Pubblicato il 06/03/2020 ore 17:40

TUTTOFARE Ciclistica affilata, prestazioni straripanti e dotazione tecnologica da motomondiale, senza però rinunciare ad una posizione di guida comoda il giusto per fare il giro dei passi alpini e tornare a casa senza invocare l’amputazione dei polsi. La nuova S 1000 XR 2020 mantiene bene a mente la filosofia della vecchia generazione, a partire dal motore: il 999 cc, Euro5, stretto parente di quello della “cugina arrabbiata” S 1000 RR, opportunamente rivisto per adattarsi a una guida vivace ma più fluida. Infatti non c’è la fasatura variabile ShiftCam, data la gran coppia già disponibile ai medi, ciò lo rende anche più leggero di 5 kg rispetto alla vecchia unità. La potenza è di 165 CV a 11.000 giri per una coppia di 114 Nm a 9.250 giri, con la curva di erogazione che predilige i medi regimi, quelli più utilizzati nella guida su strada.

NUOVO ABITO Il look è più filante della Sport Tourer bavarese, presenta alcuni legami stilistici con la sportiva di casa ma anche la famiglia GS e R. Rinnovato il codino, che ora integra gli attacchi per le borse. Di grande impatto scenico il nuovo frontale, caratterizzato dalla grande presa d’aria che porta all’airbox, ma soprattutto dai nuovi fari a LED di serie. Come upgrade disponibile c’è il nuovo sistema Headlight Pro con funzionalità cornering che sfrutta i dati ricevuti dalla piattaforma inerziale IMU.

DISPONIBILITÀ E PREZZI Per portarsi a casa la nuova BMW S 1000 XR bisognerà attendere ancora qualche mese: giugno 2020 per la precisione, quando la Sport Tourer della Casa dell’Elica arriverà nei concessionari con un listino che parte da 17.790 euro. Per scoprire come va, invece, guardate la nostra prova video!


TAGS: prova video test bmw s 1000 xr bmw s 1000 xr 2020