Pubblicato il 22/10/20

PRONTI AL 2021 Non è passato nemmeno un mese dalla prova della tanto attesa R 18 che BMW toglie i veli alla versione Classic, un allestimento che arricchisce la cruiser costruita a Berlino con una serie di accessori e dotazioni che la rendono più adatta ai viaggi. Insieme alla R 18 Classic, BMW aggiorna anche la gamma Heritage con le nuove R NineT equipaggiate con motori Euro5. 

BMW R 18 Classic

PRONTA AL VIAGGIO La BMW R 18 Classic si presenta con un allestimento caratterizzato da un ampio parabrezza (che abbiamo già visto...) che migliora il comfort così comela comoda sella biposto e una coppia di valigie ricoperte in pelle. Nella zona anteriore compare una coppia di fari a LED, a supplemento del faro anteriore dotato di tecnologia Headlight Pro. Per migliorare l'utilizzo della R 18 a lungo raggio ecco che compare il tanto atteso cruise control: un optional quasi fondamentale per il mercato estero, che renderà questa versione decisamente più appetibile rispetto alla R 18 standard. A completare il pacchetto di accessori ci pensano le pedane piatte anzichè tradizionali (come sulla R18 ''standard'') con la leva del cambio a bilanciere, proprio come le più classiche cruiser del segmento. Completa il pacchetto una ruota anteriore a raggi da 16''. Con un look del genere, è impossibile non pensare alla Heritage 114 Classic di Harley-Davidson: Milwaukee e Berlino non sono mai state così vicine! 

BMW R 18 Classic

MOTORE, CICLISTICA ED ELETTRONICA Dal punto di vista ciclistico e tecnico, la Classic non differisce dalla R 18 presentata ad aprile e provata qualche settimana fa. Il motore è il Big Boxer da 1.802 cc capace di 91 CV a 4.750 giri/min e 158 Nm a 3.000 giri/min. Il grosso bicilindrico è incastonato in un telaio in acciaio con struttura a doppia culla, il forcellone posteriore produce l’effetto un telaio rigido, mentre la trasmissione cardanica a vista è proprio un bel vedere! La sospensione anteriore è telescopica con diametro da 49 mm, mentre al posteriore viene adottata una soluzione cantilever. A fermare la R 18 ci pensa una coppia di dischi da 300 mm con pinze radiali a 4 pistoncini, da 300 mm è anche il diametro del disco dietro. Anche l'elettronica rimane tale e quale: traction control, il controllo della coppia in scalata, ABS a due canali e le tre mappature Rain, Rock e Roll. Ovviamente, non possono mancare le manopole riscaldabili. Il prezzo è ancora da definire, tuttavia sarà superiore a quello della R 18 First Edition che è di 22.990 euro. 


TAGS: bmw bmw motorrad bmw r 18 Novità 2021 BMW R 18 Classic