Autore:
Simone Valtieri

IL RUGGITO DI ALEX Mancano pochi giorni alla 24 ore di Daytona, la leggendaria corsa riservata all'Endurance in programma 26 e 27 gennaio prossimo. Quest'anno a parteciparvi sarà anche Alex Zanardi, 52 anni, con il team del vecchio amico e rivale Bobby Rahal, con il quale è impegnato in questi giorni nei test denominati "Roar Before Daytona 24", il "ruggito" prima della gara, alla quale Il bolognese parteciperà alla guida di una BMW M8 GTE (In team con il finlandese Jesse Krohn e con l'australiano Chaz Mostert) opportunamente modificata per permettergli di manovrarla con il solo uso degli arti superiori.

SENZA PROTESI In questi giorni stanno spopolando sul web i video realizzati all'interno della vettura di Zanardi, che mostrano l'abilità raggiunta al volante dal pilota bolognese, costretto a usare solo le braccia per guidare da quando perse entrambe le gambe nel disastroso incidente al Lausitzring nel 2003, durante una gara di Formula Cart. Alex, che nel frattempo è diventato atleta paralimpico di rilievo vincendo titoli mondiali e olimpici nell'handbike, ha scelto di guidare senza le sue protesi per avere maggiore movità nei movimenti, scelta già effettuata la scosa estate quando partecipò alla tappa DTM di Misano.

TUTTO NELLE SUE MANI In un primo video su Twitter (dopo il primo paragrafo) si vede l'acrobatica prova del cambio pilota, con Alex che aiuta anche il suo collega a prendere possesso dell'abitacolo. Il secondo video è ancora più soprendente, si vede Zanardi intento a spiegare le modalità di guida in un giro sulla pista della Florida, e si possono apprezzare anche le modifiche apportate all'auto. L'acceleratore è posto su una corona installata dietro al volante, accostata al paddle usato per cambiare le marce. Il freno e il comando per scalare sono invece posti su una leva che il pilota utilizza con la mano destra. 


TAGS: Alex Zanardi Video Zanardi Zanardi Daytona 24 Zanardi driving