Autore:
Massimo Grassi

PUNTO DI SVOLTA Tutti a parlare di Pokemon Go, la moda del momento. Per noi che invece ci nutriamo di auto la vera novità è l’Alfa Romeo Giulia. Si, è vero, la berlina del Biscione è stata presentata ormai qualche tempo fa, ma una Alfa con la trazione posteriore è roba forte e ancora oggi tutti ne parlano. C’è chi però una moderna Alfa con la trazione al posto giusto già la guida: è l’Alfa Romeo 4C. L’auto da cui tutto è partito.

PICCOLA PESTE In giro se ne vedono poche: di certo il prezzo non è propriamente contenuto, il bagagliaio è inesistente, l’abitacolo è sacrificato… insomma, non è un’auto per tutti. Ma è un’Alfa Romeo a trazione posteriore con la scocca in fibra di carbonio e questo basta a far aumentare le palpitazioni degli alfisti di tutto il mondo. Tra questi ne sono stati scelti quattro, proprietari di altrettante Alfa Romeo 4C. Appassionati veri, alcuni dei quali guidano Alfa da una vita e ne custodiscono gelosamente alcuni modelli i garage.

OCCHI A CUORICINO Ci sono un italiano, un tedesco, un francese e un inglese. Se vi aspettate l’inizio della barzelletta del fantasma formaggino e state per chiudere la finestra del browser aspettate un secondo. Qui l’umorismo da elementari non c’entra nulla. I signori qui sopra ogni giorno guidano un’Alfa Romeo 4C e sono i protagonisti del video che il Biscione ha pubblicato per celebrare la piccola sportiva dalla quale tutto è ripartito. Se infatti oggi abbiamo una berlina come l’Alfa Romeo Giulia, qualcosa lo si deve anche alla 4C.  


TAGS: alfa romeo alfa romeo 4c alfa romeo giulia trazione posteriore