Pubblicato il 02/03/21

PLUG-IN EVOLUTION Se la precedente variante plug-in hybrid di Audi Q5 (2019) si è conquistata il tolo di primo SUV ibrido ricaricabile proposto in due step di potenza, ora la seconda serie si candida come una delle PHEV più autonome in assoluto. Perché il motore è identico a prima, ma la batteria aumenta il suo peso specifico, e non di decimali. Nuova Q5 TFSI e quattro S tronic entra a listino: due potenze, quattro allestimenti, consegne entro giugno 2021.

IL SISTEMA IBRIDO Powertrain di Q5 alla spina dunque sempre composto da un 4 cilindri 2.0 TFSI turbo benzina a iniezione diretta e da un propulsore elettrico sincrono a magneti permanenti integrato, insieme a una frizione di separazione, nel cambio S tronic a 7 rapporti. La versione 50 TFSI e può così contare su una potenza complessiva di 299 CV e 450 Nm di coppia, mentre la variante 55 TFSI e si attesta a 367 CV e 500 Nm. In abbinamento alla trazione quattro con tecnologia ultra, prestazioni degne di una sportiva a fronte di un fabbisogno di carburante, a batteria carica, straordinariamente ridotto: allo scatto 0-100 km/h (rispettivamente 6,1 secondi e 5,3 secondi) e alla velocità massima di 239 km/h (135 km/h in modalità puramente elettrica) si accompagnano consumi nel ciclo combinato WLTP di 1,5-1,8 l/100 km (50 TFSI e) e 1,6-1,8 l/100 km (55 TFSI e). Emissioni CO2 di 35-42 g/km (50 TFSI e) e 37-42 g/km (55 TFSI e): valori inferiori sino al -30% rispetto all'edizione prerestyling. 

LA BATTERIA Ma il cuore dell'evoluzione è alla sorgente di energia. La batteria agli ioni di litio, posizionata sotto il vano bagagli, viene portata dai precedenti 14,1 kWh agli attuali 17,9 kWh (+27%) e consente ora di percorrere sino a 62 chilometri WLTP in modalità puramente elettrica. Un risultato cui contribuiscono anche i quattro programmi di marcia “EV”, “Auto”, “Battery hold” e “Battery charge” (novità per Q5) che danno rispettivamente priorità alla trazione elettrica, alla modalità ibrida automatica, al risparmio di energia a vantaggio di una successiva fase di viaggio, oppure alla ricarica della batteria, col propulsore termico che non solo trasmette il moto alle ruote, ma contribuisce all’attivazione del motore elettrico in fase rigenerativa, consentendo di recuperare circa l’1% di carica per ogni km percorso, sino al raggiungimento della soglia dell’80% di energia all’interno della batteria.

LA RICARICA Il sistema e-tron compact, di serie, è attivabile anche da remoto mediante smartphone (app myAudi) ed è costituito da un’unità di comando, un cavo di 4,5 metri e due differenti cavi d’alimentazione con connettore per prese di tipo domestico e industriale. A richiesta, Audi fornisce anche un connettore e un cavo per le stazioni pubbliche. La massima potenza di ricarica si attesta a 7,4 kW in corrente alternata (AC). Attingendo energia a una presa di tipo industriale (230V e 32A) è possibile ripristinare integralmente l’autonomia elettrica della vettura in 2 ore e 30 minuti, mentre affidandosi a una comune presa domestica, quindi senza ricorrere ad alcun adattamento infrastrutturale, sono necessarie poco più di 8 ore.

LE SOLUZIONI Il servizio Audi e-tron Charging Service garantisce sempre la fruizione di una vasta rete di colonnine pubbliche (oltre 204.000) in 26 Paesi europei con un unico contratto e un’unica card, mentre in ambito privato, in collaborazione con il partner Alpiq e AGN Energia il pacchetto “all inclusive” prevede un sopralluogo gratuito, un preventivo lavori per l’installazione del sistema di ricarica e l’accesso a una tariffa flat denominata easy home charging, proposta a 110 euro al mese (IVA e imposte escluse), per una fornitura di energia da fonti rinnovabili sino a 5.000 kWh in 12 mesi

PREZZI E VERSIONI Audi Q5 2.0 (50) TFSI e quattro S tronic 299 CV è disponibile negli allestimenti d’ingresso, Business, Business Advanced, S line ed S line plus, mentre la versione top di gamma 2.0 (55) TFSI e quattro S tronic 367 CV è proposta nelle sole varianti S line ed S line plus. Le dotazioni rispecchiano quanto previsto per Audi Q5 benzina e diesel, fatta eccezione per i sedili posteriori plus di serie – adattabili in longitudine e nell’inclinazione degli schienali nonché frazionabili 40/20/40 – e, limitatamente a Q5 2.0 (55) TFSI e, la chiave comfort con sbloccaggio del portellone mediante sensori. Ordini aperti, debutto in concessionaria a giugno 2021 con prezzi a partire da 59.750 euro per la variante 50 TFSI e, da 71.200 euro per la 55 TFSI e. Con la formula Audi Value, rata mensile a partire da 359 euro – identica alla versione 2.0 (40) TDI quattro S tronic 204 CV – con piano di manutenzione Audi Premium Care per 24 mesi o 30.000 km incluso. 


TAGS: audi ibride plug-in audi Q5 2021 audi Q5 TFSI e quattro