Prova su strada
Nuova Ducati Scrambler 1100: ora più matura, potente e rifinita

Ducati Scrambler 1100: più
matura e rifinita, ecco la prova

La Nuova Ducati Scrambler 1100 è cresciuta nella cilindrata e nelle dotazioni: prova su strada, caratteristiche e prezzi

1 24 0
Autore:
Danilo Chissalè

LA GRANDE La famiglia Scrambler si allarga: dopo la 800 (lanciata nel 2014) e la 400 (2016) ora è la volta della sorella grande, la Ducati Scrambler 1100. L’ultimo genita ha un’aria più matura, crescono le dimensioni generali, la cilindrata e la qualità percepita. Un chiaro esempio è la scelta dei materiali, per la Scrambler 1100 le parti realizzate in plastica, esclusi alloggiamenti e altri componenti secondari, sono meno di 5, mentre viene fatto ampio utilizzo di alluminio e altre leghe metalliche.

COPIA… NO NO Se guardandola vi sembra una Monster ricarrozzata state commettendo un grosso errore. La nuova Scrambler è composta per il 95% da componenti inediti, studiati per mantenere lo spirito della Land of Joy... andare in moto senza pensieri. Per il design la strada scelta è quella del family feeling, la nuova Scrambler 1100 cresce nelle dimensioni ma il design rimane inconfondibile. Guardando con più attenzione qualche elemento di rottura con le sorelle c’è e si vede, partendo dalla sella ora posta più in alto ed è più larga, per ospitare al meglio i più lunghi di gamba, lo schema dei terminali: doppi sotto la sella per omaggiare le grandi moto Ducati come la 916 o la Monster stessa, e il serbatoio che è caratterizzato da linee più muscolose e da una maggiore capienza (+1.6 litri).

DESMOCUORE La Grossa novità è il motore, ovvero il Desmodue con omologazione Euro 4 da 1.079 cc di derivazione Monster che per l'occasione è stato rivisto per adattarsi al carattere Scrambler. Con 86 cavalli a 7.500 giri gode di una coppia taurina di 88,4 Nm.

NUOVA CICLISTICA L'aumento di cilindrata ha richiesto la riprogettazione di telaio/ telaietto reggi sella e forcellone, quest'ultimo realizzato in leggero alluminio. Migliorie anche nel reparto sospensioni, la forcella, marchiata Marzocchi, ha steli da 45mm ed è completamente regolabile, ai suoi piedi troviamo due dischi da 320 mm morsi da pinze marchiate Brembo, stesse caratteristiche per il mono posteriore sviluppato dalla Kayaba. Per gli incontentabili c'è la sport che monta sospensioni Ohlins. 

MAPPA DEL TESORO La tecnologia non manca sulla Scrambler, il ride by wire introduce per la prima volta i riding mode: City, Journey e Active le mappature disponibili. Le mappature controllano sia la risposta del motore che il livello di Tractio Control, che però rimane personalizzabile nei sotto menù dedicati. La prima eroga 75 cv (gli stessi di una Scrambler 800) e rende la risposta del motore morbida e fluida. La Journey offre potenza piena con una risposta ancora livemente ovattata infine la Active è per le scorribande all'insegna del divertimento.

SAFETY FIRST  Altra grande novità è la piattaforma inerziale, che implementa l'ABS cornering sviluppato da Bosh. Nuova anche la strumentazione, composta da un elemento ellittico ed uno circolare che mostrano le informazioni principali di guida come velocità, marcia inserita, giri/min e i setting del motore. Unico assente ingiustificato è l’indicatore dei consumi, ma per fortuna c'è l'indicatore di livello del carburante.

BELLA E CARA La Nuova Ducati Scrambler ora è una moto a tutti gli effetti nelle dimensioni, nella dotazione e nelle finiture. Arriverà nei concessionari a fine marzo nelle tre versioni: Standard ( gialla o nera) a 12.990 euro, la rifinita Special (Custom Grey) a 14.290 e l'aggressiva Sport (Viper Black) 14.990 euro

 

COMODA In sella alla Scrambler percorrerei tutto il Portogallo, non solo il giro di 200 km del test. La sella è comoda, cosi come la posizione del manubrio leggermente ribassato rispetto a quello che ci si aspetterebbe su una scrambler. La posizione di guida è quindi leggermente caricata in avanti ma per nulla stancante. Anche l’ergonomia è veramente al top, le leve sono totalmentre regolabili – leggerissima quella della frizione che è idraulica- e anche i blocchetti dei comandi sono ben fatti e intuitivi, grazie a loro scorrere nei menù è facile e istintivo.

PEM PEM PEM Girata la chiave ed avviato il motorone della nuova 1100 si viene accolti da una sinfonia ritmata e sottolineata da scoppietii allegri, il sound della Scrambler ci piace. Prima dentro e si parte, fin dai primi metri si nota subito il carattere del bicilindrico, la coppia è veramente vigorosa, ma mai intimidatoria senza contare che a smorzare i bollenti spirti c’è sempre l’angelo custode TC settabile su 4 livelli e disinseribile. Tra le curve spesso viaggio in terza/quarta marcia e sfrutto tutti i Nm di coppia, che è li, ai medi regimi... dove ci piace su strada. Valide anche le mappature che permettono di cucirsi addosso la Scrambler in ogni occasione dalllo spostameto urbano, utilissime le freccie a disattivazione automatica in questo ambito, alla gita di coppia o la scannoneggiata con gli amici.

AMANTE DELLE PASSEGGIATE Dici Ducati e pensi al carattere sgorbutico del bicilindrico al minimo, che sembra protestare ogni volta come un cane limitato dal guinzaglio. Sulla Scrambler tutto ciò è sparito, e non dite che così perde "l'anima", semplicemente ora si è preso un Valium e passeggia tranquillo anche al minimo, fluido e rotondo. Finalmente una Ducati con cui si possono ammirare i paesaggi.

GIOCHIAMO? Sarà la posizione comoda, il peso ridotto o la filosofia del mondo Scrambler, ma in sella alla 1100 Special mi sento come un bambino, la parola d'ordine è giocare. Gioco con la coppia del motore, con gli scoppiettii in rilascio dello scarico e con le curve, affrontarle in sella alla Scrambler è un gioco da ragazzi. Non serve la guida di corpo, si punta lo sguardo e lei va lì, docile e neutra. Non disdegna anche i ritmi allegri, tant'è che qualche dubbio nella scelta tra lei e una Monster mi rimane.

TRANQUILLI CI PENSO IO Tutto meraviglioso? Si, o meglio quasi, la forcella svolge un ottimo lavoro ad andature turistiche, ma se volete fare sul serio, il consiglio è  di irrigidire la taratura delle sospensioni perché la frenata è davvero potente e l’affondamento repentino degli steli nelle frenate più profonde può cogliere di sorpresa sulle prime, togliendo un po di fiducia. Sia chiaro nulla di irrisolvibile, un paio di click ed il gioco è fatto. La Scrambler è cresciuta ma non ha perso neanche un briciolo di divertimento.

 

IN QUESTO SERVIZIO:

​GIACCA REV'IT NOVA VINTAGE ​Giacca in pelle dallo stile vintage, ma con dotazioni di sicurezza decisamente al passo coi tempi. La vestibilità è regolare. La praticità non è sacrificata a vantaggio dello stile, nonostante l'aspetto stiloso sono presenti molteplici tasche (molto comoda quella sull'avambraccio sinistro) e una pratica fodera interna estraibile. Le protezioni SEESMART di livello 1 garantiscono sicurezza, senza sacrificare lo stile, una volta in dosso sembra di non averle.
​TAGLIE: 46-58
PREZZO: 530 euro

​JEANS REV'IT LOMBARD 2 ​I Lombard sono jeans comodi e pratici, come i predecessori hanno ottime caratteristiche di sicurezza, ora ancora più elevate grazie alle protezioni SEESMART di livello 1. Realizzati in Cordura denim hanno rinforzi powre shield nelle zone ad alta abrasione come il bacino e le ginocchia. Disponibili in blue o grigio.
​TAGLIE: 28-38
​PREZZO: 200 euro

GUANTI REV'IT FLY 2 I Fly 2  sono un paio di guanti totalmente perforati dallo stile classico che lasceranno passare l’aria, ma proteggeranno dall’asfalto, grazie alla realizzazione integrale in pelle, alle protezioni nocche delle dita in TPR, al paranocche rigido e al palmo in PWR | shield. Leggeri e comodi sono ideali nella stagione estiva
TAGLIE: S-XXL
PREZZO: 80 eurO 

STIVALI STYLMARTIN WAVE Gli stivali Wave di Stylmartin sono ispirati al mondo Cafè Race. Riportano uno stile vintage e classico. Prodotti utilizzando solamente pelle pieno fiore di alta qualità, sono comodi, impermeabili e traspiranti. Non mancano le protezioni sul malleolo.
TAGLIE: 39-47

CASCO BELL MOTO-3 Linee vintage che si ispirano a quelle iconiche del primo casco off road di Bell. La composizione è moderna, il Moto 3 è composto da fibre composite, ha interni smontabili e lavabili trattati con lementi anti batterici. Le personalizzazioni sono infinite grazie ai bottoni automatici per le visiere e le livree davvero accattivanti
TAGLIE: XS-XL

 


TAGS: ducati scrambler Ducati Scrambler 1100 ducati scrambler 1100 prova su strada ducati scrambler 1100 pregi e difetti ducati scrambler 1100 data d'uscita

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Ducati Scrambler 1100 Scrambler 1100 MY 2018 86 Cv / 63 Kw 12.990 €
Ducati Scrambler 1100 Scrambler 1100 Special MY 2018 86 Cv / 63 Kw 14.290 €
Ducati Scrambler 1100 Scrambler 1100 Sport MY 2018 86 Cv / 63 Kw 14.990 €
Test ride
In prova con la Ducati Panigale V4s

Ducati Panigale V4s: prova su strada, caratteristiche, prezzo

1 47 0
SCARICHI MOTO
HP Corse GP07 per Ducati Scrambler Cafè Racer

HP Corse: lo scarico GP07 sarà disponibile in acciaio satinato chiaro (Euro 400) e nero (Euro 420)

3 0
Back To Top