Pubblicato il 28/05/20

ZANDVOORT 2021 Era uno degli eventi più attesi della stagione 2020 di Formula 1. Ma l’appuntamento con il Gran Premio d’Olanda sarà rimandato – adesso la notizia è ufficiale – di un anno. Dopo aver definito i cambiamenti alle regole sportive, finanziarie e tecniche in vista del prossimo campionato, Liberty Media è ormai in dirittura d’arrivo per la presentazione del calendario rivisitato di questo disgraziato mondiale 2020. Un calendario che, dopo le trattative intavolate con i promotori della rientrante tappa olandese, non farà tappa a Zandvoort.

Immagine aerea dell'autodromo olandese di Zandvoort, alle porte di Amsterdam

MAREA ORANJE Il Gp d’Olanda, che doveva tornare in calendario in questa stagione dopo 35 anni di assenza (l’ultima edizione disputata è quella del 1985), era molto atteso soprattutto per la marea oranje che prometteva di assaltare gli spalti per sostenere l’idolo di casa Max Verstappen. Ed è stata proprio l’impossibilità di organizzare una gara a porte aperte a essere determinante per la scelta di rimandare l’appuntamento di Zandvoort al 2021. “Insieme alla Formula 1 – ha infatti spiegato il responsabile del comitato organizzatore, l’ex pilota olandese Jan Lammers – abbiamo cercato una possibile altra data per correre il Gp senza spettatori, ma volevamo fortemente celebrare il momento del ritorno della F1 a Zandvoort insieme ai nostri tifosi…”.

Come il coronavirus sta influenzando i campionati motoristici: il calendario dei rinvii/annullamenti

PARLA LAMMERSChiediamo a tutti – prosegue Lammers nel breve comunicato – di essere pazienti. Abbiamo aspettato per 35 anni, quindi credo che potremo aspettare per un altro anno ancora”. Una decisione, dunque, presa solo ed esclusivamente dinanzi all’accertata impossibilità di aprire gli spalti alla marea oranje e in nessun modo collegata ai lavori di completamento del tracciato: “Eravamo già pronti per la nostra prima gara e lo siamo tutt’ora”, ha aggiunto in proposito il comitato promotore del Gp d’Olanda. Per quanto concerne i biglietti, viene garantita la possibilità a tutti coloro che fossero già in possesso di un tagliando d’accesso alle tribune di assistere alla gara della prossima stagione o, in alternativa, di chiedere un rimborso. Dopo i Gp di Monaco e Francia, il Gp d’Olanda è la terza gara della stagione a saltare definitivamente.


TAGS: formula 1 f1 f1 2020 Zandvoort GP Olanda Coronavirus CoViD-19 Jan Lammers