Primo contatto

Kia EV6 GT-Line: con 385 CV elettrici il divertimento è assicurato! Il video


Avatar di Dario Paolo Botta , il 01/12/21

2 giorni fa - Kia EV6 GT-Line: autonomia generosa e performance da vera sportiva

Al volante della cross-coupé dalle forme originali che proietta il brand coreano nel futuro dell'elettrificazione. La prova video

Con l’arrivo in Italia di nuova Kia EV6, il brand coreano si conferma fra i marchi con l’offerta più ampia di modelli full electric. Ma badate bene, EV6 non è solo un esercizio di stile green pensato per accontentare i legislatori, tutt’altro: è un vero e proprio manifesto delle potenzialità tecnologiche del Gruppo. Oggi mi sono messo al volante della EV6 trazione integrale dual motor GT-Line, la capostipite della nuova famiglia EV. Una versione che, negli obiettivi della casa, dovrebbe rappresentare il giusto compromesso fra comfort e sportività.

CAMBIO DI PASSO

Sull’estetica mi soffermerò poco: sarà una prova all’insegna delle sensazioni di guida. Se volete approfondire i dettagli stilistici dell’auto, il mio consiglio è di andare a vedere l’anteprima di qualche mese fa. Io mi limiterò a dirvi che nel panorama automotive sono davvero pochissimi i modelli che, come EV6, ridefiniscono così radicalmente il family feeling di un marchio. Addio forme tondeggianti: gli stilisti hanno scelto un approccio grintoso e razionale che emana sportività. Personalmente mi piace molto il frontale aguzzo e spiovente, che conferisce all'auto un aspetto dannatamente racing. Kia EV6 nasce sulla piattaforma E-GMP, condivisa con Hyundai Ioniq 5 (qui la mia prova video di qualche giorno fa).

Kia EV6: 3/4 anteriore Kia EV6: 3/4 anteriore

DIMENSIONI DA SUV

Le dimensioni sono importanti: 4,69 metri in lunghezza, 1,89 in larghezza per 1,55 in altezza. Lo spazio interno è generoso, in linea con quello dei SUV di segmento C. L’auto è omologata per 5 persone; dietro il pavimento è piatto, con tanta libertà di movimento per i piedi e parecchio agio per gli spilungoni taglia XXL. Ottima la capienza del bagagliaio, da 511 a 1.300 litri con schienali reclinati, a cui si aggiunge il ''frunk'' anteriore sotto il cofano da 20 a 52 litri (a seconda delle versioni). Peccato solo che il vano posteriore non abbia una forma regolare, con i duomi delle sospensioni che rubano un po’ di spazio ai lati.

Kia EV6: l'abitacolo Kia EV6: l'abitacolo

VEDI ANCHE



POTENZA A NON FINIRE

Powertrain di sostanza, con una batteria al litio da 77,4 kWh ad alimentare due motori elettrici sincroni, uno per asse, per una potenza di sistema di 325 CV e 605 Nm di coppia. Pensate che la supersportiva GT (in arrivo il prossimo anno) tocca i 585 CV per 740 Nm di coppia (qui la dragrace di EV6 GT vs Ferrari e Lamborghini). La GT-Line che sto provando scatta da 0-100 in 5,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 185 km/h. Non male, per un’auto che sulla bilancia fa segnare 2.090 kg. Le ricariche fast in corrente continua dalle colonnine Ionity accettano una potenza massima di 350 kW e grazie all’architettura a 800V si passa dal 10 all’80% di batteria in appena 18 minuti. Da una presa in corrente alternata da 11 kW per il pieno tocca aspettare 7 ore e 20 minuti. Su questa versione c’è pure il sistema Vehicle to Load che trasforma l’auto in un ''powerbank'' in grado di alimentare dispositivi esterni con una potenza di 3,68 kW. L’autonomia ottimale dichiarata nel ciclo WLTP per la AWD Dual Motor si aggira intorno ai 500 km, con la versione entry-level a trazione posteriore che percorre fino a 520 km. Appena salgo a bordo con la batteria al 95% il computer di bordo mi indica che posso percorrere oltre 430 km.

