Moto special

BMW Tracker by Fuel Bespoke Motorcycle


Avatar Redazionale , il 28/08/14

7 anni fa - La nona di Kevin Vives è una BMW Tracker

In un'officina di Barcellona, Spagna, vengono ideate e realizzate le special by Fuel Bespoke Motorcycle. Il loro padrone, tale Kevin Vives, è un bizzarro hipster con tanto buon gusto. L'ultima sua creatura è una BMW Tracker su base BMW R 100 RS

IL MONDO DELLE SPECIAL La moda di oggi è che non c'è una moda, in nessun campo. Dagli outfit fino al mondo delle due ruote passando per il cibo, l'imperativo è cheognuno si crea il proprio stile, basta che sia uno. L'esaltazione della personalità e dell'individualità. Proprio come le special e le moto custom, oggi tanto in voga per la loro unicità e semplicità costruttiva. E Kevin Vives, ex-designer e meccanico a tempo perso, ha una propensione e un gusto speciale nel realizzarle. Tanto che ha lasciato il lavoro a tempo indeterminato come designer per creare il brand Fuel Bespoke Motorcycle, piccola officina con sede a Barcellona che partorisce cafè racer, scramblerine e chi più ne ha più ne metta. L'ultima sua creatura è questa BMW Tracker, sotto le cui vesti si nasconde una vecchiotta BMW R 100 RS.

PARTO In realtà, Kevin non lavora in solitaria. Assieme alla sua piccola crew, infatti, inizialmente ha sbattuto la testa a destra e sinistra prima di decidere cosa fare. Alla fine, la decisione: faremo una dirt track, o almeno qualcosa di ispirato a quel mondo. Detto, fatto, il concept della BMW Tracker aveva un serbaotio esile, sella monoposto e scarico alto. E soprattutto, era maledettamente semplice e leggera.

VEDI ANCHE


MODS Via le matite, sotto con le brugole: la base da cui si è partiti è una BMW R 100 RS, la sport touring di Monaco che ai tempi era data per 70 cavalli circa. Ma di questa è rimasto il nome e poco altro. Anzi, nemmeno il nome. Via tutta la carena e le sovrastrutture, sotto con la meccanica. La forcella e l'impianto frenante sono stati sostituiti con quella di una più moderna BMW K75, mentre gli ammortizzatori posteriori sono Ohlins. Ci sono poi carburatori Mikuni, filtri aria K&N, gas rapido by Fondoseca e manubrio da Flat Track firmato LSL con manopole Oury. Infine, la strumentazione analogica è opera di Motogadget Motoscope Tiny, mentre il suggestivo faro tondo è realizzato dalla Bates.

MADE BY MYSELF Quanto descritto sono le parti che Kevin ha acquistato, il resto invece è tutto handmade. Si parla del telaietto posteriore, dello stupendo scarico che pare disegnato da una matita 9B, dei pannelli portanumero laterali in alluminio e di dettagli come il pulsante d'avviamento. Kevin e la sua crew sono già noti nel mondo cusotm per l'ottima qualità costruttiva, ma con questa BMW Tracker si sono davvero superati.


Pubblicato da Alessandro Codognesi, 28/08/2014
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox