Abarth 595 2021: prova su strada. Come va, pregi e difetti
Prova

Abarth 595: odi et amo. La prova su strada, pregi e difetti


Avatar di Giorgio Sala , il 02/06/21

3 mesi fa -

Tanti la amano, tanti altri la odiano. Ma come la Abarth 595 Yamaha Factory Racing non ce ne sono: ecco come va, pregi e difetti

Le attuali tematiche sociali come l’eguaglianza di genere, il DDL Zan o il catcalling sono fonte di confronti e discussioni quotidiane. Ma oltre a questi temi caldi c’è un argomento che, dal 2008, continua a creare clamore, addirittura polemiche nel mondo delle quattro ruote: la 500 Abarth. Anzi, la Abarth 595 ad essere precisi, perché dal 2016 si chiama così. Da allora si sono susseguite una marea di edizioni speciali e limitate: tra le ultime c’è la Monster Energy Yamaha Racing (2.000 esemplari). Il modello si caratterizza per il logo “Monster” sul cofano e sui poggiatesta, le scritte “Yamaha Factory Racing” sulle portiere e la colorazione blu e nera come la M1 di Viñales e Quartararo sono gli elementi caratterizzanti di questa 595 tutt’altro che sobria. Se volete distinguervi dalle altre Abarth che incontrate nel traffico, questa fa sicuramente al caso vostro!

CARATTERISTICHE TECNICHE

L’oggetto di tanto odio e di tanto amore da parte degli appassionati si è aggiornato nel corso degli anni, ma non si è mai stravolto. La Abarth 595 Monster Energy Yamaha Racing è equipaggiata con un motore 4 cilindri da 1.368 cc capace di erogare 165 CV (121 kW) a 5.500 giri/min e 230 Nm a 2.250 giri/min grazie alla turbina Garret GT 1446. Con un peso di soli 1.072 kg, la Abarth 595 è in grado di staccare lo 0-100 km/h in 7,3 secondi con il cambio manuale a 5 rapporti; 218 km/h è la velocità massima dichiarata. A contatto con il terreno pneumatici da 205/40 con cerchi da 17”, mentre gli ammortizzatori MacPherson all’anteriore sono abbinati a un assale torcente posteriore con barra stabilizzatrice.

TECNOLOGIA

VEDI ANCHE



Un po’ citycar, un po’ sportiva, la Abarth 595 è riuscita a mettere una pezza ad alcuni difetti della precedente 500 Abarth per quanto riguarda gli interni. Il display touch UConnect con connessione bluetooth e stereo Beats by Dre sono quello “standard di tecnologia” necessario a rendere l’auto appetibile al pubblico giovane – e non solo – che si approccia a questo tipo di vetture. Al suo interno c’è anche il navigatore con mappe TomTom, che avvisa gli eventuali autovelox ma non dispone dell’aggiornamento del traffico in tempo reale. Per quanto riguarda gli interni, ritrovo lo stesso layout interno della Fiat 500, con la strumentazione digitale tutto sommato chiara e ordinata, a cui è abbinato un indicatore della pressione del turbo con fondoscala a 1,4 bar. I tasti “speciali” per la 595 sono due: Sport e TTC. Ma li analizziamo più avanti….

INTERNI

Salendo sulla 595 Abarth si nota il primo – e forse il più grande – difetto: la posizione di guida alta. Per essere una citycar è ottima perché il piano seduta così elevato permette di vedere meglio il muso, ma non è ideale per chi vuole una posizione sportiva. Stessa cosa per il cambio, che presentai innesti sono più contrastati rispetto a una Fiat 500 ma, comunque, la sua posizione rialzata predilige il comfort della sportività. E poi, il telefono: non c’è un posto dove possa appoggiarlo e caricarlo (con la presa USB) comodamente, l’unico spazio disponibile è occupare entrambi i portabicchieri messi nel tunnel centrale. Insomma, ci sono tante piccole cose che mi fanno storcere un po’ il naso, ma non appena accendo il motore… passa tutto. Il 1.4 T-Jet borbotta, e non appena premo il tasto Sport si aprono le valvole e la 595 ha la stessa timbrica di un’auto da rally. Gran parte del merito va agli scarichi Record Monza, si serie su questo allestimento.

COME VA, PREGI E DIFETTI

Se si utilizza la 595 Abarth in città, la modalità “normale” è la più idonea: la frizione è morbida, lo sterzo pure, ma non lo è l’assetto che digerisce gli avvallamenti meno accentuati, ma non vi risparmierà le buche più impegnative. Insomma, se volete una macchina comoda, compatta e parsimoniosa in città (11 km/l per la Abarth) la Fiat 500 è la scelta più adatta… ma quel “senso d’occasione” che ti regala la 595, non la trasmette nessun’altra. Ecco perché, anche nel traffico, ho sempre tenuta inserita la modalità “Sport”, che rende lo sterzo più rigido e rende la risposta dell’acceleratore più vivace. Ma soprattutto, apre le valvole di scarico. Del sound della 595 Abarth non ve ne parlerò io, ma il nostro SoundBox!

Il passo corto, il peso irrisorio e un motore da 160 CV che fa la voce grossa. La Abarth 595 tra le curve è un’auto alla quale bisogna dare un attimo del Lei, perché è molto reattiva e non si comporta come altre compatte a trazione anteriore. Qui c’è una sorta di differenziale elettronico che si chiama TTC (Torque Transfer Control), che trasferisce la coppia motrice sulla ruota con più aderenza. Si attiva con un tasto sulla plancia, e il suo intervento si sente in una strada di montagna molto tortuosa. Il motore ha un po’ di turbo lag ai bassissimi giri, ma superata la soglia dei 2.500 giri/min prende vita e inzia con una spinta davvero coinvolgente.

Decisamente buona la frenata, in linea con questo tipo di auto, mentre le sospensioni mi sono piaciute ma fino ad un certo punto. Nelle curve in appoggio, quando si alza il ritmo, si avverte come l’anteriore tenda sempre un po’ ad allargarsi. Basta essere un po’ conservativi nella guida “allegra” e la 595 sa sicuramente divertire: con la sua spinta assuefacente e il sound coinvolgente che entra dal tetto panoramico, è impossibile stare sotto ai 3.000 giri/min!

CONCLUSIONE

La Abarth 595 è una di quelle auto che, se non si provano, non si possono capire. Avrà anche tanti difetti e limiti di una citycar, ma è un’auto dalla personalità fortissima. C’è poco da fare: i brand italiani, in questo, sono maestri. Davanti a un prezzo di listino di 27.200 euro, ammetto che prenderei qualche momento per riflettere… C’è da dire che se amate questo look aggressivo, molto racing e – soprattutto – una edizione limitata molto particolare, allora la 595 Abarth Yamaha Factory Racing farà al caso vostro. Un auto che si odia, che si ama, che si vede spesso nelle grandi metropoli, ma che è inimitabile.


Pubblicato da Giorgio Sala, 02/06/2021

Gallery
Listino Abarth 595
Allestimento CV / Kw Prezzo
595 Turbo T-Jet 145 CV 145 / 106 21.700 €
595 Turbo T-Jet 165 CV 165 / 121 24.900 €
595 Turbo T-Jet 165 CV Turismo 165 / 121 27.200 €
595 Turbo T-Jet 165 CV Monster Energy Yamaha 165 / 121 27.200 €
595 Turbo T-Jet 180 CV Competizione 180 / 132 29.000 €
595 Turbo T-Jet 180 CV Esseesse 180 / 132 31.600 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Abarth 595 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda della Abarth 595
Vedi anche
Logo MotorBox