Prova su strada

Fiat Punto 2012


Avatar di Mario Cornicchia , il 10/02/12

9 anni fa - Con un restyling minimal ma efficace la Fiat Punto 2012 diventa più moderna e pulita.

Come è e come va la nuova Fiat Punto MY 2012. La prova su strada

Benvenuto nello Speciale TOP 10 GPL METANO, composto da 11 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TOP 10 GPL METANO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

COM’E’ Evviva, sparisce dalla faccia della Fiat Punto quel baffetto cromato che tanto pareva posticcio per lasciare posto a un frontale moderno e pulito. I fari carenati da Maserati non si toccano e il frontale ha una doppia bocca grigliata a nido d’ape che la rende sportiva ma anche sobria e netta. Un bel lavoro che rende la faccia della Fiat Punto 2012 a prova di critica, oltre che la più originale nel suo segmento.

TUTTI D’UN PEZZO I paraurti della Fiat Punto 2012 sono ora tutti d’un pezzo e tutti d’un colore, senza l’inserto scuro, peraltro piacevole, della serie precedente. Moderno è il taglio squadrato delle protuberanze che incorporano le luci anteriori di servizio mentre i fendinebbia con funzione cornering si annegano nella bocca inferiore. Anche in coda il Centro Stile ha fatto pulizia e il paraurti posteriore della Fiat Punto 2012 è monocolore e con due fori lanceolati per far posto al retronebbia e alla luce di retromarcia.

GRIGIO AFFASCINANTE Il disegno delle luci si complica con un inserto più marcato che ne sottolinea la forma. Il logo Fiat al centro del portellone diventa ora maniglia. Completano le novità estetiche di Punto 2012 i cerchi in lega da 15” con un nuovo design e tre nuovi colori metallizzati: Blu Profondo, Rosso Elegante, Grigio Affascinante

NUOVI MATERIALI All’interno della Fiat Punto 2012 lo stile non cambia ma cambiano alcuni materiali, ora più pregiati e piacevoli, come quello che riveste la fascia centrale della plancia. Ricorda il neoprene delle mute da sub, sia nella consistenza morbida, sia nella scorrevolezza gommosa come nella trama del disegno. Cambiano anche o tessuti che rivestono i sedili, più ispirati al denim per le versioni di attacco e sportivo-eleganti quelli delle altre versioni.

TWINAIR La gamma motori della Punto 2012 si arricchisce dell’ultima versione della famiglia bicilindrica TwinAir, il turbo 875 cc da 85 cv, nominato International Engine of the Year 2011, con 85 cv a 5.500 giri/min e 145 Nm a 2.000 giri/min di coppia massima per 98g/km di CO2 e consumi medi dichiarati 4,2 l/100km. Offre due differenti modalità di funzionamento, selezionabili grazie a un tasto sulla plancia: Normal, a piena potenza, ed Eco, con coppia limitata a 110 Nm per tenere a bada consumi ed emissioni. Il cambio è manuale a sei marce.

INTELLIGENZA MULTIFORME La famiglia Multijet a gasolio si allarga invece alla evoluzione del 1.3 MultiJet 2 da 85 cv attenta a consumi ed emissioni grazie all’adozione di due nuove tecnologie, Intelligent Alternator, che carica sfruttando i momenti in cui l’energia va persa, e Intelligent Flow, una pompa dell’olio in grado di adattare il suo ciclo di lavoro in base ai diversi scostamenti del ciclo Diesel per il massimo rendimento: 90 g/km di CO2 .per tenere a bada l’effetto serra e 3,5 l/100km medi per tenere a bada le spese.

VEDI ANCHE



FAMIGLIA ALLARGATA In totale i motori sono 10, una famiglia che accontenta tutte le esigenze. A benzina: 0,9 TwinAir Turbo 85 CV E5 Start&Stop, 1,2 8v 69cv E5 (con e senza Start&Stop), 1,2 8v 69cv E5 Start&Stop (rapporti lunghi), 1.4 8v 77cv E5 Start&Stop (cambio meccanico o Dualogic), 1,4 MultiAir 16v 105 cv E5 Start&Stop e 1,4 MultiAir Turbo 16v 135cv E5 Start&Stop. A gasolio: 1,3 MultiJet 2 16v 75 cv E5 (con e senza Start&Stop), 1,3 MultiJet 2 16v 85 cv E5  Start&Stop e 1,3 MultiJet 2 16v 95 cv E5 Start&Stop. Bi-Fuel: 1,4 8v 70 cv benzina-metano E5 e 1,4 8v 77 cv benzina-GPL E5.

ALL’ATTACCO Il prezzo d’attacco per la Fiat Punto 2012 è interessante 11.650 euro, necessari per l’acquisto di una Punto 1.2 69cv Pop tre porte con una dotazione minimal: Airbag frontali e laterali, ESP con ASR, MSR, Hill Holder, regolazione volante in altezza e profondità, sedile guida regolabile in altezza, correttore assetto fari, servosterzo elettrico Dualdrive e trip computer.

FIAT LOUNGE La lista degli allestimenti disponibili credo sia la più lunga della categoria con Pop, Easy e Lounge dal taglio classico e Racing e Sport dal taglio più aggressivo. Per il TwinAir è disponibile anche la linea Fun to Drive con montanti e calotte degli specchi in nero lucido, cerchi in lega specifici, 13 colori esterni tra cui l’esclusivo Verde Energetico, l’opzione del tetto nero lucido e tessuti sedili Sportex. Per una Punto 1.2 69cv Easy 5 porte, dotata anche di climatizzatore manuale, autoradio CD MP3 con comandi al volante, cerchi in lega da 15”, telecomando apertura/chiusura porte e fari bruniti, si spendono 14.050 euro. Il nuovo allestimento Lounge costa 1500 euro in più rispetto a Easy ma è quasi full optional, con climatizzatore automatico bizona, tetto apribile elettrico Skydome, cerchi in lega da 15” bruniti, fendinebbia con funzione cornering, volante e pomello cambio in pelle, sedile posteriore sdoppiato, specchi retrovisori esterni riscaldabili e alzacristalli elettrici. 

