La Haas annuncia la rottura con Mazepin e Uralkali. Il pilota: "sono deluso"
F1 2022

La Haas annuncia la rottura con Mazepin e Uralkali. Il pilota: "sono deluso"


Avatar di Simone Valtieri , il 05/03/22

2 mesi fa - Nikita Mazepin non è più un pilota della Haas, via lo sponsor Uralkali

Nikita Mazepin non è più un pilota della Haas. La scuderia americana ha rescisso il contratto con lo sponsor Uralkali e con il russo, suscitandone le ire

ADDIO RUSSIA La notizia era nell'aria da giorni ed è stata ufficializzata questa mattina: Nikita Mazepin non correrà più al volante della Haas. La scuderia americana ha diramato un brevissimo comunicato in cui si legge: ''Haas F1 Team ha deciso di terminare, con effetto immediato, la partnership con lo sponsor Uralkali e il contratto con il pilota Nikita Mazepin. Come il resto della comunità della Formula 1, il team è scioccato e rattristato dall'invasione dell'Ucraina e spera in una rapida e pacifica fine del conflitto''. Già nel corso dei test di Barcellona, nei primissimi giorni dell'invasione russa in Ucraina, la squadra americana aveva oscurato i colori della bandiera russa dalla livrea della sua monoposto, rimuovendo ogni dicitura dello sponsor da monoposto, camion e box. Oggi è arrivata la rottura ufficiale con lo sponsor che pagava profumatamente per far correre Mazepin in Formula 1 e, di conseguenza, il licenziamento del pilota stesso.

LA DELUSIONE Nikita Mazepin, al centro di aspre polemiche per non aver preso una chiara posizione contraria alla guerra nelle sue dichiarazioni, ha reagito sui suoi canali social alla notizia, dicendosi stupido e deluso dalle circostanze. ''Cari fan e follower, sono molto deluso di apprendere che il mio contratto in Formula 1 è stato rescisso. Nonostante capisca le difficoltà, la sentenza della FIA (che aveva concesso di correre senza bandiera ai piloti russi e bielorussi, mentre gli automobil club britannico e tedesco erano stati i primi a negare ogni accesso) e la mia disponibilità ad accettare le cnodizioni proposte per continuare a gareggiare, sono state completamente ignorate e nessun processo è stato seguito in quella che è stata una decisione unilaterale. A chi ha cercato di comprendere, va la mia eterna gratitudine. Ho fatto tesoro del mio tempo in Formula 1 e spero sinceramente che si possa tornare insieme di nuovo in tempi migliori. Avrò altre cose da dire nei prossimi giorni, Nikita''. Nei giorni scorsi la Formula 1 aveva comunicato la rottura di ogni rapporto commerciale con la Russia, cancellando gli accordi presi per il GP di quest'anno a Sochi e dei prossimi anni a San Pietroburgo. Al posto del pilota russo, ai test di Sakhir in Bahrain di settimana prossima, dovrebbe esserci il brasiliano e nipote d'arte Pietro Fittipaldi.


Pubblicato da Simone Valtieri, 05/03/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox