Autore:
Simone Dellisanti

GRANDE UOMO Non sono bastate le medaglie che ha conquistato alle Paralimpiadi di Rio, Alex Zanardi è un uomo che vive di emozioni e l’automobilismo è per lui un amore troppo forte, il primo amore. Ecco perché il pilota bolognese dopo la missione di Rio de Janeiro, ha scelto di tornare al volante di un’auto da corsa sul circuito del Mugello. Dal 14 al 16 ottobre, Zanardi gareggerà nella gara finale della stagione del Campionato italiano GT a bordo di una BMW M6 GT3 del BMW Team Italia.

IN PISTASiamo davvero felici di avere di nuovo Alex Zanardi con noi” ha dichiarato il Direttore di BMW Motorsport, Jens Marquardt  “Questa è la prima volta che salirà sulla nostra nuova BMW M6 GT3, i nostri ingegneri hanno sviluppato delle modifiche speciali per la vettura in modo tale che possa guidarla anche lui. Non vediamo l’ora di vederlo in pista al Mugello".

PAROLE AL MIELELa mia vita è un privilegio senza fine che mi permette di fare così tante cose e questa stagione ne rappresenta un classico esempio, ancora una volta potrò avere il privilegio di stare al volante di una grande auto da corsa. Quando ho visto la bellissima BMW M6 GT3 nell’officina di Monaco, ho subito sognato di guidarla. E ora BMW mi concede la possibilità di farlo su uno dei miei circuiti preferiti: il Mugello”. Queste le parole dell’immenso campione bolognese.


TAGS: bmw motorsport bmw m6 gt3 Alex Zanardi bmw team italia circuito mugello Jens Marquardt Paralimpiadi di Rio Rio de Janeiro Campionato italiano GT