Prova video

Hyundai Ioniq 5: l'elettrica a 800V dal look intrigante. La prova video


Avatar di Dario Paolo Botta , il 08/10/21

1 mese fa - Hyundai Ioniq 5: come se la cava su strada la BEV coreana? Video

Stile audace, interni lounge e un pacchetto tecnologico ai vertici della categoria. La prova della 2 volumi EV di Seoul. Video

Sono davvero pochi i modelli in grado di incuriosire con il loro stile il grande pubblico conciliando le aspettative di più di una generazione! Nuova Hyundai Ioniq 5 con il suo aspetto dirompente ha tutte le carte in regola per aderire a questo club esclusivo. Una full-electric fuori dagli schemi che sembra uscita da Ritorno al Futuro, destinata a strappare l’approvazione anche di coloro che mal digeriscono le auto a batterie! E non parlo solo di design! Ioniq 5 è un’elettrica come poche: una hatchback sui generis dal look ultra-moderno, ma allo stesso tempo con contaminazioni vintage e con un pacchetto tecnologico davvero all’avanguardia!

STILE DIROMPENTE

Difficile parlare di Ioniq 5 senza toccare l’argomento stile. Quello sguardo tagliente fatto di pixel e le sue linee tese che solcano la carrozzeria le regalano una forma possente e una silhouette scolpita che strizza l’occhio al mondo crossover, pur rimanendo a tutti gli effetti una tonica 2 volumi (per l’approfondimento sul design vi rimando all’anteprima di qualche mese fa). L’effetto wow delle superfici filanti e geometriche è replicato anche all’interno, dove mi attende una lounge degna della miglior limousine. Noto subito con piacere l’assenza del tunnel centrale, al suo posto c’è la Universal Island, una penisola scorrevole con bracciolo e porta bicchieri che mi permette di muovere con più libertà le ginocchia. I sedili sono soffici ma non molto contenitivi, si regolano elettricamente e dispongono anche di un cuscinetto di supporto per le gambe. Una volta reclinanti l’impressione è quella di essere distesi su una confortevolissima chaise longue. Ideale per schiacciare un pisolino durante le soste per la ricarica! Mi sento coccolato come in Business Class.

Hyundai Ioniq 5: 3/4 anteriore Hyundai Ioniq 5: 3/4 anteriore

DIMENSIONI E ABITABILIÀ

Lunga 4,64 metri, larga 1,89 metri per 161 centimetri d’altezza, l’abitabilità di Ioniq 5 - nata sulla nuova piattaforma E-GMP - è degna di una Sport Utility. Al posteriore 3 occupanti si sistemano senza troppi problemi! Sul retro poi, il pavimento è praticamente piatto e la panca scorrevole aiuta a recuperare spazio nel bagagliaio. Quest’ultimo è davvero molto capiente, va da un minimo di 527 fino a un massimo di 1.587 litri con schienale posteriore reclinato. L’imboccatura è ampia, il doppio fondo ben sfruttabile, ma l’altezza da terra rimane importante: 75 centimetri. A tutto ciò si aggiunge il vano anteriore ricavato sotto il cofano da 57 o 24 litri a seconda delle versioni, buono per sistemarci i cavi di ricarica.

Hyundai Ioniq 5: gli interni Hyundai Ioniq 5: gli interni

OTTIMA QUALITÀ Il volante multifunzione a due razze mi piace, impugnandolo riesco a entrare subito in confidenza con l’auto, peccato solo che regolato sulla mia posizione la corona vada a oscurare parte del quadro strumenti. Quest’ultimo è da 12,3 pollici ed è abbinato a un display principale della stessa dimensione. L’interfaccia è chiara e ben leggibile, si passa in scioltezza da un sottomenù all’altro. Inoltre, devo ammettere che l’integrazione con tasti fisici a centro plancia è proprio ben riuscita. Le finiture degli interni sono ricercate: c’è molta eco-pelle a rivestire le superfici e la sensazione è di ottima qualità. Anche le plastiche riciclate e le fibre a basso impatto ambientale mi convincono. A mio parere non hanno più niente da invidiare a materiali ben più blasonati.

VEDI ANCHE



I SEGRETI DEL POWERTRAIN

La Ioniq 5 che sto provando è la versione AWD, spinta da una coppia di motori sincroni a magneti permanenti, uno per ogni asse. Ad alimentare il tutto una batteria al litio da 72,6 kWh. La potenza di sistema è notevole 305 CV con una coppia massima di 605 Nm. Numeri da sportiva che si traducono in uno 0-100 km/h coperto in 5,2 secondi e una velocità massima di 185 km/h. Il pezzo forte è però il sistema di ricarica, l’architettura a 800 V (al momento disponibile solo su Porsche Taycan) permette infatti di accedere alle colonnine ultra-fast in corrente continua fino a un massimo di 350 kW. Così facendo si passa dal 10 all’80% di carica in appena 18 minuti e 100 km di autonomia si ripristinano in soli 5 minuti. Più lunghe le attese se ci si collega alle colonnine in corrente alternata - con una potenza di 11 kW - per il pieno occorrono all’incirca 6 ore.

