Prova su strada
Mercedes GLB vista 3/4 anteriore

Mercedes-Benz GLB: la
prova del SUV premium a 7 posti

Mercedes GLB si posiziona tra GLA e GLC con il plus dei 7 posti. Disponibile sia diesel sia benzina con cambio automatico e 4Matic

16 0

OTTAVO CAPITOLO Il binomio vincente è ancora lui: SUV compatto. In Mercedes-Benz lo sanno bene e l’ottava meraviglia della famiglia a ruote alte from Stoccarda si manifesta con ambizioni da prima della classe. Signore e signori diamo il benvenuto a Mercedes GLB, il SUV premium compatto anche a 7 posti. Vediamo assieme quali sono le sue affilatissime armi.

DIMENSIONI COMPATTE? In un mondo dove le auto si espandono sempre più in lunghezza anche la nuova GLB, che viene comunque definita compatta, non fa eccezione alcuna. Le sue misure sono di 4 metri e 63 centimetri in lunghezza che la pongono nel mezzo tra la più piccola Mercedes GLA (-21 cm) e la più grande Mercedes GLC (+3 cm). Queste dimensioni intermedie garantiscono uno spazio interno quasi da monovolume. Infatti grazie al passo di 2,83 metri (+10 cm rispetto alla Mercedes Classe B) riesce a regalare spazio a volontà per tutti gli occupanti, con record di categoria per testa e gambe dei passeggeri, che possono arrivare ad un numero massimo di 7 in abitacolo. Le due ultime sedute singole trovano agio nel baule con tanto di protabevande e prese dedicate USB. È richiesto un solo sacrificio: chi siede nella terza ed ultima fila non deve superare il metro e settanta di altezza. Rinunciando ai sette posti la capacità di carico del vano bagagli va da 560 a 1.755 litri.

Mercedes GLB bagagliaio

UN PO’ DI G Nel look e proporzioni la nuova GLB è certamente un SUV moderno ma legato in modo evidente al design tipico del fuoristrada. Forse il parallelismo con la regina del 4x4 Mercedes Classe G può sembrare azzardato però il design squadrato dell’ultima nata sotto la Stella, marcato da linee nette su cofano e paraurti, linea di cintura alta e paracolpi a contrasto di colore con sbalzi corti all'anteriore e posteriore le donano un innegabile fascino da scalatrice provetta.

INTERNI La plancia è un corpo unico e filante e ben rispecchia quella delle Mercedes new generation. Quindi: display widescreen di fronte al conducente e sistema MBUX (Mercedes-Benz User Experience) a comandi tattili (schermo touch e minipad sulle razze del volante), e soprattutto vocali ("Hey Mercedes, portami a casa"). Nuovo è invece l'elemento tubolare in look alluminio che delimita inferiormente la plancia portastrumenti, e sul quale alloggiano le tre bocchette di ventilazione. Il carattere robusto degli interni prosegue anche sul tunnel ad effetto “fresato”: c'è il touchpad dell'MBUX, c'è il relativo supporto in pelle per il polso. 

Mercedes GLB interni

4WD Nuova Mercedes GLB è equipaggiata di trazione integrale permanente 4MATIC (associata a cambio automatico doppia frizione a 8 rapporti) con ripartizione variabile della coppia e tre mappature: Comfort (80:20 tra anteriore e posteriore), Sport (70:30) e Offroad (50:50 e bloccaggio longitudinale della coppia). E a proposito di fuoristrada: il pacchetto Offroad aggiunge programma di marcia specifico, informazioni supplementari sul display digitale (grado di pendenza, angolo di inclinazione, etc.), inoltre ausilio alla marcia in discesa, alias Downhill Speed Regulation (mantiene automaticamente una velocità compresa, a piacimento, tra i 2 e i 18 km/h).

