Autore:
Marco Rocca

PIATTO RICCO...L’ho vista per la prima volta al Salone di Ginevra 2019, ma vederla dal vivo fa sempre un grande effetto. L’ Alfa Romeo Tonale arriva in anteprima nazionale qui al Salone del Valentino e francamente l’occasione era troppo ghiotta per non parlarvene di nuovo.

CARATTERISTICHE Abbiamo un Suv (o "Cuv", Compact utility vehicle) di dimensioni medie (lunghezza di 4 metri e 40) e soprattutto dal design Alfa Romeo fino al midollo, in una squisita sintesi tra heritage e innovazione. Elemento che richiama la tradizione Alfa è ad esempio la ruota "teledial": il design del cerchio da 21 pollici richiama proprio il vecchio "disco telefonico". Sulla fiancata di Tonale si avvicendano invece volumi pieni ed eleganti, propri anche di vetture lontane come la Duetto o la Disco Volante Spider, mentre la "Linea GT" reinterpreta la sensazione di tensione e sicurezza della GT junior. All'anteriore, l'inconfondibile "Trilobo", lo scudetto Alfa Romeo e una sottile fanaleria a effetto ondulato, mentre il posteriore viene impreziosito e ingentilito da un lunotto avvolgente e completato nella parte superiore dall'ala sospesa che ne esalta la continuità con il tetto trasparente.

BELLA DENTRO Interni fortemente concepiti in funzione del guidatore, ma anche per ospitare cinque passeggeri. Le linee sono in equilibrio tra armonia e tensione, mentre il contrasto tra i preziosi materiali (pelle, Alcantara e alluminio) suscita le classiche emozioni Alfa Romeo. Sul tunnel, come sempre, il selettore DNA della modalità di guida, mentre l'infotainment si appoggia a un touchscreen da 10,25 pollici. Interamente digitale è anche il quadro strumenti.

ALFA-JEEP Veniamo finalmente alla dinamica. Alfa Romeo Tonale mutuerà il pianale da Jeep Compass: significa trazione anteriore con possibilità di upgrade alla trazione integrale. Significa inoltre, come il cugino di lingua inglese, che il nuovo compact crossover del Gruppo FCA potrà attrezzarsi anche di motorizzazione ibrida plug-in, declinandola ovviamente in chiave sportiva. Anziché la modalità Dynamic, il selettore DNA prevederà la funzione "Dual Power", quella cioè che estrarrà il massimo da ambedue i motori, un 4 cilindri a benzina e il suo collega elettrico. Ibrida ricaricabile a parte, le alternative diesel e benzina non scompariranno. La produzione verrà assegnata allo stabilimento di Pomigliano d'Arco. Non mancano le premesse per un Suv compatto competitivo anche su scala internazionale.

E LA VERSIONE QUADRIFOGLIO? Prima di chiudere un quesito solletica la nostra curiosità: arriverà la versione Quadrifoglio? Vedremo che succederà in base agli accordi con il Gruppo Renault che potrebbero cambiare le carte in tavola. Nel frattempo, guardate il nostro video live dal Salone di Torino 2019


TAGS: alfa romeo Parco Valentino parco valentino 2019 alfa romeo tonale salone di torino 2019 torino 2019