Fiat Panda Sport Hybrid: prova, prezzi, autonomia, opinioni
Test drive

Al volante di Fiat Panda Sport Hybrid: è degna della mitica 100HP?


Avatar di Dario Paolo Botta , il 27/03/21

8 mesi fa - Nuova Panda Sport Hybrid: mito moderno che si ispira alla 100HP

Fra curve e tornanti inseguendo il mito della 100HP. Ecco com'è andata la mia prova su strada della nuova Fiat Panda Sport Hybrid

FIAT PANDA HYBRID SPORT: COM'È FATTA E COME VA

INTRAMONTABILE PANDA Era il lontano 1980, quando la penna di Giorgetto Giugiaro tracciò le linee di un’utilitaria compatta destinata a lasciare il segno nella vita di molti italiani. La Fiat Panda nasceva esattamente 41 anni fa - da allora, di tempo ne è passato parecchio - eppure, il logorio degli anni non sembra aver per nulla scalfito l’affezione dei nostri connazionali per questa simpatica citycar (qui il nostro primo contatto). Oggi, la Panda è offerta in una miriade di versioni, colori e allestimenti - a listino c’è pure la motorizzazione ibrida MHEV (Mild Hybrid Electric Vehicle). Per scoprire quanto (e come) è cambiata la piccola torinese ho deciso di passare alcuni giorni in compagnia della variante Sport, quella dall’animo più brillante, spinta dal 1.0 tre cilindri da 70 CV. Qui sotto vi racconto per filo e per segno come se la cava su strada e per quale motivo ancora oggi è l’auto più venduta d’Italia. Partiamo!

DESIGN E INTERNI

A prima vista Panda Sport, arrivata con l’aggiornamento del 2020, mi colpisce per la sua verniciatura grigia opaca. È una colorazione che mi riporta un po’ indietro nel tempo, a quando da ragazzino, con gli amici, vedevo sfrecciare nel centro del mio piccolo paese di provincia la Panda 100HP. Era il 2006, e quella Panda assettata con i fari posteriori fumé calamitava i nostri sguardi, che restavano a bocca aperta dal borbottio proveniente dal terminale di scarico. Nuova Panda Sport rievoca proprio quel mito moderno, a partire dalla colorazione grigia opaca e dai cerchi in lega bicolore a 4 razze da 16 pollici. Soluzioni estetiche che regalano alla torinese un’aria grintosa e spavalda, che trova massima espressione con il kit speciale Pandemonio da 350 euro, con pinze freno rosse e vetri posteriori oscurati. Devo dire che si tratta di una soluzione ingegnosa e ben studiata, parcheggiando infatti il mio “Pandino” osservo con il sorriso sulle labbra gli sguardi incuriositi dei passanti, magnetizzati da questa piccola Fiat sbarazzina. Se l’obiettivo era quello di bissare l’originalità di Panda 100 HP, beh, direi missione riuscita!

Fiat Panda Sport Hybrid: 3/4 anteriore Fiat Panda Sport Hybrid: 3/4 anteriore

CAMBIA L’INTERNO Sebbene l’abitacolo abbia un’impostazione semplice e spartana, con superfici in plastica non proprio morbidissima, apprezzo i dettagli in pelle con cuciture rosse che avvolgono i sedili e il volante multifunzione. La plancia ha uno sviluppo lineare, e qua e là, si trovano scompartimenti e vani per svuotare le tasche. Riuscito, a mio parere, l’alloggiamento per lo smartphone poco sopra il display centrale: un dettaglio di non poco conto ma che solo poche auto tengono in considerazione. Riesco a sistemarci senza problemi il mio IPhone in posizione verticale, e anche guidando con un po’ di brio, lo smartphone resta in posizione. Proprio di fronte al passeggero, c’è poi un grande incavo portaoggetti, ideale per depositarci portafoglio, cellulare o quant’altro. Stando seduto al posto di guida, noto però che la svolta digitale non ha attecchito su Panda (qui la nostra video comparativa con Suzuki Ignis), il quadro strumenti riporta infatti i classici indicatori analogici accompagnati solo da un piccolo schermo TFT centrale, non molto chiaro. Invariati i tasti del clima monozona, facili da utilizzare, ma un tantino âgée. In compenso su Panda 2020 debutta il nuovo infotainment con touchscreen 7 pollici, che integra Apple CarPlay, Android Auto, radio DAB e UConnect di ultima generazione. Devo dire che rispetto al vecchio sistema multimediale i miglioramenti sono evidenti, a partire dalla maggior reattività di scorrimento e dalla navigazione fra i sottomenù ora più intuitiva.

