Porsche Taycan Turbo S: prova e opinioni della berlina elettrica
Test Drive

Porsche Taycan Turbo S: 100% elettrica, 100% mozzafiato. La prova


Avatar di Alessandro Perelli , il 13/06/21

5 mesi fa - La granturismo a batterie Porsche sotto la lente d'ingrandimento

Al volante della più potente fra le Taycan per scoprire un'auto straordinaria per stile, qualità, comfort e performance a zero emissioni

UNA GT… DA BATTICUORE Sono appena sceso dalla Porsche Taycan Turbo S. Un ultimo giro prima di restituirla dopo la prova per aggiornare le note prese a mente, non cadere in errore e scrivere sciocchezze. Ho bene impressi nella testa gli ultimi metri e devo dire che sono stati, ancora una volta, emozionanti. Inutile cadere nel banale con le solite introduzioni tipo “Una GT elettrizzante” o “La berlina folgorante” visto il suo powertrain a zero emissioni. Qua basta solo un aggettivo: mozzafiato, senza troppi giri di parole, poiché la Taycan Turbo S toglie il fiato davvero. Mi spiego meglio partendo dalla parte tecnica. Davanti e dietro ci sono due motori che in simbiosi arrivano a scaricare badilate di cavalli sulle quattro ruote. Fino a 761 per 1.050 Nm di coppia massima. Erogati, come tutti gli elettrici, in un battito di ciglia. Lo ammetto, queste performance sono riservate alla modalità Sport Plus e attivando il Launch Control, altrimenti la potenza sempre disponibile è di 625 “modesti” CV…

Porsche Taycan Turbo S: confortevole e veloce su strada, impegnativa in pista Porsche Taycan Turbo S: confortevole e veloce su strada, impegnativa in pista

COME VA

Ma provate a immaginarvi al volante della Taycan più potente che c’è, “settarla” per un’accelerazione e partire da fermo, dando fondo a tutta la corsa dell’acceleratore. Parlo di 2,8 secondi per arrivare a 100 orari (servono 2,9 secondi alla Ferrari 812 Superfast da 800 CV, tanto per fare un paragone con una supercar) e un allungo che termina a 260 km/h autolimitati. No, non si può capire finché non si prova sulla propria pelle. L’effetto fionda è impressionante, la trazione di questa Porsche ha dell’incredibile, le perdite di aderenza pressoché nulle e l’accelerazione schiaccia il corpo contro i sedili, si fatica (quasi) a prendere fiato. Da ''veloce'' a... ''feroce'' il passo è brevissimo! La cosa bella di tutto ciò è che questa Taycan arriva a tali prestazioni in maniera tanto naturale quanto confortevole, senza apparente affanno. Eppure, è lunga circa cinque metri (4,96 m) e pesa 2.370 kg. Ce ne saranno quasi mille spalmati sotto il pianale, nella batteria da 93,4 kWh. Stanno a una spanna dal suolo, abbassano il baricentro e rendono la berlina sportiva bella “piatta” e aggrappata all’asfalto. Ma l’effetto “colla Bositk” arriva principalmente dalla trazione integrale fornita dai due motori in tendem, dal telaio a controllo elettronico e dall’asse posteriore sterzante. Se non bastasse, ci pensano anche le sospensioni adattive, che si regolano attraverso i drive mode, e le enormi gomme posteriori da 305/30-21 a incollare la macchina al suolo. Un pacchetto tecnologico super evoluto che si riflette con risposte docili o affilate. Lo sterzo sa essere disciplinato o tagliente a seconda che sia necessaria una manovra nel traffico oppure staccare il tempo in pista.

