Autore:
Massimo Grassi

APOCALYPSE NOW Facciamo che mentre leggete questo articolo voi cliccate su questo link e vi beccate il video. Sono quasi 5 minuti ma vi gaserà a sufficienza e vi farà entrare nel mood giusto per guardare le foto della nuova Aston Martin Valkyrie (precedentemente conosciuta con la sigla AM-RB-001), ovvero la hypercar che la Casa di Gaydon sta sviluppando assieme alla Red Bull Advanced Technologies. Siete pronti? Ok, andiamo.

SI VOLA! Le forme sono pazzesche e non assomigliano a nulla che sia mai uscito da Gaydon. Un trionfo di linee sinuose scolpite nel carbonio da un certo Adrian Newey. Bassa che più bassa non si può, praticamente attaccata alla strada. La Aston Martin Valkyrie guarda Ferrari LaFerrari, McLaren P1 e Porsche 918 Spyder e, per quanto riguarda lo stile, le fa sembrare auto assolutamente normali. Guardate ad esempio la fiancata: al centro c’è un buco dal quale defluisce l’aria che viene catturata dalle appendici aerodinamiche frontali. Poi c’è la coda, affilata come un rasoio.

TURBO? NO GRAZIE Di informazioni tecniche ce ne sono davvero poche, quello che sappiamo però è che dietro l’abitacolo si nasconde un V12 aspirato (deo gratias) di 6.5 litri firmato (udite udite) Cosworth. Al suo fianco ci sarà un sistema elettrico capace di portare la potenza totale a 1.000 cv. Mille! Potenza devastante che muoverà un peso complessivo di 1.000 kg. Esatto: ogni cavallo di potenza si occuperò di portare a velocità smodate 1 kg di auto.

SOLD OUT Di Aston Martin Valkyrie ne verranno prodotte appena 150 e sono state tutte già vendute. Altre 25 usciranno da Gaydon, ma saranno destinate unicamente alla pista. 


TAGS: concept aston martin hypercar salone di ginevra 2017 Aston Martin Valkyrie