VEDI ANCHE



LE MISURE CHE CONTANO

Le dimensioni di Panda Sport 2020 restano invariate e confermano la sua vocazione da tuttofare. Lunga 3,68 metri per un metro e sessantasette centimetri di larghezza e 155 centimetri di altezza, l’abitacolo della superutilitaria accoglie senza problemi quattro occupanti. C’è spazio pure per un quinto passeggero, ma se la taglia non è quella di un teenager, sul retro si starà un po’ stretti. Nonostante sia alto quasi un metro e novanta, smanettando con le leve di regolazione, in poco tempo riesco a trovare senza problemi la posizione di guida a me più congeniale, mettendo parecchio spazio fra la mia testa e l’imperiale - peccato solo che il volante non si possa regolare in profondità. Bene il bagagliaio, regolare nella forma e con una capacità che spazia da un minimo di 225 a un massimo di 870 litri con schienale posteriore reclinato. Nonostante Panda Sport monti un impianto mild-hybrid 12 Volt, la batteria non ruba spazio al vano. A quest’ultimo accedo facilmente e anche con il divanetto in posizione orizzontale il piano di carico resta uniforme e privo di scomodi scalini. 

Fiat Panda Sport Hybrid: interno Fiat Panda Sport Hybrid: interno

IBRIDO LEGGERO Sotto il cofano di Panda Sport Hybrid 2020 batte un 1.0 benzina tre cilindri FireFly da 70 CV e 92 Nm di coppia tutti sull’anteriore. A sostegno dell’unità termica una sistema mild-hybrid 12 V alimentato da una batteria compatta da 50 Ah. Benché la sigla Sport alluda a un’anima audace e sportiveggiante, le prestazioni si confermano in linea con gli altri modelli MHEV presenti in gamma. Lo 0-100 viene sbrigato infatti in 13,9 secondi e la velocità massima è di 164 km/h. Il tutto passa poi da una trasmissione manuale 6 marce, i cui innesti si rivelano sempre morbidi e delicati. L’aiutino elettrico dell’impianto MHEV interviene nelle ripartenze e nelle fasi di massimo carico, recuperando energia durante le decelerazioni e le frenate. A ragion del vero, il supporto del mild-hybrid si percepisce un po’ a fatica, sebbene si noti un lieve miglioramento dei consumi - il che conferma che dopotutto l’elettrificazione ha risvolti positivi in termini di efficienza.

IMPRESSIONI DI GUIDA

Al volante la Panda conferma le doti che ne hanno plasmato il successo nel corso degli anni. Sebbene sui ciottoli del centro città si noti qualche scricchiolio di troppo, il confort si rivela tutto sommato paragonabile a quello di tante altre rivali del segmento. Forse rispetto alle versioni Life e Cross di Panda, l’allestimento Sport si distingue per un assetto leggermente più rigido, che si nota passando giusto con un po’ più di veemenza su buche e tombini. Personalmente ho sempre trovato molto utile la funzione City, che alleggerisce lo sterzo per facilitare il parcheggio - se si aggiungono poi i sensori di prossimità, le manovre in spazi ristretti si sbrigano davvero in scioltezza. Il motore si rivela abbastanza pimpante, certo la grinta della 100HP resta un miraggio, ma comunque i 70 CV del 1.0 FireFly facilitano la guida in città penalizzando invece i tragitti autostradali. A 130 orari il tre cilindri frulla infatti a 3.500 giri/minuto e lo scoppiettio del motore pervade l’abitacolo, riducendo così il confort acustico a bordo. Nel complesso si tratta di una citycar che risponde egregiamente alle necessità dell’uso quotidiano, un’auto ideale per sgusciare nel traffico cittadino e smarcare senza problemi il casa-ufficio. Occhio però che la frizione stacca subito e per evitare spiacevoli sobbalzi tocca prenderci un po’ le misure.

