Prova su strada

Alfa Romeo Stelvio: prova, dotazioni, prezzi


Avatar Redazionale , il 28/02/17

4 anni fa - Alfa Romeo Stelvio: sotto pelle c'è la meccanica raffinata delle Giulia per sfidare a muso duro le tedesche, Porsche compresa

Alfa Romeo Stelvio: sotto pelle c'è la meccanica raffinata delle Giulia per sfidare a muso duro le tedesche, Porsche compresa

AMBIZIOSA L’avete visto lo spot della Alfa Romeo Stelvio? Ma certo che l’avete visto. Recita così: “quando finisce il SUV comincia Stelvio”. Parole forti per chi, come Alfa, è al suo primo Sport Utility Vehicle. Ma stai a vedere che dopo la nuova Giulia, che ha scombussolato il mondo delle berline, Alfa Romeo intende scombinare anche quello dei SUV?

UN CHIODO FISSO Del resto i tecnici italiani hanno portato avanti il progetto Alfa Stelvio con un’idea ben precisa in testa: dare a un SUV la sportività di una berlina. Ci saranno riusciti? A questa domanda risponderò a brevissimo. Prima però, voglio gustarmi la Alfa Romeo Stelvio qui davanti a me in sacrosanto silenzio.

DAL VIVO La linea sfuggente della carrozzeria supera la dicotomia tra suv classico e suvcoupé come tanto va di moda oggi. Lunga 468 centimetri (esattamente come la Porsche Macan, sarà un caso?), alta 165 cm e larga 216 cm, dal vivo la nuova Alfa Stelvio fa scena. Muscolosissimi i passaruota, immediatamente riconoscibile il frontale con il trilobo Alfa. Arcuato e pronunciato il posteriore è la parte che personalmente preferisco. Detto questo sappiate che il CX è di 0,30. In Alfa Romeo sono orgogliosi di dire: il migliore della categoria.

SOTTO LA GONNA… LA NUOVA GIULIA Di “best in class” questa Alfa Stelvio ne ha diversi confrontata con le altre auto. Il peso, per esempio. 1.604 kg con i liquidi a bordo è un valore più da berlina che da SUV. E poi ancora la ripartizione dei pesi: 50% davanti, 50% dietro, proprio come la Alfa Giulia dalla quale riprende la stessa architettura leggera, fatta di materiali pregiati come l’alluminio (per i motori, sospensioni, cofano, parafanghi, portiere e portellone) oltre all’immancabile carbonio per l’albero di trasmissione. Se per questa dotazione non è facile assegnare un prezzo, sappiate che non manca nemmeno tutta la pletora di sistemi tecnologici della berlina, compreso l'IBS (Integrated Brake System), il cruise adattivo e il radar anticollisione con rilevamento del pedone, solo per citare i più importanti. 

TRAZIONE POSTEGRALE Parlando di trasmissione, sappiate che la nuova Alfa Stelvio è solo a trazione integrale. (Almeno per il lancio, in arrivo prestissimo le Alfa Stelvio RWD a trazione posteriore). Quale? Esattamente quella che sfrutta la Giulia Veloce. L'architettura del sistema Q4 comprende una scatola di rinvio attiva e un differenziale anteriore progettati per gestire in tempi molto rapidi una coppia elevata con una configurazione particolarmente compatta e leggera. Il sistema Q4 monitora continuamente numerosi parametri per garantire la miglior ripartizione della coppia tra i due assali in funzione dell'utilizzo della vettura e dell'aderenza stradale. Tradotto vuol dire che in condizioni normali la Stelvio procede a trazione 100% posteriore come una vera Alfa. Solo in condizioni di scarsa aderenza la coppia si trasferisce anche sull'anteriore (per un massimo del 50%).

MA LO SPAZIO?... Se parliamo di una SUV bisogna tenerne conto, perché se poi non ci sta l’attrezzatura da sci sono dolori. Il bagagliaio della Alfa Stelvio mette sul piatto della bilancia 525 litri, una soglia di carico bassa e l’immancabile apertura motorizzata di serie. E in abitacolo? Lo spazio, abbondante per i sedili anteriori, è buono per 3 persone sul divano posteriore. Sufficiente anche l'altezza del tetto che, nonostante la linea spiovente, non incontra mai la testa di chi siede. Gambe e piedi del quinto passeggero, invece, devono fare i conti con il generoso tunnel della trasmissione.  

