Autore:
Massimo Grassi

PER OGNI TERRENO Siete mai saliti a bordo di un qualsiasi modello marchiato Land Rover? Se si allora avrete familiarità col Terrain Response, ovvero il sistema in grado di adattare la trazione (e non solo) dell’auto in base al terreno che si sta affrontando in quel momento. Nevica? Si seleziona il programma Snow e il gioco è fatto. Ci si trova in mezzo alla sabbia? Controller su Sand e via tra le dune. E se si sta per affrontare un guado si alza l’assetto, si riduce la velocità e si passa senza problemi.

FATE SCEGLIERE AL CHIP Un domani tutto questo non sarà più necessario. No, non sto parlando del Terrain Response, ma del fatto che spetti a noi scegliere il settaggio adatto al terreno. Chi lo farà? Semplice: un cervellone al silicio, aiutato da sensori e telecamere sparse per tutta l’auto. Una sorta di upgrade della guida autonoma, con l’auto in grado non solo di guidare da sola, ma di riconoscere se si trova su sabbia, fango o altro tipo di terreno e settarsi in modo da superarlo al meglio.

È UN GUADO QUELLO? Per spiegare il funzionamento delle tecnologie del futuro Land Rover ha pubblicato un video. Se un’immagine vale più di mille parole… figuriamoci un intero filmato. Si parte con un piccolo guado che, come saprete, va sempre affrontato a basse velocità. Lo sa benissimo anche il cervellone della Range Rover che, una volta avvisato dalla telecamera dell’avvicinarsi della pozza d’acqua, rallenta.

OCCHIO AL FANGO Gita in offroad con gli amici: il capofila affronta un passaggio particolarmente impegnativo e chissà se quelli dietro riusciranno a passare senza problemi. Ad aggiornarli sulle condizioni del terreno ci pensa sempre il solito cervellone fatto di chip: la Land Rover del capofila, grazie a un collegamento wireless, avvisa le altre e dà loro informazioni sulle condizioni del terreno.

DALL’ASFALTO ALLA TERRA Come scritto sopra, il sistema di guida autonoma sviluppata da Land Rover è in grado di capire se davanti a noi c’è una classica strada asfaltata o uno sterrato, fango o sabbia… il tutto senza alcuna sfera di cristallo. La telecamera frontale infatti monitora costantemente la strada e in caso di cambiamento delle condizioni del terreno, avvisa il guidatore.

 


TAGS: tecnologia fuoristrada land rover offroad guida autonoma