Sindacati tedeschi contrari, Volkswagen sospende la cessione di Ducati
Industria

Sindacati contrari, Volkswagen sospende la cessione di Ducati


Avatar di Lorenzo Centenari , il 05/09/17

4 anni fa - I rappresentanti dei lavoratori oppongono resistenza. Interrotti i negoziati

I rappresentanti dei lavoratori oppongono resistenza. Interrotti i negoziati coi potenziali acquirenti, tra i quali anche la famiglia Benetton

GIU' LE MANI Ducati non si tocca. Questa la ferma posizione dei sindacati dei lavoratori del Gruppo Volkswagen, il cui Consiglio di Amministrazione avrebbe temporaneamente sospeso il percorso di cessione della Casa di Borgo Panigale. A riportare l'indiscrezione è l'agenzia Reuters, citando una fonte interna all'azienda.

VEDI ANCHE



DIVESTMENT Quella di liberarsi del marchio Ducati era stata una decisione presa dal CdA Volkswagen i mesi scorsi: al Gruppo serve oggi liquidità, sia per riparare i danni generati dallo scandalo Dieselgate, sia per sostenere gli investimenti nella propulsione elettrica. Da qui la scelta di sacrificare il brand motociclistico e di mettersi in cerca di potenziali acquirenti. L'asta di luglio aveva valutato Ducati tra gli 1,3 e gli 1,5 miliardi di euro, quasi il doppio rispetto agli 860 milioni di euro sborsati da Audi nel 2012 per acquisire la Casa bolognese, nonché un valore almeno 13 volte superiore ai suoi profitti operativi, circa 100 milioni di euro. Tra i candidati più accreditati emersero la famiglia Benetton, il Gruppo americano Polaris Industries, gli ex proprietari di Investindustrial, infine i due fondi di private equity Bain Capital e PAI Partners. Ciascun pretendente, ora, dovrà aspettare.

DIVERGENZE DI VEDUTE L'opposizione dei sindacati, i cui rappresentanti occupano metà del CdA del Gruppo Volkswagen (10 membri su 20), non è in ogni caso la sola ragione della momentanea interruzione delle trattative. Sembra infatti che alcuni particolari dell'operazione non mettano d'accordo Audi (che controlla Ducati in forma diretta) e i vertici di Wolfsburg. Il board Volkswagen si riunirà il 29 settembre, giorno in cui la sospensione del processo di vendita, con i negoziati che con ogni probabilità riprenderanno nel 2018, dovrebbe essere comunicata in forma ufficiale.  


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 05/09/2017
Vedi anche
Logo MotorBox