Kia EV6: il sistema Vehicle to Load Kia EV6: il sistema Vehicle to Load

GEMELLE DIVERSE

Seduto al volante ritrovo una certa famigliarità nel layout della plancia. La disposizione di tasti e comandi è simile a quella che avevo trovato su Ioniq 5, ma qui ha un aspetto più futuristico. Il tunnel centrale con il pulsante di avviamento e il selettore di marcia è orientato verso il guidatore, cosi come i due schermi da 12,3 pollici riconfigurabili del display principale e del quadro strumenti. Ho l’impressione di essere all’interno di un cockpit aeronautico, con il bel volante a due razze su cui campeggia il nuovo logo Kia e con i tasti fisici a sfioramento posizionati al centro del cruscotto. Rispetto a Ioniq 5 noto che l’assortimento dei materiali è un po’ più curato: su Kia EV6 si è fatto ricorso a tanta similpelle, optando per materiali a basso impatto ambientale per il rivestimento dei sedili, che si distinguono per il poggiatesta dall’insolita forma allungata.

Kia EV6: gli interni Kia EV6: gli interni

IMPRESSIONI DI GUIDA

Inizio la prova scegliendo subito il profilo di guida Sport, il più grintoso (affiancato dai più risparmiosi Normal ed Eco). Pensate, posso addirittura attivare il rombo artificiale del motore, scegliendo nei menu fra il sound Potenziato, Normale o Dolce. Scontato dirvi quale sia quello più coinvolgente! La modalità che ho scelto riduce al minimo l’intervento dell’elettronica e mi consente di apprezzare fin da subito la spinta corposa e vitale di EV6. La frenata rigenerativa viene limitata il più possibile e lascia che l’auto corra, mantenendo la sua inerzia quando mollo l’acceleratore. In generale la trovo molto modulabile: si regola dai paddle al volante e nel complesso forma un bel binomio con il pedale del freno. È quasi impercettibile il passaggio da regen a frenata idraulica. Credetemi: i 605 Nm di coppia si sentono tutti.

Kia EV6: la prova su strada Kia EV6: la prova su strada

SPINTA COSTANTE EV6 GT Line è una belva da drag race: scatta in avanti con uno sprint bruciante che ti schiaccia al sedile. Lo spunto è violento, la vitalità dei motori elettrici è impetuosa. Tuttavia l’erogazione privilegia il retrotreno, tanto che quando do gas in curva l’auto assume quasi un comportamento sovrasterzante. La rigidità del telaio fa da contraltare a doti velocistiche che solo alcuni anni fa sarebbero state appannaggio esclusivo di alcune supercar, Le oscillazioni laterali in curva, però, riflettono un peso non proprio piuma. Rispetto a Ioniq 5 percepisco subito che l’assetto ha un’impostazione più sportiva e meno turistica. In generale le sospensioni sono più rigide e incassano le imperfezioni restituendomi qualche sollecitazione di troppo. Il che però non compromette mai del tutto il comfort complessivo. Anche lo sterzo mi sembra più reattivo della gemella Hyundai, ma lo vorrei un po’ più consistente.

Kia EV6: il motore anteriore Kia EV6: il motore anteriore

CONSUMI, VERSIONI E PREZZI

Durante la prova il computer di bordo indica un valore medio di 20,5 kWh/100 km. A mia disposizione un comparto ADAS molto completo che prevede la guida assistita di livello due. Kia EV6 è disponibile in tre versioni: la entry-level RWD costa 49.500 euro mentre la AWD vale 53.000 euro. Il listino (qui l'articolo dedicato) si completa con l’allestimento GT-Line AWD (quello della prova) da 61.000 euro e con la top di gamma EV6 GT in arrivo nel 2022 da 69.500 euro.

SCHEDA TECNICA KIA EV6 GT-LINE

Powertrain 2 motori sincroni a magneti permanenti
Potenza 385 CV
Coppia massima 605 Nm
Prestazioni Vel. max. 185 km/h | da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi
Trazione Integrale 
Dimensioni 4,69  x 1,89 x 1,55 m
Passo 2,9 m
Posti 5
Massa complessiva 2.090 kg
Bagagliaio Da 511 a 1.300 litri + frunk anteriore da 20 o 50 litri
Batteria Ioni di litio da 77,4 kWh
Autonomia (misto WLTP)  Oltre 500 km
Potenza max. ricarica 350 kW in DC (10-80% in 18 minuti)
Prezzo A partire da 61.000 euro

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 01/12/2021
Tags
Gallery
Listino Kia EV6
Allestimento CV / Kw Prezzo
EV6 77,4 kWh RWD - / - 49.500 €
EV6 77,4 kWh AWD - / - 53.000 €
EV6 77,4 kWh AWD GT Line - / - 61.000 €
EV6 77,4 kWh AWD GT - / - 69.500 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Kia EV6 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Kia EV6
Vedi anche
Logo MotorBox