Autore:
Simone Dellisanti

TEMPO DI TEST Il Circus della Formula Uno 2018 è pronto per il Circuit de Catalunya, il tracciato che da tempo ospita i test invernali (e non solo) della F1. Subito dopo il Gran Premio di questo weekend (martedì e mercoledì) l’impianto catalano ospiterà anche due giornate di test stagionali.

FERRARI ON THE ROAD Il circuito di Catalogna apre la stagione della F1 più europea, quella delle hospitality mobili nel paddock (sarebbe un po’ riduttivo chiamarle ancora ‘motorhomes’) e delle trasferte via terra. Da Maranello i camion partono al martedì sera prima della gara e impiegano circa dodici ore per arrivare a nord di Barcellona. Rispetto alle gare extraeuropee, le Ferrari SF71H  di Vettel e Raikkonen viaggiano già completamente montate e le revisioni sulle Rosse di Maranello vengono fatte in sede e non in pista.

IL GP SPAGNOLO Abbiamo già analizzato insieme il circuito di Catalogna in questo articolo ma possiamo aggiungere che il tracciato si Spagna è uno dei più amati dai piloti. Non c’è driver, ormai, che non dica di conoscere il tracciato di Montmelò come le proprie tasche. Eppure quest’anno non sarà tutto prevedibile, dal momento che in inverno si è girato con temperature bassissime mentre a questo weekend troveremo condizioni ben diverse con l'asfalto più caldo. Per di più, il tracciato è stato completamente riasfaltato all’inizio di quest’anno, ha perso la rugosità per cui era famoso, e bisognerà trovare i riferimenti fra le mescole Pirelli 2018 (Medium, Soft e Super Soft) e le temperature.

NUOVE SOLUZIONI Ancora non c'è nulla di certo ma nei test post GP la Scuderia Ferrari sperimenterà alcune modifiche per il telaio, testando nuove soluzioni aerodinamiche in vista delle altre gare europee.


TAGS: vettel Raikkonen scuderia ferrari f1 2018 gp spagna 2018