (2,9 kg/CV) possiamo calcolare il peso a vuoto: 1.624 kg fanno 1 kg in meno rispetto a M4 CSL, a sua volta inferiore di 100 kg rispetto alla ''normale'' M4 Competition.

ASSETTO GARA Il telaio di BMW 3.0 CSL è la sublimazione di tutto il know-how di BMW M. Montante a molla a doppio snodo per l'assale anteriore, schema a cinque bracci al retrotreno, sospensioni Adaptive M con ammortizzatori a controllo elettronico. Di serie, freni carboceramici con pinze a sei pistoncini e dischi da 400 mm all'anteriore e pinze a singolo pistoncino che bloccano dischi da 380 mm sull'asse posteriore. Il telaio si combina infine con il controllo di trazione M a dieci fasi di configurazione.

GLI INTERNI La cabina sfrutta l'architettura del cruscotto standard della M4, ma aggiunge alcuni tocchi personalizzati. La leva del cambio con pomello bianco si abbina a sedili avvolgenti in fibra di carbonio rivestiti in Alcantara nera. Sulla plancia, ogni esemplare reca inoltre la numerazione progressiva nel ciclo di produzione.

QUANTO COSTA? BMW non ha ancora comunicato il prezzo: aspettiamoci in ogni caso un ''premio'' assai sostanzioso anche rispetto ai 188.000 euro di M4 CSL. 


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 24/11/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox