Listino prezzi Zero SR-S (MY 2020)

Zero SR-S

La sportiva elettrica secondo Zero Motorcycles. Ottime prestazioni, finiture curate, buona dotazione ciclistica e... zero emissioni.

MY 2020 A partire da 22.080 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloZero SR-S
Prezzi a partire da: 22.080 €
Omologazione: Euro6
PRO

Accelerazione: Bruciante, si lasciano al palo scooter, moto e auto sportive... in totale silenzio

Dinamica di guida: più da sport touring che da vera sportiva, ma ciò aiuta a conservare la carica

CONTRO

Autonomia: davvero un peccato non poter sfruttare a pieno il potenziale per paura di rimanere "a secco"

 

Quale versione scegliere

Una sola versione, ma tra gli accessori il range extender e il caricatore per ridurre il tempo da passare attaccati alla presa sono da prendere... anche se il prezzo lievita

Quale colore scegliere

Blue, elegante come le sue linee

Listino Zero SR-S
Com'è la SR-S?

Una sportiva più simile ad una sport touring che a una vera superbike, anche grazie alla posizione rialzata dei semi manubrio e alla posizione di guida piuttosto inserita all'interno della moto. Il design punta tutto su linee semplici ed eleganti, forse meno appariscente della sorella "nuda". Il motore elettrico - in accopiata con il pacco batterie - offre 110 CV e ben 190 Nm di coppia di picco... numeri da capogiro. Per essere una moto elettrica il peso non è esagerato, 229 kg, ed è meglio distribuito rispetto ad alcune competitor. Buone li finiture, così come il confort per pilota e passeggero che qui non è un ospite sgradito. Niente male la ciclistica, con sospensioni Showa completamente regolabili e pinze freno Brembo ad attacco radiale. Al posto del serbatoio c'è un pratico vano, che sparice, però, se acquistato il pacchetto che ne aumenta l'autonomia. I tempi di ricarica variano in base al caricatore acquistato e alla capacità delle batterie. 

Come va la SR-S?

Silenziosamente... bene. Sulle prime lascia quasi interdetti per la capacità di accelerare in maniera bruciante avvolti solo dal fruscio del vento. La risposta dell'acceleratore è ben a punto (poco effetto on-off) e cambia molto in base ad riding mode selezionato. In Sport le prestazioni sono elettrizzanti, ma la batteria ne risente. In Eco tutto è più normale, ma è la soluzione giusta per avere sempre una buona riserva di autonomia. Con la Custom tutto è personalizzabile e si può optare per la risposta più pronta e la massima frenata rigenerativa. A tal proposito, se impostato il livello massimo bisogna riparametrare il modo di frenare. Tra le curve il peso e la taratura "soft" delle sospensioni invoglia alla guida tranquilla piuttosto che a quella "con il coltello tra i denti", che sia un modo per invitare ad una guida parsimoniosa?

Logo MotorBox