Autore:
Giulio Scrinzi

RITORNO IN CALENDARIO L’ultima volta in cui il circuito del Paul Ricard aveva ospitato una gara di Formula 1 risale al lontano 1990, un’edizione vinta da Alain Prost al volante dell’evoluzione della mitica “papera” di John Barnard, la Ferrari 641 F1. Dall’anno successivo, infatti, è stato il tracciato di Magny Cours a prendere le redini del GP di Francia, rimasto nel calendario iridato fino all’ultima edizione del 2008, che permise alla Rossa di Felipe Massa di arrivare al successo. Dopo anni di assenza, però, la gara francese è pronta a riaccendere i motori: nella stagione di F1 2018, infatti, il Paul Ricard tornerà ad ospitare le monoposto più veloci del mondo, che potranno così sfrecciare su una delle piste storiche della massima serie automobilistica.

NON SOLO TEST Il circuito Paul Ricard si trova nella località Le Castellet, in Francia ed è uno dei circuiti automobilistici più famosi al mondo per via della curva Courbe de Signes, da percorrere in piena accelerazione a oltre 340 km/h dopo il lunghissimo rettilineo del Mistral (circa 1.800 metri, oggi interrotto da una chicane). Solo Ayrton Senna era in grado di percorrere questa curva con l’acceleratore completamente premuto: una prova di coraggio che tentarono anche altri piloti, fino a quando perse la vita il nostro Elio de Angelis durante dei test nel 1986. A seguito di questo dramma, il circuito fu prima accorciato e poi abbandonato definitivamente dopo l’edizione del 1990. Nel 1999, invece, fu acquistato da Bernie Ecclestone, che lo rimodernò facendogli assumere l’attuale layout di 5,861 km. Scelto da sempre dalle scuderie del Circus per effettuare le prove delle proprie monoposto, nel 2018 farà il suo grande ritorno nel calendario di Formula 1 grazie al continuo rinnovamento della propria licenza FIA utile ad ospitare i Gran Premi.

FATTI SALIENTI Le statistiche del GP di Francia? Michael Schumacher è il pilota più vincente con ben 8 successi all’attivo, mentre la Ferrari domina la Classifica Costruttori all-time con le sue 17 vittorie. Il poleman assoluto, invece, è l’argentino Juan Manuel Fangio con cinque partenze dalla prima fila, mentre a livello di podi Alain Prost condivide lo stesso primato di 11 apparizioni sulle piazze d’onore con il Barone Rosso di Kerpen.

CARATTERISTICHE

Gran Premio di Francia
Paese Francia
Luogo Circuito Paul Ricard (Le Castellet)
Cadenza Annuale
Fondazione 1906: valevole per il mondiale dal 1950
Circuito Paul Ricard (Le Castellet)
Inaugurazione 1970
Lunghezza 5,861 km
Curve 15
Record del circuito 1'04''402 (Nigel Mansell, Ferrari, 1990)

TAGS: formula 1 f1 f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp francia f1 francia 2018