Pubblicato il 09/07/21

E-ABARTH Che la direzione imboccata dal mondo dell'auto sia il 100% elettrico, ormai lo sanno pure i sassi. Che pure i brand sportivi - chi più frettolosamente, chi per gradi - stiano rassegnandosi ad abbandonare fior di 8 cilindri o 12 cilindri a V, in favore di sistemi elettrici superpotenti, ma forse non altrettanto emozionali, è un altro trend al quale ormai abbiamo fatto l'abitudine. I brand sportivi, nessuno escluso: persino Ferrari. In scala ridotta, Abarth è un marchio che di Ferrari replica il grado di affezione dei propri fan. Che ora sentono sussurrarsi che i loro mini-bolidi hanno i giorni contati.

PUNTURA? NO, SCOSSA Entro il 2030 il Gruppo Stellantis avrà collegato alla presa di corrente la totalità dei suoi marchi e la stragrande maggioranza dei singoli prodotti. Proprio il 2030 la deadline entro la quale Fiat trasmuterà in un Costruttore di auto elettriche al 100%. Ebbene, per Abarth la scadenza sembra essere molto più vicina. Già il 2024. Così è emerso nel corso dell'EV Day organizzato dal Gruppo per condividere con clienti e investitori la propria visione del futuro. Abarth full electric entro tre anni: ergo, Abarh 595/695 full electric. Il caratteristico sound che sgorga dagli scarichi, che a noi ha pure ispirato una puntata della rubrica SoundBox? Dimenticatevelo. Nessun artificio saprà mai trasmettere le stesse vibrazioni ad alta frequenza del 1.4 turbo benzina ''avvelenato'' dal pungiglione dello Scorpione. Prima si accetta la transizione, meno si soffrirà una volta che, al passaggio di un'Abarth, le nostre orecche registreranno un ronzio dal timbro molto meno affascinante che non oggi. Appunto: che aspettarsi?

PARTITA A TETRIS Se la base di partenza sarà nuova Fiat 500e, il problema tecnico maggiore sarà quello di incastrare sotto il pianale sia un motore elettrico degno - almeno nei valori nominali - dell'heritage del marchio, sia anche un pacco batterie che permetta al motore stesso - che a questo punto sarebbe assai più energivoro dell'unità che equipaggia 500e ''vulgaris'' - di funzionare per una distanza ragionevole. Sull'estetica, per ora ci possiamo solo sbizzarrire. E curiosare in rete in cerca di qualche interpretazione grafica. Come quella del solito X-Tomi Design, forse la più convincente. Cioè quella che - nel limite del possibile - meglio mitiga la nostalgia.

 


TAGS: abarth abarth 595 Stellantis abarth 595 elettrica abarth auto elettrica