Logo MotorBox
Primo contatto

Mazda MX-5 MY24: (anche) per quest'anno, non cambiare. Prova


Avatar di Mario Cornicchia , il 21/06/24

3 settimane fa - Solo upgrade tecnici e il divertimento è assicurato. Ma il 2 litri se ne va

Micro-restyling, stessi prezzi e qualche aggiornamento tecnico: divertimento assicurato, ma il 2 litri sta per salutarci (che peccato)

Quattro generazioni e 1.250.000 esemplari venduti in 35 anni. Quanto basta per sostenere che Mazda MX-5 è una delle sportive scoperte più amate, e vendute, di sempre. Squadra che vince non si cambia e nel 2024 MX-5 si sottopone giusto a un aggiornamento. Anche nella gamma che, purtroppo, si restringe. Clicca Play sulla foto di cover per un breve video-omaggio.


Mazda MX-5 MY24: come prima, più di prima Mazda MX-5 MY24: come prima, più di prima

SPIDER CHE VINCE...

ESTERNI Scoprire le differenze portate alla Mazda MX-5 dall’update 2024 non è facile, anche perché molte differenze sono di contenuto, più che di estetica. Aspetto che, giudicando dall’apprezzamento commerciale anche della quarta generazione, non ne ha bisogno. L’occhio attento si accorge che MX-5 model year 2024 ha uno sguardo differente. I fari non cambiano nella forma, ma soltanto nel layout interno: ai fari LED adattivi si affiancano ora le luci diurne DLR (che spariscono dal paraurti) e si dividono il lavoro con gli indicatori di direzione. Anche le luci di coda mantengono la forma, ma cambiano anch’esse il layout, con disegno pulito e indicatori di direzione LED. Lo stesso occhio attento si accorge anche del nuovo stile dei cerchi da 17 pollici.

Fuori, poche novità Fuori, poche novità

FILM A COLORI Novità anche nella gamma colori, con il nuovo Aero Gray Metallic, un grigio chiaro apparentemente pastello (vedi anche foto copertina), che sostituisce il Platinum Quartz. Un colore che si abbina a pennello con la nuova colorazione beige per la capote e per gli interni in pelle Nappa, disponibile soltanto per l’allestimento Kazari. Accento chiaro che si abbina bene a tutti i colori disponibili per la MX-5 e che limita l’effetto pietra ollare dei sedili neri quando si posteggia al sole con la capote aperta.

Un nuovo colore carrozzeria Un nuovo colore carrozzeria

INTERNI Sempre in tema di sedili, l’alternativa standard alla pelle Nappa della MX-5 è la nuova pelle sintetica scamosciata Leganu, molto piacevole al tatto e molto efficace nel trattenere in curva quando, e capita spesso, ci si fa invogliare alla guida brillante. Sempre all’interno, una novità evidente è il nuovo display per l’infotainment da 8,8 pollici con sviluppo orizzontale che segue la tendenza delle Mazda più recenti. Si aggiorna anche l’infotainment, con la connessione wireless per Android Auto e Apple CarPlay.

Android Auto ed Apple CarPlay ora anche senza cavo Android Auto ed Apple CarPlay ora anche senza cavo

SICUREZZA Mazda MX-5 2024 non porta in dote soltanto aggiornamenti estetici e di comfort, ma anche upgrade dinamici. Gli ADAS si aggiornano, a partire dall’allestimento Exclusive-line, con il sistema di ausilio al parcheggio RCTA che avvisa del traffico in retromarcia e quando si scende dall’auto (ciclisti e motociclisti ringraziano) e il BSM Plus, l’assistente al cambio di corsia evoluto che monitora anche gli angoli ciechi.

Nuovi controlli elettronici anche per i ''pistaioli'' Nuovi controlli elettronici anche per i ''pistaioli''

MOTORI/1 La Mazda MX-5 con il quattro cilindri 2.0 si aggiorna con il DSC-Track, una modalità del controllo di stabilità pensato per chi, e non sono pochi, porta la propria MX-5 tra i cordoli, con un setup che consente di divertirsi a giocare con la coda, ma fino al limite in cui il sovrasterzo è controllabile, dopo di che interviene per riportare la manovra nei limiti di sicurezza. La due litri si dota anche di un differenziale a slittamento controllato asimmetrico – Asymmetric LSD - per migliorare la precisione in curva. In particolare quando, nei trasferimenti di carico tra i due assi, il posteriore tende ad alleggerirsi.

VEDI ANCHE



Addio a MX-5 ''duemila''. Peccato... Addio a MX-5 ''duemila''. Peccato...

MOTORI/2 Ma, parlando di MX-5 due litri, arriva la novità meno gradita per molti: a causa della introduzione della normativa anti inquinamento Euro 6E, il motore duemila da 184 cv e 205 Nm esce dal listino e rimarrà in vendita fino ad esaurimento degli esemplari in stock. E questa non è una buona notizia, almeno per quel 50% di clienti che preferivano la MX-5 più gagliarda disposti a spendere un sovrapprezzo di circa 2.000 euro che, con allestimento Exclusive-line, porta in dote soltanto per la 2.0 anche l’Asymmetric LSD. Il sovrapprezzo tra le due, in allestimento Homura, sale a 2.650 euro, ma aggiunge per la MX-5 2.0 anche i cerchi forgiati BBS da 17 pollici e l’assetto Bilstein con barra duomi, oltre ai sedili sportivi Recaro in pelle traforata e i freni Brembo con pinze rosse inclusi anche per la 1.5 Homura.

