SIZE DOES MATTER Non sono molti i “bestioni” da strada capaci di offrire sette comodi posti e più di 600 CV. Mercedes ci è riuscita, presentando al salone dell’auto di Los Angeles il suo nuovo maxi-SUV Mercedes AMG GLS 63 4MATIC+, previsto per il prossimo anno.

DIAMO I NUMERI Sotto il cofano c’è il V8 da 4 litri di derivazione AMG, con 611 CV e ben 850 Nm di coppia tra i 2.500 e i 4.500 giri, abbinati a un generatore a 48V in grado di aggiungere un ulteriore spunto grazie ai suoi 21 CV e 250 Nm di coppia. I due turbocompressori non sono all’esterno delle bancate dei cilindri, ma racchiusi all’interno della “V”, con il vantaggio di aver ottenuto un’unità più compatta, una risposta più immediata e una riduzione delle emissioni. La nuova GLS schizza da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi e raggiunge la velocità massima di 250 km/h (autolimitati), che possono arrivare a 280 km/h con il pacchetto AMG Drivers. Il cambio è l’automatico AMG Speedshift TCT a nove rapporti, e la trazione integrale 4Matic. Il sistema elettrico a 48V si occupa anche di gestire il sistema antiribaltamento.

Mercedes AMG GLS 63

DETTAGLI SPORTIVI Specifica per questo modello la calandra, con i listelli verticali cromati più distanziati tra loro rispetto alle altre versioni. Maggiormente bombato il cofano e di nuovo disegno il paraurti anteriore, ricercato nell’aerodinamica e con numerose finiture cromate, che si ritrovano anche nella cornice dei finestrini. Non fa nulla per nascondere la connotazione sportiva del veicolo anche il posteriore, con il vistoso diffusore e i quattro scarichi rettangolari, due per lato. Di serie, la Mercedes-AMG GLS 63 4MATIC+ è equipaggiata con cerchi in lega da 21” a dieci razze, ma sono disponibili altri modelli (fino a 23”).

SPAZIO A GO-GO Nonostante siano rimaste invariate le gargantuesche dimensioni esterne (521 x 196 x 182 cm), il nuovo modello ha un passo aumentato di 87 mm, che ha permesso di ottenere un abitacolo ancora più spazioso per tutti e sette i passeggeri. Le prime due file di sedili offrono il riscaldamento di serie e, volendo, si può richiedere anche per la terza fila. Il divano posteriore è frazionato in tre parti - 40/20/40 -, ma si può optare anche per due poltrone singole.

Interni di Mercedes AMG GLS 63

SPORTIVA, E NON LO NASCONDE La caratterizzazione AMG emerge da una nutrita serie di dettagli unici: pedaliera in alluminio spazzolato con inserti in gomma, pannelli porta illuminati e tappetini marchiati AMG. Più ampi e confortevoli i sedili anteriori, mentre la strumentazione è specifica per la AMG (con quattro possibilità di personalizzazione), e comprende persino un timer. Il sistema di infotainment MBUX, racchiuso in un unico pannello di vetro che accoglie anche il cruscotto digitale, offre di serie uno schermo da 12,3”. Le sospensioni pneumatiche autolivellanti hanno diverse modalità di funzionamento: in quelle Sport e Sport+ l’assetto è ribassato di 10mm, mentre in Comfort questo avviene solo dopo i 120 km/h. Per superare più agevolmente rampe e ostacoli, l’altezza può essere aumentata di 55 mm premendo un pulsante, e fino a 70 km/h.

ADAS Di serie la GLS 63 4MATIC+ comprende la guida autonoma di livello 2 con il sistema Active Distance Assist che regola la velocità in base al percorso e alle informazioni sul traffico in tempo reale. Non manca lo Start&Stop attivo che mantiene la macchina nella corsia di marcia e la fa ripartire automaticamente quando si trova in colonna, fino a 60 km/h.

PREZZO Non sono state pubblicate informazioni riguardo il prezzo, ma ci aspettiamo un congruo aumento rispetto alle versioni “standard” della maxi-SUV tedesca, il cui listino attualmente attacca a 93.675 euro. L’arrivo nelle concessionarie dovrebbe aggirarsi intorno alla metà del prossimo anno.


TAGS: amg suv los angeles 2019 mercedes amg gls