Pubblicato il 04/03/2020 ore 18:51

PRIMO GIRO Conclusi i lavori di rifacimento del circuito di Zandvoort, e dopo aver visto le prime immagini dell'attesa curva finale del tracciato olandese la scorsa settimana, il padrone di casa Max Verstappen ci porta finalmente alla scoperta della pista che a inizio maggio ospiterà il Gran Premio d'Olanda. A bordo di una vecchia Red Bull con motore V8, di quelli utilizzati in F1 fino al 2013, percorriamo un giro intero della rinnovata Zandvoort. Trovate il video in fondo a questo articolo.

STRETTA E INSIDIOSA La pista si conferma come già la conoscevamo, molto stretta e insidiosa con le sue curve molte varie e le vie di fuga vecchio stile che rappresenteranno una trappola da non sottovalutare per i piloti. Senza la sicurezza dell'asfalto, infatti, non sarà difficile che molte monoposto restino insabbiate. Questo dovrebbe anche portare a un probabile ingresso della Safety Car nel corso del gran premio. Per quanto riguarda i sorpassi, invece, resta una pista che concede poche possibilità. Molto affidamento si fa sulla ormai famosa ultima curva, che nel video vediamo percorrere da Verstappen in piena accelerazione, in quinta e sesta marcia, prima di immettersi sul rettilineo del traguardo. La promessa degli organizzatori è che funga da trampolino di lancio per permettere a chi insegue di attaccare nel successivo, e non particolarmente lungo, tratto di dritto che porta alla staccata di curva 1.


TAGS: curva red bull onboard f1 verstappen Zandvoort