Autore:
Paolo Sardi

GESTAZIONE BREVE Che la concept N°3 mostrata a marzo al Salone di Ginevra sarebbe entrata in produzione era un segreto di Pulcinella. E così, dopo soli sei mesi, ecco arrivare puntuale il modello di serie da lei derivato. Un'aggiustatina al look, via il trucco pesante da show car e su di nuovo in passerella, stavolta a Francoforte e in veste definitiva, prima di finire, verso fine anno, nelle vetrine delle concessionarie. Il tutto con addosso un curioso nome che è più un congiuntivo esortativo, Venga, gentile invito che però, a questo punto, sarà forse messo al bando dai venditori della concorrenza.

AVANTI E INDIETRO Se il nome può creare ad alcuni qualche perplessità, la macchina sembra invece più capace di mettere più o meno tutti d'accordo. La formula è quella della monovolume compatta senza troppi grilli per la testa ma che promette tanta praticità, complice il divano posteriore scorrevole, frazionato 60:40 e con lo schienale abbattibile per creare un piano di carico piatto. Lunga 407 cm, alta 160 e con un passo di 262, la Venga è confezionata sulla piattaforma della Soul, rivista solo in piccoli dettagli.

AMPIA SCELTA Quanto alla gamma motori, le alternative annunciate sono quattro, con la possibilità di scegliere tra diesel e benzina tanto con la cilindrata 1.400 quanto con quella 1.600. Sul fronte trasmissione è certa la presenza di cambi manuali o automatici, così come è ormai ufficiale la disponibilità del sistema start & stop ISG. Parlare di prezzi e dotazioni è ancora prematuro ma, come si può vedere nella galleria fotografica, a nobilitare l'equipaggiamento di alcune versioni potrà esserci un tetto panoramico in cristallo.


TAGS: venga isg francoforte: salone soul salone di francoforte 2009