COME VA Lo stile, con le ultime pulizie per la Fiat Punto 2012, si conferma moderno e originale, diverso da quello di tante concorrenti di cui a volte si fatica a distinguere anche la marca. La faccia da Maserati, esaltata dalla nuova doppia bocca a nido d’ape, è un bel must che altri non hanno. Uno stile anche spigoloso, ma senza i tagli simil-BMW  supercopiati, che rende l’aspetto della Punto piuttosto solido.

GRANDI STRUMENTI All’interno della Fiat Punto 2012 la sensazione è quella di un’auto di segmento superiore e in questo gioco al rialzo il grande cruscotto con gli strumenti separati e il cruscottino di comando dello stereo al centro della plancia sono rei confessi di questa sensazione. I materiali, poi, non sono dei più economici e il nuovo rivestimento subacqueo della plancia è un tocco originale e piacevole. Gli spazi, rimangono ben sfruttati a fronte di ingombri contenuti in 406x169cm.

SPROFILATA La posizione di guida è ben disegnata, anche se l’escursione della regolazione del volante non è proprio chilometrica. I sedili della Fiat Punto 2012 sembrano più profilati e sportivi di quanto poi non si rivelino alla prima curva affrontata ispirandosi alla faccia da Maserati, complice anche il nuovo tessuto un poco scivoloso destinato alle versioni più ricche. 

BICI-LINDRICO Il motore TwinAir sbarca anche sotto il cofano della Punto nella sua ultima versione. Il bicilindrico è un motore strano, ha un suono caratteristico, ha un suo carattere, va capito. A me il suo frullare in genere piace, mi diverte. In questo caso i tecnici del suono Fiat lo hanno reso un poco più cupo, meno soffiato, per certi versi più rumoroso ma soltanto quando si tirano le marce. Anche l’erogazione del bicilindrico è strana, sale velocemente di giri come una moto e, per questo, è anche divertente. Con i suoi 85 cavalli per circa 1100 chilogrammi di peso la Punto 2012 con il TwinAir esalta anche questa caratteristica del biclindrico che spinge bene e rapidamente. Il cambio a sei marce regge bene il gioco, veloce e rapido nelle cambiate, a prova di errore. 

IN PISTA Inizio la prova sul circuito sperimentale Fiat di Balocco. Una guida distante da quella a cui è destinata la nuova Punto ma utile per mettere alla prova motore e telaio. Il TwinAir tira e anche non poco ed è in questa condizione che il soffio reso più cupo del bicilindrico non ha una tonalità che mi piace molto. Certo, è più serio del normale soffio da auto che sembra alimentata ad aria tipico dei bicilindrici, ma temo che possa venire scambiato per rumore.  Anche perché il TwinAir è una vera istigazione a delinquere, la voglia di premere sull’acceleratore e di spremerlo come un limone facendolo frullare a dovere si fatica a contenere. Le soddisfazioni acustiche, che risvegliano l’istinto del quattordicenne smanettone, e prestazionali arrivano. Sempre che non si scelga la modalità ECO, che spegne ogni velleità sportiva.

BEN PIAZZATA Nella prova su pista al piacevole binomio motore-cambio si abbina anche un bel telaio stabile e molto preciso nel farsi inserire nelle traiettorie e nel cercare la via di uscita dalla curva ottimale rimanendo sempre stabile e ben piazzato a terra anche quando la curva è su un dosso secco. Alla fine dei giri a limitatore provo la elasticità e mi sembra che il TwinAir si sia messo a riposo, poco propenso a reagire nelle marce alte anche sopra i 2000/2500 giri.

FACCIAMO AMICIZIA È ora il momento della vera prova della Punto 2012, quella su strada. E, dopo qualche chilometro il TwinAir e io facciamo amicizia. Prima e seconda rimangono corte, quasi da moto, ma poi la marcia diventa più rilassante e inizio ad apprezzare anche le doti di elasticità del bicilindrico. Nella marcia normale, quella di tutti i giorni su strada, la Punto TwinAir è un’auto comoda e più rilassante di quanto le prime due marce lascino pensare.

QUESTIONE DI REGIME A 130 km/h è molto silenziosa con il motore che sembra al minimo anche se in realtà la sesta non è così di riposo, con i 90 orari da statale che si raggiungono a circa 2500 giri. Il suono sfiatato da bicilindrico trae un po’ in inganno, sembra che al chiedere potenza intorno ai duemila giri risponda con un colpo di tosse asmatica e in realtà sta riprendendo bene e il volano bimassa svolge egregiamente il suo lavoro, evitando vibrazioni anche quando sarebbe lecito, per il rapporto marcia/velocità, che il TwinAir si facesse sentire con evidenti sussulti. Alla fine della prova su strada mi ha convinto e mi fa capire che è possibile uno stile di guida che consente di sfruttare al meglio le doti del TwinAir per ottenere consumi ridotti. La modalità ECO richiede, anche su strada, un notevole self control, adatta alla guida zen di chi sa attendere con pazienza la risposta all’acceleratore.


Pubblicato da M.A. Corniche, 10/02/2012
Gallery
top 10 gpl metano
Logo MotorBox