Pubblicato il 14/10/20

ULTIMA ARRIVATA La BMW R 18 è tra le novità più importanti svelate durante questo 2020. La moto è stata presentata ufficialmente lo scorso aprile, ma a causa dell'emergenza Covid-19 abbiamo potuto mettere mano sulla maxi cruiser solamente settimana scorsa. Per parlarvi di com'è fatta e come va, potete leggere la prova su strada e gustarvi il video in cui vi racconto pregi e difetti della R 18.

Attraverso il blocchetto sinistro della BMW R 18 First Edition si possono selezionare le tre mappature: Rain, Rock e Roll. Manca, invece, il cruise control

VELOCITÀ DI CROCIERA ra i punti di forza della nuova BMW R 18 c'è senz'altro l'elettronica, senza ombra di dubbio la migliore nel segmento cruiser. D'altronde, l'esperienza di BMW Motorrad in questo campo non è seconda a quella di nessun altro. Il pacchetto è davvero completo: controllo della coppia in scalata, controllo di trazione, mappe motore, ride-by-wire. Insomma, non manca nulla... o quasi. Gli occhi più attenti avranno notato l'assenza di un dettaglio che, nel segmento, è diventato ormai un must: il cruise control. Una svista da parte dello stabilimento di Spandau, a Berlino? Assolutamente no: semplicemente, BMW sta ancora ultimando il cruise control della R 18. Non è nemmeno noto se si tratta di un sistema ''tradizionale'' oppure del nuovo sistema di Adaptive Cruise Control, che arriverà prima sulla K1600.

QUANDO ARRIVA? Una grande incognita anche l'arrivo: la Casa non si sbilancia. Originariamente (ovvero prima della pandemia di Coronavirus) questa funzionalità sarebbe dovuta essere introdotta come novità per fine 2020, con la presentazione del model year 2021 o di un nuovo allestimento. Ovviamente i tempi di consegna della R 18 sono stati dilazionati e, dunque è molto probabile che il cruise control non lo vedremo sulla nuova cruiser BMW prima dell'anno prossimo. 


TAGS: bmw motorrad notizie Cruise Control bmw r 18