Hyundai Ioniq 5: in carica Hyundai Ioniq 5: in carica

POWER BANK SU RUOTE Hyundai Ioniq 5 72,6 kWh AWD ha un’autonomia dichiarata nel misto WLTP di 430 km. Un valore che nella vita reale si traduce in oltre 370 km. Su richiesta con il Recharge Pack da 2.000 euro, per la top di gamma Evolution si può avere il sistema Vehicle to Load che trasforma l’auto in un power bank portatile. Una centrale elettrica su 4 ruote in grado di alimentare - con una potenza massima di 3,6 kW - dispositivi di vario tipo: dal fornelletto a induzione del campeggio, alla macchinetta del caffè, fino alla TV. Basta inserire la spina nell’adattatore Schuko che si aggancia al bocchettone di ricarica. Volendo c’è pure il tetto con pannelli solari che aiuta a incamerare un po’ di energia aggiuntiva negli accumulatori.

Il sistema Vehicle to Load di Hyundai Ioniq 5 Il sistema Vehicle to Load di Hyundai Ioniq 5

IMPRESSIONI DI GUIDA

Al volante mi sorprende la posizione di guida piuttosto rialzata. Si domina bene la strada e i montanti sottili e affusolati generano pochissimo ingombro. Su Ioniq 5 il confort la fa da padrona, anche sul fastidioso pavè meneghino i sobbalzi sono ridotti al minimo. Il merito è tutto delle sospensioni che lavorano efficacemente smorzando le imperfezioni del fondo. Ottimo anche il livello d’insonorizzazione dell’abitacolo, con rumori di rotolamento contenuti e giusto qualche leggero fruscio in prossimità degli specchi laterali. La trazione - spalmata sui due assi - regala a Ioniq 5 una vitalità generosa e frizzante. Le sensazioni in modalità Sport si fanno intense, l’auto scatta in avanti con fare deciso e solerte. La frenata rigenerativa e le limitazioni elettroniche vengono meno e la coreana si esalta fra un semaforo e l’altro: sfioro l’acceleratore e in un attimo mi ritrovo catapultato a 100 orari. Peccato però oltre questa soglia la vitalità tenda un po’ ad affievolirsi.

Hyundai Ioniq 5: per le strade di Milano Hyundai Ioniq 5: per le strade di Milano

CENTOMETRISTA Non c’è dubbio che Ioniq 5 dia il meglio di sé sulle brevi distanze, dove la sua grinta potrebbe davvero far impallidire roboanti modelli con bielle e pistoni. Le oltre 2 tonnellate della versione in prova si fanno sentire, soprattutto se si forza la mano affrontando le curve con un po’ di velocità. Quasi impossibile nascondere il rollio che emerge nei cambi di direzione più decisi. Anche lo sterzo non è prontissimo, ma ne apprezzo comunque l’impostazione turistica che privilegia una guida rilassata. In modalità Normal, ma ancor più in Eco la spinta si fa contenuta. La verve cala a vantaggio dei consumi, con il regen che diventa più incisivo. Lo posso regolare comodamente dai paddle dietro al volante, tuttavia nel traffico preferisco tenerlo al massimo livello così da guidare dosando semplicemente il pedale dell’acceleratore.

CONSUMI

In città Ioniq 5 si rivela parsimoniosa, le decelerazioni frequenti mi consentono di totalizzare un convincente 17,7 kWh/100 km. La cifra sale in autostrada toccando 24,3 kWh/100 km a 130 orari, attestandosi invece a 19,4 kWh/100 km a velocità da codice in extraurbano.

Hyundai Ioniq 5: il vano motore Hyundai Ioniq 5: il vano motore

ADAS, VERSIONI E PREZZI

Come di consueto, il comparto ADAS è decisamente completo! Di serie fin dall’allestimento base la guida assistita di livello 2 con: frenata automatica d’emergenza, mantenimento corsia, rilevatore stanchezza conducente, riconoscimento segnali stradali, cruise control adattivo e fari automatici (qui la nostra guida all'acquisto). Hyundai Ioniq 5 è offerta nelle versioni Progress 58 kWh RWD da 44.750 euro, e Innovation da 58 kWh o da 72,6 kWh entrambe RWD da 48.450 euro e 51.950 euro. La top di gamma Evolution con trazione posteriore o integrale e con batteria da 58 o 72,6 kWh ha prezzi che vanno da 53.250 euro fino a un massimo di 60.250 euro.

SCHEDA TECNICA HYUNDAI IONIQ 5 EVOLUTION AWD 72,6 KWH

Motore 2 unità elettriche sincrone a magneti permanenti 
Batteria Ioni di litio da 72,6 kWh
Potenza 305 CV
Coppia massima 605 Nm
Velocità massima 185 km/h | 0-100 km/h in 5,2 secondi
Trazione Integrale
Trasmissione Riduttore a rapporto fisso
Dimensioni 4,64 x 1,89 x 1,61 m
Passo 3 m
Posti 5
Massa a vuoto 2.095 kg
Bagagliaio  Da 527 a 1.587 litri + frunk anteriore da 24 litri
Consumi (misto WLTP) 19 kWh/100 km
Autonomia (misto WLTP)  430 km
Prezzo A partire da 60.250 euro

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 08/10/2021
Tags
Gallery
Listino Hyundai Ioniq 5
Allestimento CV / Kw Prezzo
Ioniq 5 58 kWh RWD 170 CV Progress - / - 44.750 €
Ioniq 5 58 kWh RWD 170 CV Innovation - / - 48.450 €
Ioniq 5 72.6 kWh RWD 217 CV Innovation - / - 51.950 €
Ioniq 5 58 kWh RWD 170 CV Evolution - / - 53.250 €
Ioniq 5 72.6 kWh RWD 217 CV Evolution - / - 56.750 €
Ioniq 5 72.6 kWh AWD 305 CV Evolution - / - 60.250 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Hyundai Ioniq 5 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Hyundai Ioniq 5
Vedi anche
Logo MotorBox