Autore:
Massimo Grassi

LA PROVA DELLE NOVE È un futuro ricco di nuovi modelli quello che attende Aston Martin, pronta a sfornare ben 9 modelli nei prossimi 7 anni. A dirlo non sono rumors trovati sul web ma Andy Palmer, CEO della Casa inglese, in un’intervista esclusiva rilasciata ai colleghi di AutoExpress. Una nutrita serie di novità diverse da loro: si parte con la Aston Martin DB11 per arrivare all’esagerata hypercar Valkyrie passando per la crossover DBX e una rivale della Ferrari 488. Si, proprio così, da Gaydon sono pronti a lanciare il guanto di sfida a Maranello.

DOVE LO METTO? La domanda fondamentale che riguarda la futura sportiva firmata Aston Martin riguarda la posizione del motore. Centrale? Palmer ha risposto che non è così sicuro, anche se tale disposizione garantisce un’ottimale distribuzione dei pesi 50:50. Per competere ad armi pari con la Ferrari 488 nulla può essere lasciato al caso e oltre alla potenza bisogna pensare al piacere di guida. A Gaydon hanno ancora 3 anni per affinare tutto: la rivale della V8 di Maranello infatti arriverà nel corso del 2020.

SI INIZIA CON LA VANTAGE L’offensiva di prodotto firmata Aston Martin inizia con la nuova V8 Vantage, prevista per il 2017 e proseguirà con la DB11 Volante, in arrivo nel 2018. Nello stesso anno da Gaydon arriverà anche la nuova Vanquish, che servirà come base tecnologica per la rivale della Ferrari 488.

TUTTA NUOVA Una novità davvero succosa è prevista per il 2019: ancora 2 anni e vedremo l’Aston Martin DBX, ovvero il suv secondo Gaydon. Difficilmente assomiglierà alla concept presentata nel 2015 ma dovrebbe comunque mantenere un andamento da coupé.

PUNTA DI DIAMANTE Nello stesso anno arriverà la Aston Martin Valkyrie, hypercar con potenza esagerata e prezzo di 2,5 milioni o più. Una rivale di Ferrari LaFerrari, McLaren P1, Porsche 918 Spyder e AMG Project One.

FAMIGLIA LAGONDA Come detto il 2020 sarà il turno della rivale della Ferrari 488 cui seguiranno, nel 2021 e nel 2022, le Aston Martin Lagonda One e Lagonda Two. Che auto saranno? Andy Palmer non si è sbottonato ma, stando al nome, dovrebbero essere due berline/coupé 4 porte dal piglio sportivo ed eleganza ai massimi livelli.

SI CHIUDE IL CERCHIO Il piano industriale di Aston Martin si completerà nel 2023 con l’arrivo della nuova DB12, erede della DB11. Come dichiarato da Palmer ogni modello avrà un ciclo vitale di 7 anni e dal 2024 quindi si ricomincerà con le varie eredi dei modelli ancora da presentare.  

 


TAGS: aston martin novità auto ferrari 488