Porsche Taycan Turbo S: l'abbiamo portata anche in pista Porsche Taycan Turbo S: l'abbiamo portata anche in pista

ALLA FRUSTA FRA I CORDOLI Si, perché la Taycan l’abbiamo portata anche fra i cordoli per un bel confronto con il suo alter ego, la Panamera Turbo S da 630 CV di pura benzina. Prova e video li trovate qui, sul sito di Motorbox, e sul nostro canale YouTube. Il responso del nostro pilota professionista Tommy Maino parla di una Taycan Turbo S impegnativa da portare al limite e che dopo una decina di giri di un circuito lungo nemmeno 3 km, ha esaurito oltre metà della riserva di energia. Ma il responso dichiara la supremazia inequivocabile dell’elettrica nei confronti della cugina divoratrice di ottani. Su strada si ritrova equilibrio poiché la Taycan offre un comfort regale, dove ogni minimo dettaglio è studiato in funzione del piacere di stare a bordo.

COME È FATTA

Al di là dei profili di guida che regolano la risposta di sterzo, acceleratore e sospensioni da più comoda a più pungente, ci sono sedili avvolgenti, finiture extralusso, spazio abbondante davanti e dietro dove anche il terzo al centro non fatica per accomodarsi (per il genere di auto) e tanta luce grazie al grande tetto in cristallo, per un effetto panorama difficilmente uguagliabile. E con due vani di carico per un totale di 450 litri (84 davanti e 366 dietro) a garanzia di una discreta versatilità per questa grande GT tedesca.

Porsche Taycan Turbo S: linee super moderne scolpite dai flussi aerodinamici Porsche Taycan Turbo S: linee super moderne scolpite dai flussi aerodinamici

VEDI ANCHE



STILE INCONFONDIBILE Lato design preferisco far parlare le immagini. Dico solo che, personalmente, trovo la Taycan fra le più riuscite e attraenti automobili mai costruite per il suo perfetto equilibrio fra sportività ed eleganza. Linee scolpite dai flussi aerodinamici che definiscono il frontale come i fianchi e la coda per un Cx record di 0,25. Su tutto, trovo che i proiettori anteriori LED Matrix siano un gioiello incastonato nel muso della Taycan. Siete d’accordo?

L’INFOTAINMENT

Ma il vero effetto wow è la plancia, con una serie di schermi digitali ad alta risoluzione da sinistra a destra. Il quadro strumenti è un pannello da 16,8” concavo sensibile al tatto, che pare sospeso dietro al volante: scenografia “Star Wars” assicurata! A centro plancia trovo il touch dell’infotainment da 10,9” in full HD, in basso il pannello per controllare climatizzatore e riconoscimento scrittura manuale, più a destra uno schermo dedicato al passeggero che replica le informazioni del cruscotto.

Porsche Taycan Turbo S: l'abitacolo con la batteria dei display anteriori Porsche Taycan Turbo S: l'abitacolo con la batteria dei display anteriori

SUPER CONNESSA CON IL WEB Connessione Wi-Fi, Bluetooth e Apple Car Play sono i sistemi di assistenza per programmare un viaggio senza perdere la testa. Basta digitare o parlare all’assistente vocale pronunciando “Hey Porsche” e la Taycan risponde a ogni mia richiesta. E se il viaggio è lungo non serve che programmare le soste per la ricarica e l’universo digitale Porsche si appoggia alla rete per pianificare il percorso migliore includendo punti di interesse, ristoranti o alberghi dotati di colonnine. Ovviamente con aggiornamenti online per scongiurare il minimo ritardo dovuto a un imprevisto sulla strada. In sostanza, un sistema multimediale molto complesso ma altrettanto efficace e, per il sottoscritto poco esperto, semplice da usare con un po’ di pratica.

AUTONOMIA E RICARICA

A proposito di ricarica, durante la prova la questione energia è stata affrontata più volte. Inizio anticipandovi che con la batteria al 100%, la Casa tedesca dichiara un’autonomia fino a 416 km nel ciclo combinato WLTP. Un valore interessante se non entrassero in gioco le condizioni del traffico, lo stile di guida e il tipo di strade percorse, tutti elementi che minano la riserva di elettricità (vi ricordate in pista? Un pozzo senza fondo). Tuttavia, la Taycan Turbo S mi ha sempre garantito almeno 360 km di percorrenza, senza badare all’acceleratore ma nemmeno andando a passo di lumaca. I drive mode possono aiutare nella gestione energetica, per esempio in Range recupero qualche chilometro veleggiando fino al semaforo, in Sport Plus sacrifico i chilometri a vantaggio del piacere di guida, ma con un pizzico di attenzione non sono mai andato in debito di elettricità. Tuttavia, anche con questa Porsche a elettroni non mi sono tolto completamente l’ansia da rifornimento. Ma ho capito che è questione di abitudine a una gestione oculata della macchina, che includa le soste senza fretta di arrivare alla mèta. Una scelta obbligata per chi si avvicina alle automobili elettriche.

