Listino prezzi Mercedes-Benz SLC (MY 2016)

Mercedes-Benz SLC

Spider compatta a tetto rigido, la Mercedes SLC è pimpante con tutti i motori, ma dà il meglio coi benzina da oltre 245 cv. Assai parchi i diesel da 204 cv.

MY 2016 A partire da 44.341 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloMercedes-Benz SLC
Prezzi a partire da: 44.341 €
Omologazione: Euro6d-Temp
Numero posti: 2
Bagagliaio (lt. min / max): 225 / 335
Valutazione Media:
PRO

Feeling di guida Corta, bassa e leggera, quindi agile. La trazione posteriore completa un quadro entusiasmante

Qualità Anche una Mercedes piccola può essere una grande Mercedes. Materiali e finiture rivelano la solita cura certosina

Comfort Sorpresa! Su buche e sanpietrini non corriamo il rischio di perdere le otturazioni

CONTRO

Visibilità Il lungo cofano chiude in parte anche la vista anteriore. Per non parlare di quella posteriore. Meglio delegare ai sensori

Nome Perché sostituire la K con la C? Aveva un nome affermato, stavolta il marketing a nostro avviso ha toppato

Quale versione scegliere

La 200 ha 184 cavalli e inizia ad essere molto divertente, ma faremmo uno sforzo e sceglieremmo la 300 (245 cv). Non disdegnate il 2,2 litri turbodiesel: 204 cv e bassi consumi (21 km/l).

Quale colore scegliere

Nessuna tinta le va di traverso: il Rosso Giacinto comunica passione, in Grigio o Argento acquista gradi di nobiltà.

Listino Mercedes-Benz SLC
Com'è la SLC?

Dietro la nuova sigla si cela in realtà la nuova SLK, ribattezzata in conformità all'attuale nomenclatura Mercedes. Il progetto è in ogni caso inedito: il frontale è ora più maturo, con ampia mascherina a listello singolo e cofano attraversato in senso longitudinale da nervature in tensione. L'abitacolo è sempre a due posti e vestito di un arredamento sportivo elegante, la capote sempre rigida: in alluminio, oppure a richiesta in cristallo, che si oscura alla pressione di un pulsante. Risicato il bagagliaio (335 litri), specie in configurazione aperta (-110 litri). Sai che c'è? Chissenefrega.

Come va la SLC?

L'ultima generazione di SLK (pardon, SLC...) mantiene l'architettura a motore anteriore longitudinale e trazione posteriore: bingo. La distribuzione dei pesi (ridotti) è equilibrata e nelle curve secche si sente eccome, con l'auto che risponde in modo simultaneo all'impulso che imprimete allo sterzo. Il telaio è rigido, ma non al punto di generare disagio quando vi tocca giocoforza calpestare buche e tombini. Il non plus ultra dell'esperienza di guida la si raggiunge con l'automatico a 9 marce e con la capote abbassata, così da godere senza filitri del sound del 2 litri turbo benzina. O del V6 che equipaggia la 43 AMG.

Logo MotorBox