Pubblicato il 19/03/2020 ore 19:00

CANCELLAZIONE ILLUSTRE Mancava solo l'ufficialità a una notizia che era inevitabile arrivasse, ed è giunta con il comunicato ufficiale diramato congiuntamente dalla FIA, la Federazione Internazionale dell'Automobile, e dalla FOM, Formula One Management: i Gran Premi di Olanda, Spagna e Monaco sono posticipati o cancellati. Nella fattispecie si cercherà di trovare spazio in calendario più avanti per i primi due, mentre l'Automobil Club di Monaco ha fatto sapere di non poter organizzare l'evento al di fuori delle date originali, in primis per ragioni logistiche (i fornitori, ne avevamo parlato con Stefano Mancini nell'ultima puntata di Radiobox, sono tutti italiani) e di tempi. Originariamente i tre eventi si sarebbero dovuti svolgere rispettivamente il 3, il 10 e il 24 maggio, e questa sarà la prima volta che l'iconico Gran Premio a Monte Carlo non si disputerà dal 1954, dopo 66 edizioni consecutive. Stando così le cose il Campionato del Mondo 2020 dovrebbe scattare il 7 giugno a Baku, in Azerbaijan, salvo nuovi rinvii.

SI PARTE DOPO MAGGIO Nel comunicato FIA e FOM si legge: ''A causa del prosieguo della diffusione dell'epidemia globale di Covid-19, la Formula 1 e la FIA assieme ai promotori hanno preso la decisione di annullare queste gare per salvaguardare la sicurezza di tutti gli addetti ai lavori, dei partecipanti al campionato e soprattutto dei fan. Continueremo a lavorare a stretto contatto con tutti gli organizzatori e le autorità locali per monitorare la situazione e prendere le adeguate decisioni in seguito, cercando potenziali date alternative per ciascun GP affinché possano essere svolti più avanti nel corso dell'anno, non appena la situazione migliorerà. F1 e FIA daranno il via alla stagione non appena sarà possibile, dunque sicuramente dopo il mese di maggio, e continuerà con regolarità a monitorare la situazione generata dal Covid-19''.


TAGS: formula 1 fia fom f1 2020 GP Olanda 2020 Coronavirus CoViD-19 GP Monaco 2020 GP Spagna 2020