Autore:
Giulio Scrinzi

GP FRANCIA Nessuno lo ha potuto fermare: Lewis Hamilton, in Francia, ha riportato la Mercedes sul tetto del Mondo, gestendo una gara ampiemente alla sua portata e centrando la sua 65° affermazione in carriera. Un risultato con il quale ora si trova nuovamente in testa al Campionato e può gestire la bellezza di 14 punti sul rivale Sebastian Vettel, che sul Paul Ricard si è mostrato troppo nervoso e non è andato oltre il quinto posto sotto la bandiera a scacchi. Hanno completato il podio, invece, l'olandese Max Verstappen, consistente con la Red Bull, e il finlandese Kimi Raikkonen, che con questa medaglia di bronzo ha saputo massimizzare il potenziale della sua Ferrari.

LEWIS HAMILTON Dopo il quinto posto del Canada, Lewis Hamilton era chiamato a centrare un risultato importante per riportare la sua Mercedes davanti a tutti. E proprio sul Paul Ricard è riuscito nell'impresa di far tornare la Freccia d'Argento sul gradino più alto del podio: scattato perfettamente dalla pole position, il britannico non ha sbagliato nulla e ora è di nuovo in testa al Mondiale. In Austria concederà il bis? Voto 10

VALTTERI BOTTAS Con una prima fila tutta Mercedes il team di Brackley aspirava a una doppietta sul Paul Ricard... ma il contatto in partenza in cui Vettel ha centrato l'incolpevole Valtteri Bottas ha compromesso tutto. Il finlandese non ha potuto fare nulla in prima curva, dove ha rimediato dei danni importanti sulla sua W09 EQ Power+ che, poi, non gli hanno permesso di fare meglio della settima piazza sotto la bandiera a scacchi. L'unica gioia? Il giro veloce della corsa. Voto 5

SEBASTIAN VETTEL Stavolta le cose non sono andate nel verso giusto: Sebastian Vettel in Francia ha mostrato un nervosismo eccessivo e già in prima curva si è reso protagonista di un contatto con la Mercedes di Bottas. Ma anche dopo il ritorno ai box il tedesco della Ferrari non si è risparmiato: il successivo contatto con la McLaren di Alonso non è stata la dimostrazione, a seguito del quale però ha imposto il proprio passo e ha messo le pezze alla sua gara con un poco convincente quinto posto sotto la bandiera a scacchi. Tutto da rifare. Voto 6

KIMI RAIKKONEN Il suo compagno di squadra, invece, ha fatto decisamente meglio: scattato dal sesto posto in griglia, Kimi Raikkonen si è reso protagonista di un'ottima gara, conclusa in un terzo posto che dà sicuramente fiducia per i prossimi appuntamenti della stagione. Ben fatto Iceman! Voto 8

MAX VERSTAPPEN Bella prestazione anche da parte di Max Verstappen, che con la sua Red Bull ha tentato fino all'ultimo di tenere il ritmo dell'imprendibile Mercedes di Hamilton. Alla fine, però, anche l'olandese ha dovuto cedere il passo e "accontentarsi" di un ottimo secondo posto al traguardo con il quale, come in Canada, si è messo dietro il compagno di squadra Ricciardo. Voto 9

DANIEL RICCIARDO Ricciardo, invece, non ha entusiasmato: il vincitore di Montecarlo non ha saputo tenere il ritmo del compagno in squadra e alla fine, come in Canada, ha perso la propria battaglia in casa. Il suo quarto posto, però, gli ha permesso di scavalcare Bottas nella Classifica Piloti, per cui ora l'australiano si trova terzo con 96 punti nel Mondiale. Voto 8

HAAS Finalmente la Haas ha saputo massimizzare il potenziale della sua monoposto: in Francia la VF-18 si è aggiudicata il premio di "migliore degli altri" grazie al sesto posto di Kevin Magnussen, bravo addirittura a tenersi dietro la Freccia d'Argento di Bottas. Meno convincente la seconda vettura americana affidata a Romani Grosjean, solo 11esimo davanti al suo pubblico. Voto 7

RENAULT Due Renault a punti anche sul Paul Ricard: Carlos Sainz Jr, infatti, ha portato la sua RS18 all'ottavo posto davanti al compagno di squadra Nico Hulkenberg, a dimostrazione che la vettura francese è in grande crescita. Voto 7

SAUBER Buoni miglioramenti anche da parte della Sauber: nonostante l'incendio alla power unit Ferrari accaduto a Ericsson durante le prove libere, la C37 sponsorizzata dall'Alfa Romeo si è distinta in gara grazie al talento di Charles Leclerc, che ha saputo ripetere l'impresa del Canada portando a casa l'ultimo punticino disponibile nella Top 10. Voto 7

McLAREN La McLaren non convince: Stoffel Vandoorne, doppiato, ha portato la MCL33 in 12° posizione, mentre Fernando Alonso ha fatto addirittura peggio transitando ultimo sotto la bandiera a scacchi. I problemi della vettura britannica? Forse non era solo la power unit Honda ad essere inaffidabile... Voto 5

TORO ROSSO Non convincono nemmeno le Toro Rosso, con il solo Hartley al traguardo in 14° posizione. Gasly, invece, ha terminato la sua corsa al primo giro a causa di un contatto con Esteban Ocon. Serve un cambiamento di rotta immediato. Voto 4

WILLIAMS Stesso discorso per le Williams, con solo Sirotkin sotto la bandiera a scacchi in 15° piazza. Stroll, invece, ha dovuto sventolare bandiera bianca dopo soli 5 giri di gara. Peccato. Voto 4

FORCE INDIA La squadra "bocciata" del GP di Francia, però, è sicuramente la Force India, con entrambi i piloti costretti al ritiro: Ocon per il contatto al primo giro con Gasly, Perez per un problema alla pressione dell'acqua sulla sua VJM11. Voto 3


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 max verstappen daniel ricciardo f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp francia f1 francia 2018 f1 2018 francia