4 ALLESTIMENTI Presentata con l'abito sportivo e il badge del quadrifoglio allo scorso Salone di Los Angeles la Alfa Romeo Stelvio arriva nelle concessionarie italiane ed europee anche in versioni per comuni mortali. Quattro gli allestimenti: Business, Super, Executive e First Edition.

VEDI ANCHE



LA BASE GIA’ RICCA La Stelvio d’accesso al momento del lancio (Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo AT8 Q4 Business) è già ben equipaggiata. Per 50.800 Euro ci sono, tra le altre cose cerchi in lega da 17", fari Bi-Xenon adattivi, cambio automatico a 8 marce, sedili in tessuto nero, climatizzatore automatico bizona, sistema di infotainment Alfa Connect Nav 6.5", cruise control, portellone elettrico, Lane Departure Warning, Forward Collision Warning e Autonomous Emergency Brake.

AL TOP LA FIRST EDITION Più su c’è la Super con un prezzo di 51.250 Euro che aggiunge cerchi da 18" e sedili in pelle e tessuto. Al top della gamma c'è la versione Executive da 54.000 Euro che ha in più il doppio terminale di scarico cromato, l'Alfa Connect 3D NAV 8,8'', la telecamera posteriore e il Keyless entry. Ancora più alto c’è la versione First Edition (pensata per il lancio) a 57.300 Euro che vanta anche i rivestimenti in pelle pieno fiore. Nove sono i colori carrozzeria, altrettanti i disegni per i cerchi in lega.

QUI MOTORI Al momento del lancio la gamma motori prevede solo due possibilità. Fronte diesel c’è il 2.2 litri da 210 cv, fronte benzina il 2.0 Turbo da 280 cv. Per entrambi sono previste la trazione integrale Q4 e il cambio automatico ZF a 8 marce. La gamma sarà completata con il 2.0 Turbo benzina da 200 cv e il 2.2 Diesel da 180 cv, entrambi con cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4. Volendo il diesel da 180 cv sarà anche disponibile con la sola trazione posteriore. Ma allora, a fronte di quanto detto sin'ora, la Stelvio ha davvero la sportività di una berlina? Ancora un po' pazienza e lo scoprirete qui sotto nel COME VA. 

THE TIME IS NOW Non vedevo l’ora di salire a bordo della Alfa Romeo Stelvio, finalmente ci sono. Dentro ritrovo in tutto e per tutto l’arredamento della nuova Giulia compresi il magnifico tasto d’accensione sulla razza sinistra del volante e i paddle in alluminio ricavati dal pieno solidali con il piantone (optional da 300 Euro). La posizione di guida leggermente più alta di quella della Alfa Giulia (e ci mancherebbe…) non è da classica SUV. Le gambe sono ancora abbastanza distese e la sensazione di calarsi a bordo è sempre forte.

UNA GIULIA ALTA DA TERRA Arrivo al punto senza troppi giri di parole: la nuova Alfa Stelvio tra le curve va come la nuova Giulia, e confesso che la cosa mi ha destabilizzato non poco. Insomma, che una berlina firmata Alfa Romeo vada forte te lo aspetti, ma che la loro prima SUV sia capace di replicarne esattamente il comportamento, no.

FIFTY FIFTY Il punto è che sulla Alfa Romeo Stelvio il guidatore si trova alla stessa altezza della Alfa Romeo Giulia rispetto all’asse di rollio. Ciò vuol dire sentirsi tutt’uno con l’auto. E se a questo aggiungiamo che la distribuzione dei pesi e del 50% davanti e 50% dietro, allora tutto inizia a prendere una piega nuova per una SUV.

TI ABBRACCIA Come la Alfa Romeo Giulia, anche la Stelvio la sento compatta intorno a me. Anche se non riesco bene a percepire gli ingombri, soprattutto dell’anteriore per via del cofano spiovente, sento benissimo come stanno lavorando le sospensioni e dove stanno passando le ruote. Percepisco pochissimo rollio in curva ed è un'auto con un appoggio sincero anche al limite di tenuta.  

