Anteprima

Triumph Tiger Sport, nuove foto


Avatar di Andrea  Rapelli , il 22/01/13

8 anni fa - Più pepe per la maxi-inglese

Aspetto tagliente, 10 cv aggiuntivi e ciclistica votata alle curve: la Triumph Tiger Sport strizza l'occhio agli smanettoni senza sacrificare la praticità. Arriverà nelle concessionarie ad aprile.

PIU' SPORT PER TUTTI Il sacro albero delle motociclette da turismo a tutto tondo, dalle parti di Hinckley, non smette di produrre frutti: dopo 800 ed Explorer, ecco arrivare la Triumph Tiger Sport, versione pepata della più stradale 1050.

S'INIZIA DALL'OCCHIO Dal punto di vista stilistico, la Triumph Tiger Sport si fa più spigolosa e tagliente rispetto alla 1050 liscia: sia la parte anteriore, nello sguardo e nei fianchetti laterali, sia la coda, infatti, hanno ricevuto una rinfrescata stilistica in chiave dinamica. I fari, ridisegnati, sono anche più leggeri rispetto al passato mentre due tinte inedite, Crystal White e Diablo Red, donano una certa aggressività all'insieme. Più curati – dicono in Triumph – anche certi dettagli quali piastre forcelle, pedane, carter motore, cuciture della sella in contrasto... Ma i veri plus dell'inglesona arrivano nella ciccia tecnica.

VEDI ANCHE



GUARDA COME MONO I tecnici hanno dato una riguardata alla posizione di guida della Triumph Tiger Sport: la sella più bassa di 5 mm (per un totale di 830) e più stretta accompagna il riposizionamento del manubrio, abbassato di qualche millimetro, per sentire meglio ciò che la moto ha da dire. Conseguenze positive arrivano anche per il passeggero, che può contare su una maggiore copertura dall'aria. Rivisitati anche il parabrezza, ingrandito, e la ciclistica: oltre allo sterzo più chiuso di mezzo grado, ci sono un interasse allungato e forcella pluriregolabile rivista nell'idraulica, con inedite molle e valvole. Totalmente nuovo è lo snello monobraccio posteriore, che ha permesso l'alloggiamento di scarico e borse laterali di dimensioni maggiori. I cerchi in alluminio calzano della Pirelli Angel ST mentre l'impianto frenante a pinze radiali è coadiuvato da un sistema ABS rivisto.

TUTTA CUORE La parte del leone nella meccanica? Il tre cilindri 1050, naturalmente. Grazie al certosino lavoro su aspirazione e scarico, la Triumph Tiger Sport guadagna 10 cv, arrivando a quota 125, mentre la coppia si alza di 6 nm, per un totale di 104. Rivisto anche il cambio, per inserimenti più dolci e rapidi. Il tutto ha anche donato una certa parsimonia nei consumi: secondo la Casa, con un pieno la Tiger Sport percorre il 7% in più di strada rispetto al passato recente.

VIAGGIARE CARICHI Infine, i progettisti si sono dedicati alle borse laterali rigide della Triumph Tiger Sport, optional, che ora – grazie al nuovo telaietto posteriore – possono contenere 10 kg di carico l'una (o un casco integrale): il doppio rispetto al passato. Il Triumph Dynamic Luggage System consente inoltre di isolare le borse, così, in velocità, al telaio non dovrebbero arrivare turbolenze e vibrazioni delle valigie.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 22/01/2013
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox