Prova

Beta RR 2011


Avatar Redazionale , il 16/07/10

11 anni fa - Dopo il "salto" in avanti dell'anno scorso, la Casa di Rignano sull'Arno aggiorna la sua gamma per il 2011. Tanti aggiornamenti al motore e alla ciclistica rendono le RR ancora più competitive.

Dopo il "salto" in avanti dell'anno scorso, la Casa di Rignano sull'Arno aggiorna la sua gamma per il 2011. Tanti aggiornamenti al motore e alla ciclistica rendono le RR ancora più competitive.

COM'È Passo dopo passo, la Beta si sta ritagliando uno spazio sempre più importante nel segmento enduro. Uno spazio che l'anno scorso ha significato quasi 1800 RR prodotte, non poche considerando sempre che la Beta è una "fabbrichetta" rispetto ai colossi dell'off road. Piccola sì, ma con grandi capacità tecniche che non rendono impossibile confrontarsi anche con i big del segmento. L'anno scorso il passo importante: mollato il motore KTM Beta ha fatto tutto da sola, nuovo motore nuova ciclistica. Il mercato dice che in un momento di grande recessione, le RR non hanno perso vendite. Il che significa che il nuovo prodotto è stato recepito molto bene dal mercato.

SVILUPPO CONTINUO In Beta però hanno continuato a lavorare sviluppando le moto anche sulla base delle informazioni ricevute dal team ufficiale, che ha portato le RR in gara lo scorso anno. Il risultato sono le moto 2011 che ricevono una lunga serie di migliorie ciclistiche e meccaniche per migliorare funzionalità e affidabilità.

FORCELLA GROSSA La modifica più importante della ciclistica riguarda l'arrivo di una nuova forcella Marzocchi Shiver da 50 (l'anno scorso era da 45). Si tratta di un'unità con cartuccia aperta ma che utilizza pistoni a diametro differenziato per la compressione e l'estensione. La progettazione è specifica per Beta e lo scopo è offrire un maggiore sostegno all'avantreno (cambiano anche le piastre forcella) visto che i piloti in alcune situazioni avevano trovato l'assetto un po' troppo cedevole.

TELAIO RINFORZATO Di pari passo arrivano i rinforzi sul telaio con un nuovo punto di fissaggio sul motore (sopra la testa) che consente di irrigidire tutto l'insieme. Le ruote hanno mozzi rivisti e alleggeriti, e la leva della frizione ha nuove boccole per migliorare lo scorrimento della leva stessa.

MOTORE EVOLUTO Il motore è sicuramente stata la più bella sorpresa lo scorso anno quando provammo le nuove Beta. Un'unità che sicuramente si può dire sia "nata bene" perché da subito ha conquistato esperti e meno esperti per la potenza erogata ma soprattutto per la qualità dell'erogazione. A Rignano partivano quindi già da una base eccellente che hanno però sviluppato ulteriormente soprattutto per migliorare l'affidabilità di parecchi componenti e quindi aumentare l'intervallo tra una manutenzione e l'altra.

NUOVA FRIZIONE La novità più importante riguarda sicuramente la frizione che è stata rivista completamente sia a livello di campana (materiali spessori e conformazione) sia a livello di mozzetto. Arriva poi una nuova molla a tazza che consente di migliorare l'attacco aiutando la frizione a non "strappare" quando messa sotto stress, un comportamento che molti enduristi conoscono bene… Tra le novità vanno citati anche i trattamenti in DLC degli ingranaggi dell'avviamento elettrico (consentono migliori avviamenti anche dopo lunghi intervalli di inattività, quando il lubrificante sugli ingranaggi è solo un lontano ricordo…), i nuovi paraoli valvole e il nuovo tenditore idraulico per la catena di distribuzione.

VEDI ANCHE



CONTAORE Tra la componentistica va segnalata anche la nuova strumentazione digitale ultracompatta che alle solite indicazioni aggiunge anche quella delle ore di lavoro del motore, utile per tenere sotto controllo gli intervalli di manutenzione. Insomma alla Beta hanno lavorato di fino per migliorare le RR, cercando sì maggiori prestazioni ma anche di non stravolgere la filosofia del prodotto che poi è la chiave del suo successo.

RACING PER TUTTI Le RR erano e restano moto "plug and play", con componentistica di livello, prestazioni elevate ma, soprattutto, con una grande sfruttabilità e facilità di utilizzo. Piacciono proprio per questo agli appassionati e in Beta sono stati ben attenti a non allontanarsi da questo modo di intendere le moto. Per questo hanno mantenuto ancora le tre cilindrate 400/450 e 520 che consentono di trovare sempre il modello più adatto a ciascuna esigenza.

GIÀ IN VENDITA Le RR 2011 sono già disponibili presso la rete di vendita Beta; i prezzi partono dagli 8.400 della 400, 50 in più per la 450, mentre per la 520 occorre mettere in preventivo una spesa di 8.700 €. Da valutare poi il costo dei ricambi che sicuramente è una carta a favore delle enduro made in Tuscany, perchè le moto non costano solo quando le compri…

COME VA L'approccio con le nuove Beta è subito positivo. Sono moto moderne, curatissime, con tutte le cosette giuste al posto giusto e un appeal estetico indiscutibile, ancor meglio quest'anno che hanno il telaio colorato in rosso come le Beta "storiche". Solo il convogliatore non mi piace molto, e sembra un po' "datato", per il resto tutto dimostra come in Beta le moto da offroad le sappiano fare bene. E le fanno anche con la testa, come dimostrano alcuni particolari "piccoli" solo per modo di dire ma che l'endurista scafato apprezza fin dal primo colpo d'occhio.

MANIGLIE DELL'AMORE Come ad esempio il comodissimo sistema di rilascio della sella con un pulsante, o le maniglie, sempre ai lati della sella, utili per spostare la moto quando si è in mulattiera. La facilità di manutenzione e di accesso agli elementi tecnici è stata massima. Il filtro (la cover è stata rivista) è accessibile semplicemente tirando la fiancatina sinistra, il carburatore si smonta con una sola vite.


COMPONENTISTICA AL TOP
Finiture curate, e componentistica "giusta" (anche sulle 2011 troviamo sospensioni Marzocchi, freni Nissin, cerchi Excel) del resto sono sempre stati elementi caratterizzanti delle enduro toscane. Il lavoro svolto da Beta nell'affinamento delle RR è evidente quando si guida, se l'anno scorso le avevamo provate in un fettucciatone sabbioso, quest'anno è stato un percorso più vario a caratterizzare la prova. Un bellissimo single trail nel bosco e un fettucciato in un prato scosceso hanno fatto da scenario alla presentazione delle nuove Beta, situazione in cui le RR si sono districate alla grande.

400 L'ENDURO PER TUTTI La 400 mi è piaciuta in modo particolare, ha motore, una bella spinta lineare e agilità quanto basta per districarsi negli svelti cambi di direzione tra gli alberi. L'erogazione, in particolare, era e resta uno dei punti di forza delle RR che davvero sono facili da gestire e soprattutto mostrano una trazione davvero eccellente qualsiasi fondo si trovino ad affrontare. Anche nella classica strada ghiaiosa di trasferimento, dare gas significa soprattutto fare strada e non avere la moto che scoda a destra e a sinistra.


ANTERIORE SOLIDO
Quello che si avverte è un avantreno più rigido e stabile che in passato, la forcella da 50 in questo senso fa la sua parte, i piloti apprezzeranno di sicuro perché potranno "spingere" più che nel passato ricevendo comunque il giusto sostegno dall'avantreno. Gli amatori, invece, apprezzeranno il fatto che le Beta sono rimaste comunque facili e intuitive.

LA VIA DI MEZZO La 450 resta la giusta scelta di compromesso; ha potenza in più rispetto al 400 ma non così tanta da mettere in difficoltà ed è capace di assecondare l'amatore ma anche di soddisfare l'agonista che adesso con le RR può davvero comprare la moto e andare a correre senza problemi. Rispetto alla "piccola" si perde un po' di reattività e di maneggevolezza, ma la moto resta comunque sempre gestibile.


520 KING SIZE
La 520 mantiene il suo zoccolo duro di appassionati che amano le prestazioni super e non badano troppo a peso e inerzie. Per tutte devo segnalare che il cambio che l'anno scorso non mi aveva convinto del tutto quest'anno invece mi è piaciuto così come la frizione effettivamente morbidissima da azionare e sempre "burrosa" nell'attacco anche quando si stressa. In questo senso le migliorie apportate dai tecnici Beta si sono fatte decisamente sentire.


Pubblicato da Stefano Cordara, 16/07/2010
Gallery
Listino Beta RR
Allestimento CV / Kw Prezzo
RR Enduro 50 - / - 2.640 €
RR RR Enduro 125 4T - / - 2.970 €
RR Enduro 50 Sport - / - 3.290 €
RR Enduro 50 Racing - / - 3.840 €
RR RR Enduro 4T 125 LC - / - 4.680 €
RR RR 250 Racing Enduro - / - 8.690 €
RR RR 300 Racing Enduro - / - 8.790 €
RR RR 350 Racing - / - 9.490 €
RR RR 4T 390 Racing - / - 9.490 €
RR RR 4T 430 Racing - / - 9.590 €
RR RR 4T 480 Racing - / - 9.690 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Beta RR visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Beta RR
Vedi anche
Logo MotorBox