MORE POWER C’è poco da fare il telaio superbo della nuova Alfa Stelvio si merita potenze adeguate. Con questo non voglio dire che il diesel da 210 cavalli sia sottodimensionato ma il massimo del piacere lo assaporo con il 2.0 turbo benzina da 280 cavalli. La progressione è di quelle che ti strappano il sorriso a ogni accelerata. Il 4 cilindri turbo spinge forte sino a 5.500 giri con un sound roco che è un piacere ascoltare.

IN CURVA CON IL PENSIERO La trazione, poi, è superba. Il comportamento, come detto, è da posteriore pura tanto che le scodate sul viscido sono la normalità se si schiaccia a ruote sterzate. E quando il sederone della Alfa Romeo Stelvio perde aderenza la trazione passa alle ruote anteriore con una dolcezza che non ti aspetti. Vedi la curva, punti la corda e poi tutto viene in automatico. Il muso si butta dentro, la coda segue al lumicino con una precisione disarmante. Peccato solo non poter staccare tutti i controlli per godere appieno del bilanciamento che offre. 

CALCI NELLA SCHIENA Capitolo cambio. Per la nuova Alfa Stelvio solo automatico ZF a 8 marce come detto. Ma che automatico ragazzi. Delicato in modalità Normal, rifila calci alla schiena in modalità Dynamic, proprio come un vero cambio da corsa. Ah, le magie dell’elettronica!

BRAKE BY WIRE E poi c’è lui il sistema frenante IBS mutuato dalla nuova Alfa Giulia. Sulle prime, il pedale dalla corsa un po’ lunga, inganna e sembra di frenare poco. Poi si entra in sintonia con il nuovo “marchingegno” e si staccano frenate dove non si pensava di poterlo fare.

DIFETTI? Se la guida è al primo posto poco importa se alcune plastiche non sono all’altezza del prezzo o la versione d’ingresso monta uno schermo nella plancia ridicolo poco più grande di quello della Fiat Tipo 4 porte. Poco importa se pur essendo una Suv non è prevista alcuna modalità off road e se la telecamenra di retromarcia si inzacchera alla prima pozzanghera. Perché la nuova Alfa Stelvio è la prima Alfa Romeo che è anche un SUV e a me, sinceramente, basta questo. 


Pubblicato da Marco Rocca, 28/02/2017
Gallery
Listino Alfa Romeo Stelvio
Allestimento CV / Kw Prezzo
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 160 CV Rosso Edizione 160 / 118 52.500 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 160 CV Business 160 / 118 53.500 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 190 CV Business 190 / 140 56.000 €
Stelvio 2.0 Turbo AT8 Q4 200 CV Business 200 / 148 57.500 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 190 CV Sprint 190 / 140 58.000 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 190 CV Business 190 / 140 58.700 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 190 CV Executive 190 / 140 59.000 €
Stelvio 2.0 Turbo AT8 Q4 200 CV Sprint 200 / 148 59.500 €
Stelvio 2.0 Turbo AT8 Q4 200 CV Executive 200 / 148 60.500 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 190 CV Sprint 190 / 140 60.700 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 190 CV Executive 190 / 140 61.700 €
Stelvio 2.0 Turbo AT8 Q4 250 CV Sprint 280 / 206 62.700 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 210 CV Veloce 210 / 154 66.200 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 190 CV Ti 190 / 140 66.200 €
Stelvio 2.0 Turbo AT8 Q4 280 CV Veloce 280 / 206 67.200 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 210 CV Ti 210 / 154 67.200 €
Stelvio 2.0 Turbo AT8 Q4 280 CV Ti 280 / 206 68.200 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 210 CV Veloce Ti 210 / 154 72.200 €
Stelvio 2.2 Turbodiesel AT8 Q4 210 CV 6C Villa D'Este 210 / 154 73.100 €
Stelvio 2.0 Turbo AT8 Q4 280 CV Veloce Ti 280 / 206 73.200 €
Stelvio 2.9T V6 AT8 Q4 510 CV Quadrifoglio 510 / 375 102.000 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Alfa Romeo Stelvio visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Alfa Romeo Stelvio
Vedi anche
Logo MotorBox