Porsche Taycan Turbno S: ricarica dalla presa di rete? Molto meglio una colonnina fastcharger Porsche Taycan Turbno S: ricarica dalla presa di rete? Molto meglio una colonnina fastcharger

NUMEROSE OPZIONI DI RIFORNIMENTO Con l’impianto a 800V è possibile ricaricare con flusso a 270 kW in corrente continua e raggranellare 100 km in cinque minuti e mezzo oppure dal 5% all’80% di capacità della batteria in circa 22 minuti, che diventano dieci ore e mezza con flusso a 9,6 kW. Dalle più comuni colonnine a 50 kW serve mezz’ora per 100 km oppure un’ora e mezza per “riempire il serbatoio” dal 5 all’80%. Insomma, tante opzioni, addirittura il tempo di un hamburger da McDonald’s, come mi è successo alle porte di Milano prima di partire per una gita con la famiglia alla volta della riviera ligure. Un’escursione facile facile con la certezza di tornare a casa senza fermarsi per un “rabbocco” alle fast charge.

GLI ASSISTENTI ALLA GUIDA

Ma anche perché la Taycan Turbo S è un’auto talmente evoluta che oltre al comfort garantisce tanta sicurezza grazie al pacchetto di ADAS che sovrintendono e aiutano alla guida. Con l’esemplare della prova, siamo al livello 2 di assistenza grazie a cruise control adattivo e predittivo, frenata automatica di emergenza, riconoscimento pedoni e segnaletica stradale, monitoraggio angolo cieco e tutta una serie di dispositivi, di serie o optional, che elevano la fiducia del guidatore e il piacere del viaggio.

Porsche Taycan Turbo S: freni carboceramici per il massimo delle prestazioni Porsche Taycan Turbo S: freni carboceramici per il massimo delle prestazioni

IL PREZZO

La Porsche Taycan Turbo S non è una macchina per tutti, questo è chiaro. Non per quanto riguarda prestazioni, poiché è sufficiente non esagerare con l’acceleratore e chiunque potrebbe andare a spasso con la GT 4 porte a batterie di Zuffenhausen. Quanto per il suo prezzo di listino poiché per mettersela in garage, wallbox inclusa, occorre staccare un assegno di 220 mila euro, tale è il prezzo dell’esemplare in prova.

LA SCHEDA TECNICA

Motore 2 elettrici sincroni a magneti permanenti ant. e post.
Potenza massima 625 CV (761 CV Overboost+Launch Control
Coppia massima 1.050 Nm con Launch Control
Batteria:

Prestazioni:

93,4 kWh

V. max 260 km/h
Acceleraz. 0-100 in 2,8”

Consumo WLTP 24,7 kWh/100 km (4,0 km/kWh)
Trazione integrale
Cambio ant. monovelocità, post. a due velocità
Dimensioni: 4,96 x 1,97 x 1,38 m
Peso O.D.M. 2.370 kg
Bagagliaio ant. 84/post. 366 litri
Tempo di ricarica da 5,5 minuti x 100 km con 270 kW a 10,5 ore da 5% a 80% con 9,6 kW
Prezzo da 194.400 euro

Pubblicato da Alessandro Perelli, 13/06/2021
Gallery
Listino Porsche Taycan
Allestimento CV / Kw Prezzo
Taycan Taycan - / - 105.495 €
Taycan 4S - / - 111.636 €
Taycan Turbo - / - 159.338 €
Taycan Turbo S - / - 193.498 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Porsche Taycan visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Porsche Taycan
Vedi anche
Logo MotorBox