Fiat Panda Sport Hybrid in città Fiat Panda Sport Hybrid in città

I CONSUMI REALI

Il tre cilindri FireFly mild-hybrid si rivela parco e indica 6,2 l/100 km in città, che salgono a 6,4 l/100 km in autostrada. Nonostante le 6 marce piuttosto corte, a velocità da codice sulla A7 Milano-Genova il motore gira alto e i consumi inevitabilmente ne risentono. Il dato scende invece a 4,2 l/100 km in extraurbano, con un valore complessivo al termine del nostro consueto giro di prova di 5,7 l/100 km. Una cifra tutto sommato coerente con i 5,3 l/100 km dichiarati da Fiat nel ciclo WLTP. Con un pieno di 38 litri, la Panda Sport ha un’autonomia complessiva rilevata di 666 km. Grazie poi all’omologazione ibrida e con emissioni di CO2 che oscillano fra i 121 e 126 g/km, con il “Pandino” entro indisturbato nelle zone a traffico limitato del centro città.

il 1.0 FireFly mild-hybrid di Fiat Panda Sport il 1.0 FireFly mild-hybrid di Fiat Panda Sport

VERSIONI, DOTAZIONI E PREZZI

Decisamente scarni i sistemi di assistenza alla guida, che contano solo sull’Autonomous City Brake e sui sensori posteriori. Quest’ultimi sono inclusi però nel Pack Safety da 450 euro. Fiat Panda Sport Hybrid 1.0 70 CV dispone di tutti i contenuti dell’allestimento intermedio City Life e attacca il mercato a 15.500 euro, che diventano 16.600 se si opta per la motorizzazione GPL da 69 CV. L’auto in prova vale invece 19.554 euro ed è dotata praticamente di tutti gli optional disponibili, compresa la vernice opaca, Kit Pandemonio e Safety Pack. Ovviamente, i prezzi qui riportati non considerano gli ecoincentivi statali che possono ridurre fino a 3.500 euro il prezzo di listino.

SCHEDA TECNICA FIAT PANDA SPORT HYBRID

Motore 1.0 FireFly 3 cilindri in linea mild-hybrid
Potenza 70 CV
Coppia massima 92 Nm
Velocità 164 km/h | da 0 a 100 km/h in 13,9 secondi
Trazione Anteriore
Dimensioni 3,68 x 1,67 x 1,55 m
Peso in ordine di marcia 1.055 kg
Bagagliaio da 225  a 870 litri
Consumo  5,3 l/100 km  (misto WLTP)
Prezzo   Da 22.950 euro

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 27/03/2021
Gallery
Listino Fiat Panda
Allestimento CV / Kw Prezzo
Panda 1.0 FireFly 70 CV S&S Hybrid Panda 70 / 51 14.000 €
Panda 1.0 FireFly 70 CV S&S Hybrid City Life 70 / 51 15.000 €
Panda 1.2 EasyPower Panda 69 / 51 15.200 €
Panda 1.0 FireFly 70 CV S&S Hybrid Sport 70 / 51 15.800 €
Panda 1.2 EasyPower City Life 69 / 51 16.200 €
Panda 1.0 FireFly 70 CV S&S Hybrid City Cross 70 / 51 16.600 €
Panda 1.2 EasyPower Sport 69 / 51 17.000 €
Panda 0.9 TwinAir Turbo 70 CV Natural Power City Life 80 / 59 17.350 €
Panda 1.0 FireFly 70 CV S&S Hybrid Cross 70 / 51 17.400 €
Panda 1.2 EasyPower City Cross 69 / 51 17.800 €
Panda 0.9 TwinAir Turbo 85 CV S&S Wild 4x4 85 / 63 17.800 €
Panda 1.2 EasyPower Cross 69 / 51 18.600 €
Panda 0.9 TwinAir Turbo 70 CV Natural Power City Cross 80 / 59 18.950 €
Panda 0.9 TwinAir Turbo 85 CV S&S City Cross 4x4 85 / 63 19.400 €
Panda 0.9 TwinAir Turbo 70 CV Natural Power Cross 80 / 59 19.750 €
Panda 0.9 TwinAir Turbo 85 CV S&S Cross 4x4 85 / 63 20.200 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Fiat Panda visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Fiat Panda
Vedi anche
Logo MotorBox