Autore:
Giulio Scrinzi

TAPPA STORICA Lo storico circuito di Barcellona-Catalunya, situato vicino alla città di Montmelò a venti chilometri dalla capitale spagnola Barcellona, ospita l'altrettanto classico GP di Spagnaquinto round del Campionato di Formula 1 2018 che lo ha introdotto in calendario fin dal lontano 1991. Con una lunghezza, nella sua ultima configurazione del 2007, di 4,655 km con sedici curve in totale, è caratterizzato da una superficie asfaltata particolarmente abrasiva ed ondulata, oltre che spesso sporca a causa dell'entrata in pista della sabbia dalla vicina campagna. Nonostante ciò, è molto apprezzato dai piloti per l'alternarsi di curve ampie e veloci con svolte molto più secche, mentre a livello di velocità massima il rettilineo d'arrivo consente punte di “soli” 320 km/h per via dell'elevato carico aerodinamico richiesto.

FATTI SALIENTI Come al solito, ora passiamo alle statistiche: il pilota più vittorioso su questo circuito è il Barone Rosso di Kerpen, quel Michael Schumacher con ben sei successi all'attivo, seguito dal suo storico rivale, Mika Hakkinen (3) e da Nigel Mansell a parimerito con Kimi Raikkonen e Fernando Alonso. Per quanto riguarda i Costruttori, la scuderia con più trionfi in bacheca è la Ferrari (ben otto, di cui l'ultimo nel 2013), seguita a quota sei dalla Williams ed a quota quattro dalla McLaren. L'anno scorso, invece, il trionfatore del Montmelò è stato Lewis Hamilton, che ha battuto Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo.

CARATTERISTICHE

Gran Premio di Spagna
Paese Spagna
Luogo Circuito di Barcellona-Catalunya (Montmelò)
Cadenza Annuale
Fondazione 1913: valevole per il mondiale dal GP 1951
Circuito di Barcellona-Catalunya (Montmelò)
Inaugurazione 1991
Lunghezza 4,655 km
Curve 16
Record del circuito 1'19''149 (Lewis Hamilton, Mercedes, 2017)

TAGS: formula 1 f1 f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp spagna f1 spagna 2018