Cerchi fino a 17'' Cerchi fino a 17''

MX-5 1.5 O MX-5 2.0? PROVA

E anche se lo stesso Nobuhiro Yamamoto, il padre della MX-5, sostiene - come molti appassionati - che la vera MX-5 è quella con il motore 1.5 da 132 cv e 152 Nm, coerente con la sua natura di spiderina leggera ed essenziale, personalmente non avrei dubbi nel propendere per la ''duemila''. A ogni andatura il duemila non ha soltanto più potenza (184 cv), ma anche più coppia (205 Nm), per rendere la guida più agile, più rilassata e più soddisfacente. Il ''millecinque'' ha bisogno di essere strapazzato a regimi elevati per dare il meglio, fino ai 7.500 giri, che è il regime a cui entra il limitatore per entrambi i motori.

Il 2 litri ne ha di più Il 2 litri ne ha di più

IL ''DUEMILA'' PERCHÈ Il 1.5 è divertente quando ci si impegna tra le curve, ma meno nell’uso quotidiano. Il millecinque gira rotondo anche ai bassi, ma mi accorgo che non spinge molto quando, anche tirando un poco le marce, mi avvicino lentamente alla vecchia Zafira che mi precede con andatura da passeggio. Se la 2.0 raggiunge i 100 km/h da ferma in 6,5 secondi, la 1.5 impiega 8,3 secondi, ma è proprio la sensazione di avere un motore più pieno e corposo, che mi fa preferire senza dubbio la 2.0. È una sensazione che si avverte già all’avviamento, grazie anche al miglioramento dell’ISE, l’Inducted Sound Enhancer, e a modifiche all’aspirazione apportate sul MY24 per enfatizzare il sound dei motori. Se siete d’accordo con me, è meglio che vi affrettiate per assicurarvi una duemila in stock.

Col 1.5 è più leggera, ma ha anche meno allungo Col 1.5 è più leggera, ma ha anche meno allungo

PAGELLONE Con più o meno motore (52 cv di differenza), con più o meno coppia (53 Nm), con più o meno peso (38 kg), la Mazda MX-5 rimane comunque fedele alla sua anima di spiderina divertente e leggera, pronta a mettersi di traverso con la stessa facilità con cui lascia controllare il sovrasterzo. È agile, crea un legame forte con chi la guida con uno sterzo veloce, diretto ed estremamente comunicativo. Già, anche lo sterzo è stato perfezionato, sostituendo il materiale di alcune boccole e spostando il motorino della cremagliera, ed è uno degli update non ufficiali che il Model Year 2024 ha ricevuto. Chi non ha mai sentito parlare, poi, del cambio della MX-5? Leva corta, innesti rapidi, ogni cambiata è un piacere e tra appassionati è un riferimento.

Il suo cambio manuale è un punto di riferimento Il suo cambio manuale è un punto di riferimento

QUANTO COSTA, COME SCEGLIERE

L’ultima bella novità che porta il Model Year 2024 della MX-5 è che i prezzi non cambiano e portano sempre in dote i 6 anni o 150.000 km di garanzia Mazda. Con capote in tela e motore 1.5, la entry level 1.5 Skyactiv G Prime-line costa 32.400 euro. Poco meno di 3.000 euro in più per passare all’allestimento Executive-line, 35.350 euro, fino a 38.350 euro per l’allestimento Homura. La MX-5 2.0 Skyactiv G parte dall’allestimento Executive-line per 37.350 euro fino alla Homura per 41.250 euro. Le MX-5 Kazari costano rispettivamente 36.150 euro e 38.150 euro. Per una MX-5 RF, la MX-5 con il tetto rigido retrattile, è necessario aggiungere +2.500 euro. Quale scegliere? Beh, la MX-5 Executive-line offre già un pacchetto interessante. Che include fari LED adattivi, climatizzatore automatico, cerchi in lega da 17 pollici, sedili riscaldabili, impianto Bose con 9 altoparlanti (anche nei poggiatesta), retrovisore elettrocromatico frameless, smart key, videocamera posteriore, sound enhancer, DSC Track e differenziale asimmetrico per la 2.0 e ADAS più evoluti, oltre a finiture più gradevoli.


Pubblicato da M.A. Corniche, 21/06/2024
Tags
Gallery
Listino Mazda MX-5
Allestimento CV / Kw Prezzo
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Prime-Line Soft Top 132 / 97 32.400 €
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Prime-Line RF 132 / 97 34.900 €
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Exclusive-Line Soft Top 132 / 97 35.350 €
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Kazari Soft Top 132 / 97 36.150 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6MT Exclusive-Line Soft Top 184 / 135 37.350 €
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Exclusive-Line RF 132 / 97 37.850 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6MT Kazari Soft Top 184 / 135 38.150 €
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Homura Soft Top 132 / 97 38.650 €
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Kazari RF 132 / 97 38.650 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6MT Exclusive-Line RF 184 / 135 39.850 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6MT Kazari RF 184 / 135 40.650 €
MX-5 1.5 Skyactiv-G 132 CV 6MT Homura RF 132 / 97 41.150 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6MT Homura Soft Top 184 / 135 41.250 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6MT Homura Soft Top 184 / 135 41.250 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6AT Kazari RF 184 / 135 42.650 €
MX-5 2.0L Skyactiv-G 184 CV 6MT Homura RF 184 / 135 43.750 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Mazda MX-5 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Mazda MX-5
Vedi anche