MOTORI La trazione integrale equipaggia il 2 litri turbo benzina di GLB 250 4MATIC (224 cv di potenza e 350 Nm di coppia) e il 2 litri turbodiesel di GLB 200 d 4MATIC (150 cv e 320 Nm) e GLB 220 d 4MATIC (190 cv, 400 Nm). L’ultima arrivata è disponibili anche a trazione anteriore con il 1.3 turbo benzina di GLB 200 (163 cv, 250 Nm) e il 2 litri diesel di GLB 200 d, lo step da 150 cv. 

Mercedes GLB motore

LISTINO PREZZI La nuova Mercedes GLB parte con un listino prezzi da 35.387 euro per la GLB 180D, sale a 38.443 euro per la GLB 200D (42.973 euro per la versione 4Matic) e arriva al top di gamma per la motorizzazione diesel con la GLB 220D 4Matic a 48.573 euro. Lato benzina il prezzo parte da 39.129 euro per la GLB 200 fino ai 48.107 euro per la versione GLB 220 4Matic.

A TU PER TU Dal vivo mi piace molto la nuova Mercedes GLB per il suo design squadrato anche nello sguardo con una inedita firma luminosa a LED che va a formare un quadrato stilizzato all’anteriore. Trasmette forza e potenza con il suo design ma sa essere un’auto molto furba grazie al suo immenso spazio a bordo e conformazione a 7 posti.

QUALITÀ PREMIUM Ovviamente è una Mercedes e lo ribadisce con forza. La nuova GLB nasce per una esigenza di mercato ma si distingue rispetto alle competitor di segmento C con i suoi interni di lusso. Al suo interno abbiamo un mix di plastica morbida e pelle, finitura lucida per plancia e tunnel centrale con un nuovo motivo in look simil alluminio satinato che incornicia nel mezzo le bocchette per l’aria. L’effetto “wow” viene completato dai due grandi schermi digitali che sostituiscono sia il quadro strumenti sia tutto il sistema d’infotainment. Cose già viste su Classe A, direte voi, ma posso assicurarvi che a distanza di un anno e mezzo riesce ancora a stupire e differenziarsi. Poi, il sistema di comando vocale MBUX è uno dei pochi a funzionare correttamente e rendere molto godibile la gestione dell’auto.

Mercedes GLB test drive

COME VA A bordo di nuova GLB si è seduti più in alto rispetto alla GLA o Classe B da cui deriva. Sto guidando la GLB 200D 4 Matic con i suoi 150 CV e 320 Nm di coppia gestito dal cambio automatico a 8 rapporti. Noto con piacere la buona insonorizzazione dell’abitacolo, il 4 cilindri turbo diesel praticamente non si sente ma rilascia la sua potenza in maniera fluida e regolare. Niente ruvidità di fondo, neanche partendo a freddo, la schiena del motore c’è e la guida è rotonda e piacevole tanto che non sento il bisogno di maggior potenza della versione superiore 220D da 190 CV. Le prestazioni sono buone con lo scatto da 0 a 100 orari in 9 secondi e velocità massima di 204 km/h a fronte di consumi che tendono la mano a chi ha bisogno di un’auto capiente ma percorre molti chilometri l’anno. Infatti il costruttore dichiara consumi nel misto combinato pari a 5 litri per 100 km. Poi c’è la trazione integrale 4Matic, on demand con tutta la sua elettronica, che è capace di aiutarmi quando ho poco grip ma è su strada che apprezzo il comportamento di nuova GLB. Ovviamente è un SUV e rollio e beccheggio sono più accentuati rispetto a una berlina ma è comunque più precisa e reattiva della media delle auto rialzate grazie ad uno sterzo leggero e pronto. Non è una sportiva e non vuole esserlo, infatti predilige il comfort grazie alle sospensioni che filtrano sempre in maniera esemplare le imperfezioni del manto stradale. Una passista di razza, mi fa viaggiare in business senza mai stancare ma neanche correre troppo.


TAGS: mercedes prova su strada mercedes glb

prova su strada
Mercedes-Benz GLE dinamica

Diesel o benzina mild hybrid? Ecco come va la nuova Mercedes GLE

19
Novità auto
Mercedes-Maybach GLS

Maybach GLS esordisce al Salone di Guangzhou. Ecco come è fatta

13
Back To Top